La banana, un alimento chiave per il recupero sportivo

· 14 Aprile 2019
Per quanto riguarda il recupero sportivo, la banana è uno dei frutti più interessanti. Questo potente alimento naturale contiene un'ottima percentuale di minerali e vitamine, sostanze nutrienti essenziali per il corretto funzionamento dell'organismo.

La banana è un alimento chiave per il recupero sportivo. Il suo consumo durante e dopo l’attività fisica ci aiuta a prolungare lo sforzo. Infatti, i suoi effetti sul corpo sono più utili del contributo delle cosiddette bevande sportive.

Un esempio di ciò lo vediamo in ogni partita televisiva del tennista Rafael Nadal. Lo spagnolo, tra ogni set, di solito mangia una banana, sicuramente per assumere una dose extra di energia. Che la banana fosse estremamente positiva dal punto di vista nutrizionale lo sapevamo, ma… questo frutto è anche in grado di migliorare le prestazioni? Vediamo insieme perché la banana è un alimento chiave per il recupero sportivo.

I carboidrati forniscono energia

I nutrizionisti non smettono di insistere sull’importante contributo dei carboidrati. Infatti, il consumo moderato di alcuni di cibi contenenti carboidrati, come pasta o riso, è sempre raccomandato. Tuttavia, quando si tratta di carboidrati naturali, sembra che il problema sia diverso.

Il fatto è che questo tipo di cibo contiene zuccheri che richiedono tempo per essere sintetizzati. A causa di questo intervallo biologico, ciò che consumiamo è una fonte di energia istantanea. Tuttavia, alcuni alimenti come il pane possono avere l’effetto opposto e diventare grasso accumulabile.

Nessun atleta vuole perdere la propria forma fisica. Ora, gli zuccheri prodotti dalla banana sono di tipo naturale e la loro sintesi è molto più semplice. In breve, siamo di fronte a un carboidrato che non ci causerà direttamente nessuno squilibrio di peso, né alcun disagio.

Le bevande sportive per il recupero sportivo

Ovviamente, il modo più semplice per consumare lo zucchero è attraverso l’assunzione diretta di glucosio o saccarosio. Gli atleti si sono abituati per decenni a ottenere questi elementi attraverso le bevande energetiche. Il problema è che gli zuccheri utilizzati in questi prodotti non sono naturali.

Al contrario, la banana contiene fruttosio naturale che non è dannoso ed è molto più leggero da smaltire per l’organismo. Il fruttosio, inoltre, ossigena tutti gli organi e, naturalmente, facilita la respirazione quando eseguiamo lo sforzo fisico. È anche un alimento ricco di potassio, folato, vitamina B3 e B1, tra gli altri elementi, e di antiossidanti.

Succo di banana

In breve, la banana sarebbe molto più sana se inclusa nelle bevande sportive e fornirebbe inoltre ulteriori minerali e vitamine. La conclusione, per gli esperti, è che questo frutto è il migliore per il recupero sportivo.

La banana, un alimento chiave per il recupero sportivo

Da una prospettiva più generale, la banana fornisce un contributo che va oltre l’energia. A causa della sua concentrazione di potassio e di altri minerali, è considerata anche un antinfiammatorio naturale. Nella fattispecie, il suo consumo aiuta a prevenire crampi muscolari e altri disturbi alle articolazioni.

Mangiare la banana ha anche effetti positivi per la salute dell’apparato digerente. La banana agisce come protettore della mucosa e delle pareti intestinali. In questo modo, evita la comparsa di molteplici disturbi allo stomaco.

Questo frutto e le ricette che lo contengono stimolano l’appetito, il che è positivo per le persone che hanno bisogno di aumentare di peso. La banana promuove la buona nutrizione del corpo in modo equilibrato e controllato, senza colesterolo o grasso.

La banana e i suoi benefici sull’umore

Le banane contengono una sostanza chiamata triptofano, che è essenziale per stimolare la produzione e l’attivazione della serotonina. Naturalmente, questo promuove il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale.

Il risultato? Gli atleti e i non atleti in generale potrebbero migliorare il loro umore mangiando la banana. Si ritiene inoltre che questo frutto aumenti la capacità di memoria, grazie alla sua relazione con la serotonina.

Come è logico, questi benefici non significano che dovremmo mangiare le banane indiscriminatamente. Il suo consumo eccessivo potrebbe influenzare il funzionamento dei reni, anche se in questo caso la quantità di banana che dovremmo consumare dovrebbe essere molto alta.

Banana in pezzi

La banana è comunque un frutto che aiuta a mangiare più fibre.

Alcuni svantaggi delle bevande isotoniche

Oltre all’elevata quantità di zuccheri aggiunti, le bevande sportive non sono buone per dissetarsi. Pertanto, di solito si commette l’errore di berne più di quanto si dovrebbe durante l’esercizio fisico.

A differenza della banana, infatti, le bevande isotoniche contribuiscono alla perdita di sodio. In casi estremi, può essere generata una condizione chiamata iponatriemia, che consiste in un abbassamento eccessivo della quantità di questo minerale nel sangue.

Per questo e molto altro, gli atleti dovrebbero considerare la possibilità di mangiare la banana, un alimento chiave per il recupero sportivo. Anche se non siete dei professionisti, vi consigliamo di bere determinate quantità di acqua, piuttosto delle bevande industrializzate.

  • López Farré, A. Plátano de Canarias y salud. Extraído de: http://www.invesplacan.es/wp-content/uploads/2017/04/Libro_Monografico_Platano.pdf
  • Di Carlo, N.G. 2011. Consumo de antioxidantes naturales en deportistas. Universidad Abierta Interamericana. Extraído de: http://imgbiblio.vaneduc.edu.ar/fulltext/files/TC111503.pdf