Carboidrati di qualità: il carburante per il cervello

2 Agosto 2019
Molti studi raccomandano di assumere il 50% delle calorie da prodotti contenenti carboidrati di alta qualità.

Esistono diverse possibilità per assimilare dei carboidrati di alta qualità. Questi nutrienti non causano danni al corpo e rappresentano un elemento fondamentale nella dieta di ognuno di noi.

I carboidrati: definizione

I carboidrati sono degli aggregati molecolari formati da carbonio, ossigeno e idrogeno. Si dice che il termine carboidrati sia errato perché gli atomi di carbonio non sono legati alle molecole di acqua, bensì ad altri tipi di atomi.

Rappresentano la fonte principale di energia insieme alle proteine e ai grassi.

A cosa servono i carboidrati?

La funzione principale dei carboidrati è quella di fornire energia al corpo. Nessun organismo può funzionare senza un livello adeguato di energia. Le funzioni cerebrali ed il sistema nervoso hanno bisogno della giusta quantità di glucosio per lavorare correttamente.

I carboidrati di qualità come principale fonte di energia

Rispetto ai grassi, dai quali si ottiene energia attraverso un processo lento e complesso, i carboidrati si digeriscono più facilmente e forniscono un’energia immediata al corpo. Inoltre, producono pochissimi “rifiuti” tossici e, per questo motivo, sono particolarmente indicati nelle diete.

piatto di spaghetti

La loro funzione è diversa rispetto a quella della costruzione del tessuto cellulare, tipica delle proteine e dei grassi. Ogni nutriente ha delle caratteristiche ben precise.

I carboidrati si differenziano tra loro per la velocità di assorbimento: ci sono quelli ad assorbimento rapido e quelli ad assorbimento lento. La differenza consiste nel tempo impiegato per aumentare la glicemia nel sangue.

La velocità di assorbimento dipende anche dal tipo di cibo: le fibre ed i grassi non hanno gli stessi tempi di digestione. Inoltre, i tempi cambiano a seconda del grado di manipolazione ed elaborazione a cui è stato sottoposto il cibo.

Tutte queste caratteristiche ci portano alla conclusione che i carboidrati a lento assorbimento sono i più indicati per il nostro organismo. Ci sono però delle eccezioni che riguardano i carboidrati a assorbimento rapido. È il caso del miele. Questo alimento presenta un tipo di glucosio precedentemente digerito e, per questo motivo, altamente benefico per l’organismo.

Modi semplici e salutari per assimilare i carboidrati di qualità

Ci sono diversi modi per consumare dei carboidrati di qualità. La cosa importante è adottare una buona alimentazione e scegliere bene gli alimenti che dovranno fare parte della nostra dieta quotidiana. Uno dei segreti è quello di escludere i cibi raffinati e quelli che hanno subito elaborati procedimenti di preparazione.

I cibi freschi sono quelli che forniscono i migliori carboidrati di qualità. È il caso dei cereali, soprattutto quelli integrali.

Un altro gruppo alimentare che contiene dei carboidrati di qualità è quello della frutta e della verdura. Un aspetto importante è saper distinguere l’alimento dal prodotto. Analizzando il problema da questo punto di vista, dobbiamo imparare saper selezionare gli alimenti e consumare meno prodotti alimentari trasformati.

I cereali integrali per assumere carboidrati di qualità

Gli alimenti provenienti da cereali integrali, come la pasta e il riso, contengono molte fibre e presentano una varietà di vitamine e minerali molto utili per l’organismo.

I cereali integrali servono per lo sport di resistenza

I legumi

Questo tipo di alimenti, come i fagioli e le lenticchie, sono ricchi di fibre, vitamine e proteine. Una una tazza di legumi contiene circa 16 grammi di proteine. È possibile associarli facilmente ad altri cibi permettendo al corpo di nutrirsi in modo sano.

Le verdure

Questo tipo di cibo è conosciuto per il suo apporto di vitamine e minerali. Meno le cucinate, maggiori saranno i benefici per l’organismo. Si raccomanda di mangiare verdura ogni giorno o il più spesso possibile.

La frutta

È un tipo di carboidrato semplice che apporta notevoli benefici La frutta contiene il fruttosio, uno zucchero che si scioglie rapidamente a contatto con l’acqua. Il fruttosio può essere considerato un tipo di zucchero non raffinato molto sano e che presenta meno rischi per l’organismo rispetto al comune zucchero da tavola.