Fa bene correre quando fa caldo?

15 Giugno 2019
Sono molte le persone che si domandano se fa bene andare a correre quando fa caldo. In questo articolo andremo a vedere quali sono i vantaggi e gli svantaggi in modo che possiate trarre le vostre conclusioni. Leggete con attenzione!

Con l’arrivo dell’estate molte persone si domandano se fa bene o no andare a correre quando fa caldo. Vi abbiamo preparato una lista con i vantaggi e gli svantaggi. Inoltre, se decidete di allenarvi quando le temperature sono elevate, vi abbiamo preparato un’altra lista con dei consigli per migliorare le vostre prestazioni.

Sicuramente, per i principianti, correre nella stagione calda può essere veramente difficile e complicato. Nella maggior parte dei casi, si riduce l’intensità e la durata degli allenamenti. Evitare di allenarsi nelle ore più calde e mantenere una buona idratazione sono degli aspetti fondamentali per il buon esito delle vostre routine.

Correre quando fa caldo non è un’attività esente da rischi. Può causare disidratazione, crampi muscolari, sudorazione eccessiva e colpi di calore. Questi problemi possono essere evitati se si ascoltano i segnali che il corpo ci manda e si prendono le dovute precauzioni: assumere i liquidi necessari per rimanere idratati, evitare di correre nelle ore più calde e diminuire il ritmo che di solito manteniamo.

Quali sono i vantaggi di correre quando fa caldo?

Il fatto che non sia semplice correre quando fa caldo, può aiutarvi a diventare dei corridori migliori. Ecco quali sono i vantaggi di correre con temperature elevate:

  • Per contrastare il calore, il corpo aumenta l’afflusso di sangue alla pelle.
  • A causa del maggiore afflusso di sangue alla pelle, i muscoli ricevono meno sangue ossigenato. Per compensare questa mancanza, il corpo produce più sangue.
  • Maggiore controllo della temperatura corporea che, dopo esservi acclimatati, non aumenterà eccessivamente.
  • Per facilitare il processo di raffreddamento, si inizia a sudare ad una temperatura corporea più bassa.
  • Il sudore contiene meno sali minerali. Con una giusta alimentazione ed una corretta idratazione manterrete stabile il livello di elettroliti.
  • Sopportare il calore vi permette di essere dei corridori più efficienti e di aumentare la resistenza allo sforzo.
ragazza va a correre

Quali sono gli svantaggi di correre quando fa caldo?

Gli aspetti negativi di correre quando fa caldo riguardano soprattutto la reazione del corpo all’intensità degli allenamenti e alla temperatura. I principali problemi che possono verificarsi sono i seguenti:

  • Correre nella stagione calda può causare degli spasmi muscolari dovuti alla perdita di liquidi ed elettroliti e all’eccessiva sudorazione. Questo problema può verificarsi durante gli allenamenti o anche diverse ore dopo la corsa.
  • Quando le temperature sono elevate, gli episodi di disidratazione sono frequenti. È necessario rimanere idratati ed avere un livello adeguato di elettroliti. Assumete molta acqua, bevete delle bevande per sportivi e consumate della frutta.
  • I problemi legati ad un eccesso di calore si verificano soprattutto tra i principianti. In questi casi, se dovessero verificarsi dei problemi, interrompete immediatamente l’allenamento, mettetevi all’ombra e rinfrescatevi con una bevanda preferibilmente fredda.
  • Il colpo di calore è molto comune quando si corre a temperature elevate. I sintomi includono disorientamento, confusione, mancanza di equilibrio e sudorazione eccessiva. In questi casi è necessaria assistenza medica immediata.
  • Le prestazioni potrebbero risentirne. Potreste non essere in grado di correre allo stesso ritmo o percorrere la stessa distanza che di solito coprite con delle temperature più miti.
ragazza al mare per correre

I migliori consigli per correre quando fa caldo

Adesso che sapete quali sono i vantaggi di correre quando fa caldo, è importante conoscere alcuni trucchi che vi permetteranno di migliorare i vostri allenamenti quando le temperature sono elevate. I nostri consigli sono i seguenti:

1. Correte ascoltando le vostre sensazioni

Correre quando fa caldo è un’opportunità per lasciarsi guidare dalle sensazioni e mantenere un ritmo adeguato allo sforzo, senza tenere conto degli obiettivi. Invece di sostenere un ritmo elevato per coprire la distanza che di solito percorrete, dovete correre tenendo conto della temperatura e dello sforzo maggiore che state eseguendo.

2. Evitate le zone e le ore di massimo calore

Vi consigliamo di evitare le zone in cui le temperature sono più elevate e le ore di maggiore intensità dei raggi solari. Ad esempio, l’asfalto assorbe il calore e lo restituisce facendo aumentare la temperatura del corpo. Quindi, quando fa caldo, è preferibile percorrere delle strade ombreggiate dove la temperatura è generalmente più bassa. Se percorrete dei sentieri di un parco, vi consigliamo anche di ridurre il ritmo della corsa: il cambiamento di superficie può influenzare la reazione dei muscoli.

3. Mantenete una buona idratazione

Infine, non dimenticate che quando fate un’attività sportiva è molto importante mantenere una buona idratazione, prima, durante e dopo l’esercizio. Rispettare questo consiglio è di fondamentale importanza, soprattutto quando fa caldo. Assicuratevi di avere sempre a disposizione una bottiglia d’acqua per evitare le spiacevoli conseguenze dovute alla disidratazione.

ragazza che beve

Un ultimo consiglio per i principianti. Correre quando ci sono delle temperature elevate può essere molto pericoloso per la salute. Evitate di farlo. Ma se proprio volete allenarvi, ricordatevi di portare sempre con voi una bottiglia d’acqua e una crema solare per proteggere la pelle dai raggi del sole.