Cioccolato fondente e i suoi benefici

· 21 luglio 2018
Molti studi confermano che il cioccolato fondente fa bene al cuore, ai vasi sanguigni, al cervello, al sistema nervoso e aiuta a combattere il diabete e altre malattie infiammatorie.

Il cioccolato è uno degli alimenti più amati al mondo. Ebbene, se mangiato con moderazione, e soprattutto se scegliete un cioccolato fondente ad alto contenuto di cacao e senza latte e zuccheri aggiunti, può portare grandi benefici alla salute.

In questo articolo vi racconteremo i benefici del cioccolato fondente, per la gioia dei golosi.

I benefici del cacao sono legati ai composti presenti nel chicco, che includono la epicatechina, che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Inoltre, è presente anche il resveratrolo, conosciuto per i suoi effetti neuroprotettori.

È il cacao puro che presenta i benefici di cui parliamo quando diciamo che il cioccolato fondente fa bene. Considerando che ha un sapore molto amaro, bisogna aggiugere la minore quantità di zuccheri possibile, per poter sfruttare realmente i benefici del cioccolato fondente.

cioccolato fondente

Concetti importanti

  • Pianta di cacao: si riferisce alla pianta, un piccolo albero sempreverde della specie Theobroma cacao e ai suoi semi essiccati.
  • Cacao: si riferisce al cacao tostato, macinato in polvere che elimina la maggior parte dei grassi.
  • Burro di cacao: il composto grasso dei semi di cacao.
  • Cioccolato: dolce solido che si ottiene a partire da una preparazione dei semi di cacao tostati.
  • Cioccolato bianco: non contiene cacao. È principalmente un miscuglio di latte pastorizzato e zucchero.

Componenti del cioccolato

  • Grassi salutari
  • Antiossidanti
  • Composti azotati: incluse proteine, metilxantine, teobromina caffeina (stimolanti del sistema nervoso centrale, diuretici e rilassanti dei muscoli lisci. La teobromina è l’ingrediente che può provocare mal di stomaco in alcune persone; inoltre, riduce anche la tosse persistente diminuendo l’attività del nervo vago.
  • Minerali, come potassio, fosforo, rame, ferro, zinco e magnesio
  • Acido valerianico (che riduce i livelli di stress nonostante la presenza di sostanze stimolanti).

Benefici del cioccolato

I benefici del cacao sono legati ai composti di origine naturale presenti nel chicco del cacao. Abbiamo la epicatechina (un flavonoide)e il resveratrolo. Il primo ha sia proprietà antiossidanti che antinfiammatorie e protegge le cellule nervose.

cioccolato fondente

Il resveratrolo è un potente antiossidante conosciuto per i suoi effetti neuroprotettori. Ha la capacità di attraversare la barriera emato-encefalica che permette di regolare l’infiammazione del sistema nervoso centrale. Questo è importante perché il sistema nervoso centrale svolge un ruolo determinante nello sviluppo di patologie neurodegenerative.

Il cacao contiene circa 380 sostanze chimiche conosciute, 10 delle quali sono composti psicoattivi. Il cacao contiene più fenolici e proprietà antiossidanti rispetto al the verde, il the nero o il vino rosso.

I composti fenolici del cacao possono proteggere dalle malattie tra le cui cause troviamo lo stress ossidativo, come il cancro. Hanno anche effetti antiproliferativi, antimutagenici e chemioprotettori, oltre ad effetti anticariogeni.

  • Antinfiammatorio: riduce un 17% della proteina C-reattiva
  • Anticancerogeno
  • Antitrombotico: migliora la funzione endoteliale
  • Neuroprotettore: consumandolo si riduce il rischio di Alzheimer
  • Antidiabetico
  • Rallenta l’avanzamento della parodontite
  • Migliora la condizione della pelle e protegge dai raggi UV
  • Aiuta ad avere più resistenza facendo esercizio
  • Protegge le donne incinte dalla preeclampsia
  • Migliora la flora intestinale
  • Protegge la vista, riduce i sintomi di glaucoma e cataratta causata dal diabete
  • Effetti contro l’obesitàprobabilmente per via della capacità dei polifenoli di sopprimere la sintesi di acidi grassi mentre favoriscono il consumo di energia nei mitocondri cellulari.
  • Cardioprotettore, include la riduzione della pressione arteriosa, migliora il profilo lipidico, e aiuta a prevenire la fibrillazione auricolare
  • Migliora la funzione epatica di chi soffre di cirrosi

Combina il cioccolato fondente con le mele

Mangiare mele riduce il rischio di morte per malattie cardiache. Infatti, si suppone che questo sia dovuto al contenuto di flavonoidi antiossidanti, tra cui la quercetina antinfiammatoria. Come già indicato, il cioccolato fondente, che è ricco di catechine antiossidanti, serve anche da appoggio per la salute del cuore

Unendo cioccolato fondente e mele, infatti, è stato dimostrato che si riducono i coaguli sanguigni, e ciò riduce il rischio di malattie cerebrovascolari.

cioccolato fondente

Tuttavia, abbiamo un paio di avvertenze.Siccome gran parte degli antiossidanti delle mele sono contenuti nella buccia, bisognerà non sbucciarla quando la mangiate. Per questo motivo, cercate mele organiche, per evitare di consumare pesticidi o altri prodotti chimici.

Per quanto riguarda il cioccolato fondente: più si avvicina al suo stato naturale, maggiore sarà il valore nutrizionale. Perciò cercate di consumare cioccolato con maggiore quantità di cacao e meno di zuccheri. L’alternativa migliore sono dei pezzetti di cacao crudo, sempre che riusciate a tollerare il gusto amaro.