I 7 cibi più ricchi di calcio per la salute delle ossa

28 Agosto 2019
Avete idea di quanto calcio ha bisogno il corpo ogni giorno? Ecco qui un elenco dei cibi che contengono calcio: è sempre bene includerli nella vostra dieta.

Tra le essenziali per la salute, certo il calcio svolge un ruolo fondamentale. Il calcio è un minerale che svolge delle funzioni davvero importanti per la nostra struttura fisica. Conoscere i cibi più ricchi di calcio e quindi assumere la quantità corretta di calcio attraverso il cibo, consente di svolgere tutte le attività quotidiane e quelle sportive in modo ottimale.

In questo articolo analizzeremo i cibi più ricchi di calcio.

I cibi più ricchi di calcio

Qui di seguito, troverete alcuni dei cibi più ricchi di calcio da includere nel consumo giornaliero.

I latticini

I latticini sono una fonte indiscutibile di calcio. Di solito, i latticini sono i derivati ​​del latte crudo o scremato, come ad esempio i più comuni sono il burro, i formaggi, lo yogurt; ma ci sono molti altri modelli di elaborazione e presentazione. I latticini includono:

  • Latte: è una delle principali fonti di calcio, che inizia fin dall’allattamento al seno dei neonati. Oltre al calcio, fornisce fosforo e magnesio.
  • Formaggio: creato attraverso l’elaborazione del latte. Ci sono moltissime varietà di formaggi, a seconda della regione e della cultura di appartenenza.
  • Yogurt: si ottiene attraverso la fermentazione batterica del latte.
  • Burro: è il risultato di un frullato di grasso e latte, con cui viene creata una crema. È un’ottima fonte di energia, quindi è consigliato per la colazione.
I cibi che contengono le maggiori percentuali di calcio: i latticini

Il pesce

Indubbiamente il pesce contiene delle componenti essenziali e molto sane, ad esempio, è ideale per eseguire una buona digestione prima di dormire, e contiene anche calcio. Ecco qui i tipi di pesce che contengono maggiori percentuali di calcio:

  • Sardine: pesce azzurro che contiene grandi quantità di calcio, oltre alle proteine.
  • Salmone: è il pesce con la maggior parte dei nutrienti, ideale dopo gli allenamenti che richiedono sforzo.
  • Acciughe/Alici: normalmente vengono consumate fritte, grigliate o marinate nell’aceto. Sono ricche di omega 3 e vitamine.

Le verdure

Tra i cibi che contengono maggiori percentuali di calcio, le verdure sono anche una straordinaria fonte di vitamine, minerali, fibre, oltre al loro elevato contenuto di acqua e agli effetti antiossidanti.

  • Lattuga: la verdura numero uno nelle insalate di tutti i giorni. Un menù perfetto se arricchita da altri condimenti carichi di nutrienti come le uova o il mais.
  • Bietola: i bambini purtroppo la odiano, ma se conoscessero i suoi benefici per la salute, la mangerebbero fin dal primo giorno.
  • Spinaci: molto efficaci per la cura della pelle e dei capelli, garantiscono anche numerosi benefici per l’asma o il diabete.

La frutta secca

Sono un ottimo cibo da mangiare tra i pasti. Inoltre, la frutta secca come le noci è deliziosa con le insalate o i piatti misti. Tra i più importanti per quanto riguarda il contenuto di calcio, troviamo: mandorle, nocciole, fichi secchi e pistacchio.

I legumi

I legumi sono una fonte indiscutibile di carboidrati all’interno di una dieta equilibrata. Di conseguenza, forniscono anche un grande contributo di fibra. I legumi più importanti per il loro contenuto di calcio sono: soia, ceci, fagioli e lupini.

Le alghe, tra i cibi più ricchi di calcio

Le alghe sono molto ricche di calcio, ma bisogna stare attenti, poiché alcune alghe consumate nei paesi asiatici sono famose per la loro tossicità.

  • Wakame: secondo i dati della medicina tradizionale cinese, funge da depuratore per il sangue.
  • Spirulina: una fonte eccezionale di componenti nutrizionali. Contiene otto aminoacidi essenziali.
  • Arame: oltre ad essere un’incredibile fonte di calcio, la sua quantità di potassio rappresenta il 190% della quantità giornaliera raccomandata.

Origano su un piattino giallo
Le erbe e le spezie

Vale la pena ricordare che le erbe e le spezie che usiamo per condire alcuni piatti hanno delle qualità nutrizionali che non hanno eguali. Tra i cibi che contengono maggiori percentuali di calcio calcio, spiccano: origano, aneto e timo. Infatti, i vantaggi dell’utilizzo dell’origano non si limitano solo ad arricchire il sapore dei piatti.

Perché consumare i cibi più ricchi di calcio?

Una delle principali funzioni che il calcio svolge nel nostro corpo è la produzione di massa ossea. Tuttavia, collabora anche con il sistema nervoso, poiché partecipa alla trasmissione degli impulsi nervosi. Inoltre, il calcio regola il battito cardiaco, per far funzionare il cuore in modo ottimale.

D’altra parte, insieme a sodio, potassio e magnesio, il calcio è responsabile del mantenimento del tono muscolare e della prevenzione del degrado e dell’affaticamento fisico. Molto legato all’aspetto precedente, agisce sulla contrazione muscolare, quindi aiuta a eseguire qualsiasi movimento naturale dell’essere umano.

Infine, è opportuno evidenziare che il calcio rafforza le ossa ed inoltre i denti. In sostanza, quando le percentuali di calcio sono equilibrate, la salute trae enormi benefici.

Come ultima analisi, vi consigliamo di seguire una dieta ricca, che contenga una grande varietà di nutrienti, senza eccessi o mancanze. Una volta che imparerete a controllare la quantità di vitamine o minerali da assumere quotidianamente, riuscirete a constatare anche i benefici che il calcio apporta alla vostra salute.

  • García, F. E. V., Morales, M. O. R., & Sánchez, D. P. C. (2011). El calcio en el desarrollo de alimentos funcionales. Revista Lasallista de Investigacion.
  • Health, N. I. of. (2016). Datos sobre el calcio. National Insitutes of Health. Quesada, J., & Sosa, M. (2011). Calcio y Vitamina D. Rev Osteoporos.
  • Mota-Blancas, E., & Perales-Caldera, E. (1999). Los mecanismos de absorcion de calcio y los modificadores de absorcion con base para la elaboracion de una dieta de bajo costo para pacientes osteoporoticas. Gaceta Medica de Mexico.
  • 2015-2020 Dietary Guidelines for Americans. U.S. Department of Health and Human Services and U.S. Department of Agriculture. http://health.gov/dietaryguidelines/2015/guidelines. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Dietary Reference Intakes for calcium and vitamin D. National Academies of Sciences, Engineering, and Medicine.. https://www.nap.edu/catalog/13050/dietary-reference-intakes-for-calcium-and-vitamin-d. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Calcium and vitamin D: Important at every age. National Institutes of Health. http://www.bones.nih.gov/health-info/bone/bone-health/nutrition/calcium-and-vitamin-d-important-every-age. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Calcium. Natural Medicines. http://naturalmedicines.therapeuticresearch.com. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Calcium fact sheet for professionals. Office of Dietary Supplements. http://ods.od.nih.gov/factsheets/Calcium-HealthProfessional/. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Duyff RL. American Dietetic Association Complete Food and Nutrition Guide. 4th ed. Hoboken, N.J.: John Wiley & Sons; 2017:315.
  • Rosen HN. Calcium and vitamin D supplementation in osteoporosis. http://www.uptodate.com/contents/search. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Handout on health: Osteoporosis. NIH Osteoporosis and Related Bone Diseases National Resource Center. https://www.bones.nih.gov/health-info/bone/osteoporosis/osteoporosis-hoh. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Hwang C, et al. Micronutrient deficiencies in inflammatory bowel disease: From A to zinc. Inflammatory Bowel Disease. 2012;18:1961.
  • What people with celiac disease need to know about osteoporosis. NIH Osteoporosis and Related Bone Diseases National Resource Center. http://www.bones.nih.gov/health-info/bone/osteoporosis/conditions-behaviors/celiac. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Straub D. Calcium supplementation in clinical practice: A review of forms, doses, and indications. Nutrition in Clinical Practice. 2007;22:286.
  • Reid IR, et al. Calcium supplementation: Bad for the heart? Heart. 2012;98:895.
  • Bolland MJ, et al. Effect of calcium supplements on risk of myocardial infarction and cardiovascular events: Meta-analysis. BMJ. 2010;341:3691.
  • Bolland MJ, et al. Calcium supplements with or without vitamin D and risk of cardiovascular events: Reanalysis of the Women’s Health Initiative limited access dataset and meta-analysis. BMJ. 2011;342:d2040.
  • Osteoporosis. AskMayoExpert. Rochester, Minn.: Mayo Foundation for Medical Education and Research; 2015.
  • Dietary supplements verification program. U.S. Pharmacopeial Convention. http://www.usp.org/verification-services/dietary-supplements-verification-program. Sept. 29, 2018.
  • About ConsumerLab.com. ConsumerLab.com. http://www.consumerlab.com/aboutcl.asp. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Calcium and cancer prevention. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/diet/calcium-fact-sheet. Accessed Sept. 29, 2018.
  • What is third-party certification? NSF International. http://www.nsf.org/about-nsf/what-is-third-party-certification. Accessed Sept. 29, 2018.
  • Asemi Z, et al. Total, dietary, and supplemental calcium intake and mortality from all-causes, cardiovascular disease, and cancer: A meta-analysis of observational studies. Nutrition, Metabolism & Cardiovascular Disease. 2015;25:623.
  • Whitney E, et al. Water and the major minerals In: Understanding Nutrition. 14th ed. Belmont, Calif.: Cengage Learning; 2016