La sfida del mangiare sano

· 14 settembre 2018
Decidere di iniziare a mangiare bene è già una vittoria, ma dobbiamo essere consapevoli che ci troveremo ad affrontare un periodo di adattamento che richiederà molta convinzione e forza di volontà. Oggi vi faremo conoscere le grandi sfide che via aspettano

La qualità della nostra alimentazione determina in larga misura la qualità della nostra salute. Con questo si intende in generale, il mangiare sano. Non esiste una verità assoluta e nessuno seguirà una regola generale, ma in ogni caso, tutti dobbiamo nutrirci.

Il tema dell’alimentazione è estremamente controverso, sebbene sempre più persone decidano di optare per uno stile di vita più sano. In tutto questo, intraprendere un’alimentazione salutare, e quindi mangiare sano, richiede di affrontare alcune sfide che tuttavia non sono impossibile da superare.

Le sfide del mangiare sano

Rinnovare le fonti d’informazione

In primo luogo, dovrete dimenticare tutte le informazioni erronee che avete acquisito nel tempo. Perciò è fondamentale che vi informiate, verificando, solo da fonti affidabili e provenienti da specialisti in materia.

È possibile che ciò che avete sempre saputo a riguardo non sia del tutto vero. Passate in rassegna tutti i miti e le credenze sull’alimentazione che avete e aggiornateli.

mangiare sano

Il Contesto

È probabile che il contesto in cui vivete non vi aiuti a conseguire i cambiamenti che cercate. Scoprite tutto ciò che vi ostacola.

Eliminate tutti gli alimenti industriali che avete nella dispensa e nel frigo.

Distinguete gli alimenti naturali da quelli industriali

  • Meno ingredienti contengono, meglio è.
  • Non devono contenere ingredienti come zuccheri, farine o oli raffinati. E comunque non fra i primi ingredienti della lista.
  • Devono contenere una minima parte di conservanti.
  • Se c’è più di un ingrediente, il primo deve corrispondere a una percentuale elevata del prodotto da consumare.

Supporto morale

Non lasciatevi influenzare. È facile darsi per vinti se oltretutto vi spingono a farlo.  Al contrario, avete deciso di prendervi cura di voi stessi e nessuno deve farvi cambiare idea.

mangiare sano

Trovate delle persone esperte del tema o appassionate di alimentazione e stile di vita salutare. Fate in modo che quello che apprendete sia una motivazione per ottenere i cambiamenti che desiderate.

Potete anche consultare un buon dietologo-nutrizionista che vi informi, vi incentivi e vi appoggi per tutto il processo.

Mancanza di tempo

“Non ho tempo per cucinare” o “È che ci vuole troppo tempo” sono due delle frasi più ricorrenti all’inizio. Si pensa che l’alimentazione salutare richieda molto tempo, ma non è così.

Forse, solo all’inizio ci vorrà un po’ più di tempo per preparare nuove ricette o pianificare i pasti della settimana, ma sta tutto sta nell’organizzarsi.

  1. Scegliete un giorno della settimana e dedicate il tempo a pianificare il menu settimanale e la lista della spesa.
  2. Fissate un orario per cucinare, se volete nello stesso giorno, e preparate le pietanze più elaborate che consumerete in settimana.
  3. Per ultimo, mettete tutto nel frigo.

Questi passi vi possono aiutare a fare pratica e ad abituarvi senza troppo sacrificio. In questo modo non avrete la scusa di dover ricorrere a pasti scadenti, dato che avete già i vostri.

Quali alimenti scegliere

Facendo riferimento al paragrafo precedente “Distinguete gli alimenti naturali da quelli industriali”, dobbiamo aggiungere che alcuni alimenti industriali, posso servirci come una buona alternativa.

Man mano, sarete in grado di perfezionare la vostra abilità nello scegliere un 90% di alimenti da consumare, di buona qualità e nutrienti. Se arrivate al 100%, ancora meglio, ma ascoltate sempre il corpo. Mangiare sano è anche un modo per godersi il cibo.

10 Consigli per superare le sfide

mangiare sano

1. Scegliete i vostri alimenti in maniera consapevole. Almeno il 90% deve essere naturale.

2. Riducete il consumo di zucchero, edulcoranti, farine e oli raffinati.

3. Aumentate il consumo di verdura, ortaggi e frutta. Cercate di consumarle  lungo tutto l’arco della giornata, sia crude che cotte.

4. Mangiate legumi, frutta secca e cereali integrali. Se i legumi sono in scatola, scolatateli e sciacquateli con abbondante acqua.

5. Aggiungete  semi alle vostre ricette, in quanto sono ricchi di diversi acidi grassi essenziali e minerali.

6. Aggiungete varietà di colori, sapori e consistenza ai vostri piatti.

7. Scegliete carni magre e pesci di taglia piccola. Se utilizzate frutti di mare o pesce in scatola, optate per quelli al naturale.

8. Se consumate abitualmente il cioccolato, sceglietene uno che contenga più del 70% di cacao.

9. Tenete sotto controllo le porzioni, non siete obbligati a finire il piatto.

10. Mangiate per un numero di volte che vi siano pratiche e si adattino alla vostra routine quotidiana. Mangiate la stessa pietanza, ma suddivisa in più o meno volte.