Pesarsi ogni giorno non è una buona idea

9 Settembre 2019
Pesarsi quotidianamente può essere controproducente in molti modi. Ad esempio, la frustrazione aumenta se non si ottiene il risultato sperato o si diventa ossessionati da ogni grammo preso o perduto.

Sembra che tutti intraprendano almeno una volta nella vita una battaglia personale con la bilancia, che sia per perdere o aumentare di peso. Lo sapevate che pesarsi ogni giorno non è una buona idea? In questo articolo vi spiegheremo perché e quando è meglio pesarsi.

Pesarsi ogni giorno non è una buona idea

Se vi state pesando spesso per perdere peso o aumentare di peso, è probabile che vediate la bilancia come un nemico, ma assolutamente necessario. Molte volte si commette l’errore di pesarsi ogni giorno, pensando che da un giorno all’altro cambi qualcosa, ma questo non è affatto vero.

Ci sono persino persone che si pesano al mattino e di nuovo alla sera. Non è consigliabile pesarsi ogni 24 ore per i seguenti motivi:

1. Aumenta l’ansia

Avete rispettato la dieta e compiuto gli allenamenti, ma al momento di pesarvi, vi rendete conto che non avete perso (o preso) un grammo. Questo provoca un po’ di ansia per quanto riguarda i benefici della dieta scelta e degli allenamenti e può farvi mangiare di più o non dormire la notte.

2. Genera una certa ossessione

Insieme all’ansia per il peso, molti soffrono di una vera e propria ossessione per tutto ciò che si riferisce al proprio corpo. Pesarsi ogni giorno fornisce troppi dettagli sui grammi ridotti o aumentati, e anche in relazione ai risultati della dieta o degli esercizi che realizzate.

3. Pesarsi ogni giorno vi farà sentire depressi o frustrati

Perché non riuscite a perdere nemmeno un grammo se vi state sforzando così tanto per perdere peso? Questa sarebbe una domanda frequente per chi si pesa ogni giorno. Il prossimo passo potrebbe essere quello di sentirsi depressi o frustrati non raggiungendo gli obiettivi prefissati.

Dovreste tenere presente che i dati che la bilancia genera sono in qualche modo fuorvianti e mostrano solo una “foto” di quel particolare momento. Inoltre, ricordate che il peso non è sempre il miglior indicatore di quanto sia efficace la vostra dieta o tipo di allenamento.

Donna sulla bilancia

Non lasciate mai che la bilancia comandi sulla vostra vita e determini la vostra felicità o il vostro umore. È solo uno strumento che vi mostra quanto pesate. Per ribadire che pesarsi ogni giorno non è una buona idea, potrebbe succedere che pesiate allo stesso modo ma che siate più magri (dato che i vostri vestiti hanno cominciato a starvi grandi) perché in realtà avete perso grasso ma avete guadagnato muscoli.

Quindi… quanto spesso bisogna pesarsi?

Ci sono diversi fattori da considerare quando ci si deve pesare. Prestando loro attenzione, eviterete gli effetti collaterali che derivano dal pesarsi ogni giorno.

Ricordate che il peso corporeo di ogni persona varia a seconda dell’ora del giorno. Non è la stessa cosa pesarsi prima di colazione piuttosto che dopo l’esercizio fisico, quando avete già cenato o dopo essere andati in bagno o svuotato la vescica.

Pertanto, si consiglia sempre di scegliere lo stesso orario (se non uguale, quantomeno approssimativo) per pesarsi. Ad esempio, se di solito salite sulla bilancia alle 17:00, quando uscite dall’ufficio o alle 20:00, dopo l’allenamento, mantenete questa abitudine.

Un altro consiglio importante è provare sempre a utilizzare la stessa bilancia. Infatti, non tutte le bilance pesano allo stesso modo. Ci sono delle differenze anche quando si tratta di un dispositivo elettronico rispetto ad uno meccanico.

Dovete sempre togliervi le scarpe ed essere meno vestiti possibile. Quando salite sulla bilancia, separate i piedi l’uno dall’altro, per bilanciare il peso su entrambi.

Ulteriori consigli per pesarsi nel modo corretto

Alcuni professionisti raccomandano, ad esempio, di adottare misure aggiuntive per favorire l’equilibrio e per il confronto. Ad esempio, potreste scattare una fotografia mensile o misurare i centimetri dei fianchi, dell’addome o delle gambe.

Perdere peso

Certo, avete sempre a disposizione la valutazione dei vestiti (come vi stanno i pantaloni o la giacca) e anche l’opinione di coloro che non vi vedono ogni giorno.

In breve, secondo quanto indicato dal medico o dall’allenatore, sarebbe bene pesarsi ogni due o quattro settimane. In questo modo, potrete vedere i progressi (o meno) della dieta che state conducendo.

Nel caso in cui la bilancia non produca i risultati che vi aspettate, è essenziale non farsi prendere dall’ansia. Ricordate: lasciarsi ossessionare della perdita di peso può diventare una malattia. È meglio seguire un trattamento armonioso che si basi sulle proprie esigenze e non perdere la salute per pochi chili.

  • Giménez Sánchez, J., Fleta Sánchez, Y., & Meya Molina, A. (2016). Coaching nutricional para la pérdida de peso. Nutricion Hospitalaria.