Le caratteristiche fisiche sviluppate dalla danza classica

29 Novembre 2019
I ballerini classici sono in grado di fare cose incredibili con i loro corpi. Per raggiungere queste abilità, devono sottoporsi ad un allenamento che cambierà gradualmente le loro qualità fisiche. Vediamo insieme le interessanti abilità dei ballerini.

La danza classica è un’attività artistica che consiste nell’espressione di sentimenti e storie attraverso i movimenti. Oltre alla recitazione e all’interpretazione, i ballerini devono anche condizionare i loro corpi per eseguire le coreografie. In questo articolo, parleremo delle caratteristiche fisiche sviluppate dalla danza classica.

Vale la pena sottolineare che il balletto classico è composto da esercizi e posture che sfidano l’anatomia umana. Pertanto, col passare del tempo, il ballerino amplia la sua gamma di movimenti ed iniziano a verificarsi una serie di cambiamenti nel suo stato fisico. Vediamo insieme le caratteristiche fisiche sviluppate dalla danza classica.

I cambiamenti del corpo prodotti dalla danza classica

1. Perdita di peso

La danza è una forma di esercizio aerobico, il che significa che è abbastanza vigoroso da aumentare il battito cardiaco e la frequenza respiratoria. Se viene eseguita su base regolare, può aiutarvi a perdere peso tanto quanto farebbero altre forme di esercizio.

La danza classica è piena di esercizi cardiovascolari che mirano a sviluppare la resistenza del ballerino. Secondo la ballerina professionista Barbara Craddock, il ballet è in grado di bruciare molte più calorie rispetto ad altre forme di danza come la salsa o la sala da ballo.

2. Maggiore forza nei piedi

I ballerini devono lavorare su tutte le aree del loro corpo per eseguire i movimenti e le posture necessarie per ballare. Tra le parti del corpo che richiedono maggiore sforzo ci sono sicuramente i piedi, perché sostengono il peso di particolari posture. Inoltre, le calzature adatte alla danza costringono questa parte del corpo ad acquisire molta forza ed equilibrio.

Abilità psicomotorie nella danza

Ad esempio, posture come il relevé, che prevede che il corpo venga sostenuto dai piedi e che si indossino delle speciali scarpe a punta, modificano l’aspetto fisico dei piedi.

In questo modo, i piedi dei ballerini possono acquisire molta forza, flessibilità e agilità. Tuttavia, si possono svilupparsi dei disturbi, compaiono vesciche, usura ossea, gonfiore, problemi alle dita, dolore all’arco plantare, sesamoidite o metatarsalgia.

3. Postura

Secondo la ballerina professionista e performance coach Christina Chitwood, la danza agisce sui muscoli e sulle fibre che controllano la postura. Pertanto, i muscoli situati intorno alla colonna vertebrale si contraggono per mantenere la postura.

Il ballerino deve abituarsi a mantenere quella postura nonostante la fatica ed il dolore che a volte possono insorgere. Questo a volte provoca una leggera inclinazione, anche quando non ci si sta allenando per la danza.

Le pose del balletto classico stimolano i muscoli centrali (stomaco e schiena), nonché i muscoli che circondano la colonna vertebrale. Mentre i ballerini si allenano, ottengono una postura migliore e aumentano il tono muscolare.

4. Equilibrio e coordinazione, le chiavi della danza classica

Tutte le forme di danza migliorano l’equilibrio e la coordinazione, sebbene alcune lo facciano meglio di altre. Nel caso della danza classica, il ballerino è tenuto a mantenere un centro di equilibrio stabile per assicurarsi di non cadere quando gira e gira su se stesso.

La danza provoca un cambiamento positivo nella propriocezione o cinestesia e nello sviluppo psicomotorio. Il pas de deux, il pas de trois o la danza di gruppo dipendono in gran parte dalla coordinazione, poiché tutti i ballerini devono essere in sintonia l’uno con l’altro affinché la performance funzioni.

5. Muscoli tonici e forti

La danza è particolarmente utile per i muscoli delle gambe e dei glutei. Funziona anche su fianchi, braccia, parte bassa della schiena e addome. Man mano che il tono muscolare migliora e aumenta la flessibilità, i ballerini possono provare sollievo dal mal di schiena e sentire maggiore resistenza.

Danza classica in palestra

Tuttavia, a volte i livelli di sacrificio sono così alti nel balletto classico che possono verificarsi rigidità, deperimento muscolare e lesioni. Pertanto, i ballerini devono abituarsi a gestire i disturbi costanti nonostante i benefici già menzionati, come la forza e la tonicità delle fibre muscolari.

La danza classica come sport

Nel tempo, il balletto classico ha modificato molte delle sue caratteristiche. Tra questi, i requisiti molto rigidi riguardanti le prestazioni fisiche del ballerino. Allo stato attuale, l’obiettivo è che gli artisti di danza classica ottengano una buona performance fisica e artistica.

In questo modo, la danza classica può essere considerata un’arte che esplora il mondo dello sport. Ciò è dovuto a tutti gli esercizi che i ballerini devono eseguire e allo stato fisico che devono raggiungere per ballare.

Il balletto classico è una disciplina d’élite che richiede perseveranza, temperamento, amore e passione: sono questi gli ingredienti per ottenere una performance eccellente. Inoltre, ci vuole molta pazienza per far fronte ai cambiamenti che può causare nel corpo umano.

  • Christina Chitwood’s Performance; Top 5 Ways Dance Improves Performance in Everyday Life; Agosto 2010.
  • Dancescape; Benefits of Dancing & Quick Tips for Staying Healthy; Barbara Craddock; Abril 2006.
  • University of Galicia: Posture
  • Ed Yong. 2009. Ballet postures have become more extreme over time.