Fegato ed intestino: due organi di cui avere cura

27 Aprile 2019
In genere, c'è la convinzione che solo il fatto di essere degli atleti, assicuri una buona salute. Tuttavia, se non si hanno delle sane abitudini, praticare un'attività fisica può causare dei problemi.

Praticare sport è uno dei pilastri per avere una vita sana. Tra i vari aspetti positivi, aiuta a mantenere il giusto peso, attiva il metabolismo e riduce lo stress. Per evitare di danneggiare organi importanti come il fegato e l’intestino, è importante avere delle attenzioni particolari.

Le routine di esercizi fisici influiscono direttamente sul sistema digestivo. Sta a ciascuno di noi garantire che i loro effetti siano positivi. Per un’atleta, la conoscenza del proprio corpo è il miglior modo per proteggersi dalle malattie.

Il ruolo del fegato e dell’intestino negli sportivi

Il fegato svolge un ruolo importante per gli atleti, in quanto è responsabile della conservazione del glicogeno.

Inoltre, regola la glicemia in modo che gli zuccheri siano presenti quando il corpo ne ha necessità. Solo con una buona funzionalità epatica, un atleta può avere energia e salute.

donna ha dolori al fegato e intestino

L’intestino ha un compito di vitale importanza. Agisce come una barriera che permette il trasporto dei nutrienti e blocca le molecole nocive. Se la mucosa intestinale è troppo permeabile il corpo è esposto ai batteri. Tutti i tipi di malattie si generano dall’indebolimento del sistema immunitario.

Consigli per proteggere il fegato e l’intestino di un atleta

È essenziale riconoscere a questi organi l’importanza che hanno per la salute del nostro organismo. Mantenere un buon equilibrio tra esercizi fisici ed altre attività previene la nausea, la gastrite e il reflusso gastro intestinale.

Pianificare gli orari degli allenamenti

Non è consigliabile mangiare durante le due ore precedenti all’attività fisica o nei 30 minuti successivi. Per non sollecitare troppo il fegato ed l’intestino, lo stomaco non dovrebbe essere pieno quando si pratica dello sport.

Scegliere il tipo di alimenti che compongono la dieta quotidiana

È di fondamentale importanza dare priorità ad alimenti nutrienti e ricchi di fibra come i legumi, la frutta, i cereali integrali, le verdure e le noci. Questo tipo di alimentazione favorisce l’eliminazione delle scorie e previene malattie come il cancro al colon.

Ridurre i dolci e i prodotti chimici per aiutare fegato e intestino

Ogni atleta dovrebbe evitare di consumare dei cibi ricchi di zuccheri, grassi e farine raffinate. Anche se sono allettanti e fanno parte di abitudini radicate, non fanno bene al nostro organismo.

Lo stesso vale per quei prodotti che presentano un’elevata percentuale di sostanze chimiche. In particolare i cibi processati. Spesso, purtroppo, per mancanza di tempo, cadiamo nella trappola degli alimenti precotti o dei cibi da fast food.

Liquidi in quantità e di qualità

Sappiamo tutti dell’importanza di assumere almeno due litri di liquidi al giorno. Oltre all’acqua è importante specificare quali altre bevande sono raccomandate.

I liquidi maggiormente consigliati per aiutare la funzionalità epatica e intestinale sono:

  • Tè verde
  • Infusi digestivi
  • Infusi purificanti
  • Brodo vegetale
  • Tè Kukicha
the verde per il fegato

Masticare bene prima di deglutire

Un modo per aiutare l’apparato digerente è quello di masticare correttamente il cibo. L’ideale è di masticare i cibi fino a che non diventino liquidi e poi deglutire. In questa maniera, l’assorbimento di vitamine, minerali e acidi viene facilitato: la digestione migliora e il corpo ha una sensazione generale di benessere.

Creare una atmosfera tranquilla quando si mangia per aiutare l’attività di fegato e intestino

I problemi intestinali sono strettamente correlati agli stati emotivi. Anche se è difficile, bisogna imparare a gestire lo stress. Ogni pasto dovrebbe essere accompagnato da una sensazione di armonia. Provate anche a destinargli il giusto tempo.

Una delle principali cause dei problemi gastrointestinali è quella di mangiare in fretta e nervosamente. Evitate gli spuntini mentre camminate da un posto all’altro o delle discussioni accese durante i pasti.

In caso di funzione intestinale irregolare assumete Omega 3

Chi soffre di problemi intestinali può assumere degli alimenti ricchi di Omega 3 e di vitamina K e B. Potete includere anche dei probiotici come lo yogurt e dei prebiotici per migliorare lo stato della flora intestinale.

Conclusione

L’attività fisica, sia a livello amatoriale che professionistico, richiede molte attenzioni. Assicurandovi un equilibrio tra alimentazione, stati d’animo ed esercizio fisico potrete avere dei vantaggi. I risultati saranno visibili immediatamente.