La classifica dei 4 migliori portieri al mondo

17 Novembre 2019
Ecco i 4 migliori portieri al mondo secondo la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio. C'è anche un italiano: il mitico Gigi.

Dal 1987, ogni anno, la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio, abbreviato IFFHS (dalle iniziali in inglese), assegna un premio ai migliori portieri del mondo. Volete sapere chi sono? Continuate a leggere l’articolo!

La bravura di un portiere non viene valutata solo in base alle squadre in cui ha giocato, anzi, i parametri più importanti per stilare una classifica sono i minuti di gioco in cui non hanno ricevuto alcun gol e le parate più famose.

Chi sono i migliori portieri al mondo?

Alcuni tra quelli che sono stati riconosciuti come i migliori portieri del mondo si sono ormai ritirati dai campi di calcio, altri invece sono famosi per aver giocato nella nazionale del loro paese e poi ci sono quelli che sono diventati dei veri e propri eroi nelle loro squadre locali. Ciononostante, tutti loro hanno qualcosa in comune: sono tutti (quasi) impossibili da battere.

1. Manuel Neuer

Giocatore del Bayern Monaco dal 2011 e della nazionale tedesca, oltre che capitano, la carriera di Manuel Neuer inizia nello Schalke 04 nel 2006, all’età di 20 anni. È stato premiato dalla IFFHS come miglior portiere dell’anno per ben 4 anni di fila: dal 2013 al 2016.

Durante la sua prima stagione al Bayern Monaco raggiunse il record di minuti senza gol subiti: 1447, per la precisione. Prima di Neuer a detenere il record era stato Oliver Kahn con un totale di 1012 minuti nel 1989.

Inoltre, faceva parte della nazionale che si è aggiudicata la coppa del mondo nel Mondiale 2014 in Brasile. In questa occasione, fu nominato “guanto d’oro”; in tutto il campionato gli avversari riuscirono a mandare in porta solo 4 gol.

Manuel Neuer, uno tra i migliori portieri al mondo

2. Gianluigi Buffon, un italiano tra i migliori portieri al mondo

Nato in Italia nel 1987, Buffon fece il suo esordio nel 1995 nel Parma F.C. ma è famoso per le sue 16 stagioni alla Juventus.

Nella sua carriera con la squadra torinese è riuscito a portare a casa ben 19 titoli (di cui 9 Serie A e 5 Supercoppe d’Italia). Inoltre è stato eletto portiere dell’anno dalla IFFHS per ben 5 volte: 2003, 2004, 2006, 2007 e 2017 ( ed è stato finalista altre sei volte, tra il 2006 e il 2016).

Con la nazionale italiana ha giocato ben 176 partite e dal 1997 h ricevuto solo 146 gol. Si aggiudicò il titolo di campione del mondo nel Mondiale del 2006, nella famosa finale Italia-Francia; in quella partita, che poi finì 5-3 ai rigori, Zinedine Zidan diede una testata a Marco Materazzi.

3. Oliver Kahn

Un altro tedesco nella lista dei migliori portieri al mondo, e del Bayern Monaco. Nato nel 1969, la sua carriera ebbe inizio nel Karlsruher SC, ma senza dubbio deve la sua fama alle 14 stagioni in cui ha giocato in una delle squadre più famose della Bundesliga. In entrambe le squadre ha giocato ben 780 partite, infatti è il terzo giocatore ( e il primo portiere) ad aver giocato così tanti incontri in questa lega calcistica.

È stato premiato dalla IFFHS tre volte, nel 199, nel 2001 e nel 2002. Ha vinto 8 volte la Bundesliga e 6 volte la Coppa di Germania, oltre ad alcuni campionati locali.

Kahn, portiere tedesco tra i migliori al mondo

Nella nazionale tedesca, Oliver Kahn ha giocato 96 incontri dal 1995. A partecipato a 4 Mondiali di Calcio; si è classificato secondo nell’edizione Corea-Giappone del 2002, in cui la sua squadra perse 2 a 0 contro il Brasile. Ad ogni modo, Kahn fu eletto miglior giocatore.

4. Iker Casillas

Non è solo uno dei migliori portieri della storia, è colui che si è aggiudicato più volte il premio della IFFHS, per 5 anni di fila!! Iker Casillas, nato a Madrid nel 1981, esordì nelle categorie inferiori del Real Madrid nel 1990, ha vinto il premio come miglior portiere dal 2008 al 2012. Il suo vero debutto ci fu nel 1999, contro l’Athletic.

Casillas è stato uno dei ‘galattici’ del Real Madrid ed ha fatto parte della squadra nella sua epoca d’oro, insieme a Calderón, Pellegrini, Mourinho e Ancelotti come direttori tecnici. È anche il secondo giocatore per numero di partite nella storia della squadra (725), superato solo da Raúl González che ne ha giocate 741. Nel 2015 è passato al F.C. Porto.

Casillas mentre difende la sua porta

Nel 2000 c’è stato il suo debutto nella nazionale spagnola ed è il giocatore che ha giocato il maggior numero di partite internazionali. È stato campione nel Mondiale di calcio del Sudafrica nel 2010 (la Spagna vinse la finale contro i Paesi Bassi con l’ 1 a o) quando in tutto il campionato gli avversari riuscirono a mandare in porta solo 2 gol, oltre che in due Coppe d’europa (2008 e 2012) dove subì rispettivamente 2 e 1 gol.

Ovviamente, sebbene quelli citati finora siano i migliori quattro portieri, ciò non significa che non ce ne siano altri degni di questo riconoscimento. Infatti, parlando di record, campionati vinti e buone performance a livello internazionale non possiamo fare a meno di citare altri grandi campioni.

Sono Danijel Subasic (Croazia), Alisson Becker (Brasile), Keylor Navas (Costa Rica), Hugo Lloris (Francia), Thibaut Courtois (Belgio), Petr Cech (Repubblica Ceca), José Luis Chilavert (Paraguay), Andreas Kopke (Germania), Michel Preud’homme (Belgio), Dida (Brasile), Peter Schmeichel (Danimarca), Júlio César (Brasile) e Walter Zenga (Italia). Per concludere, una menzione speciale va dedicata al portiere belga Jean Marie Pfaff, il primo ad ottenere il premio come miglior portiere della IFFHS nel 1987.

  • Müller, F., Best, J. F., & Cañal-Bruland, R. (2018). Goalkeepers’ Reputations Bias Shot Placement in Soccer Penalties. Journal of Sport and Exercise Psychology. https://doi.org/10.1123/jsep.2017-0358