Correre in montagna: tutto ciò che vi serve

· 16 Maggio 2019
Quando facciamo runnning dobbiamo considerare che ogni superficie ha caratteristiche ben distinte. Ad esempio, correre in montagna implica trovare dislivelli, terreno non asfaltato e temperature più estreme.

Gli amanti della natura e dell’attività fisica possono abbinare queste due passioni, riunendole in un solo sport: il running in montagna. Tuttavia, come per altri sport, anche questo presente delle caratteristiche di base. Sapete di cosa avete bisogno esattamente per correre in montagna? 

Con il trascorrere del tempo, così come successo per altri tipi di sport, anche in questo caso l’attrezzatura per la corsa si è evoluto notevolmente. Questo soprattutto per quanto riguarda il running da montagna, cui si aggiungono anche più difficoltà esterne al semplice sforzo fisico.

Per questo e per evitare fastidi, dolori e difficoltà sono stati fabbricati materiali sempre più leggeri, protettivi e utili. Se l’argomento vi è familiare, può essere che conosciate già questi materiali e che li utilizziate; per i neofiti, invece, la seguente lista di attrezzature necessarie per correre in montagna può essere particolarmente utile.

Di cosa avete bisogno per correre in montagna?

I corridori da montagna devono disporre di determinati attrezzi specifici per potersi concentrare esclusivamente sul superamento dei propri limiti e su nient’altro. Ecco l’equipaggiamento che non può mancare:

1. Scarpe per correre in montagna

Ovviamente l’arma principale di tutti i corridori. Sul mercato ne esistono davvero di diverso tipo e modello e variano in base alla durezza, alla leggerezza e alla forma. Tuttavia, c’è una caratteristica comune a tutti i modelli: la comodità è d’obbligo.

Per quanto si tratti di una scelta molto personale, la cosa migliore è optare per una calzatura non troppo pesante, ma anche resistente. Inoltre, deve avere un’ottima aderenza al terreno: l’ultima cosa che vogliamo è una caduta che ci impedisca di andare avanti, soprattutto in pendenza.

2. Indumenti

Come per le scarpe, anche gli indumenti del corridore da montagna devono soddisfare determinati requisiti per l’attività. In linea di massima, bisogna cercare indumenti che proteggano dal vento e dalla pioggia, visto che le condizioni atmosferiche ad alta quota non sono sempre delle migliori. 

Giovane che corre in montagna

Per quanto riguarda gli arti inferiori, sono più utili indumenti attillati, come la calzamaglia. Essa permette una maggiore mobilità e non rischia di rimanere agganciata agli ostacoli che incontrerete durante il cammino.

Durante i periodi freddi, è bene indossare scaldacollo e berretto, così come anche maglie termiche. Anche i calzini lunghi sono grandi alleati per correre in montagna.

3. Zaino

Portare con voi uno zaino o meno dipenderà dalle distanze che percorrete e dal tempo che passerete nel luogo scelto. Tuttavia, se avete la possibilità di portarne uno leggero e pratico, l’ideale è averlo con voi.

Una caratteristica fondamentale di uno zaino per correre in montagna è che permetta di conservare cose utili, ovvero: borraccia, occhiali, indumenti di ricambio, una giacca antipioggia, elementi per il primo soccorso e della frutta.

Molti aggiungono anche calzature di ricambio. Si tratta di una saggia precauzione per evitare sorprese spiacevoli, soprattutto se indossate scarpe nuove di zecca. Potete portarne un altro paio, adatto a un altro tipo di superfici; in questo modo sarete pronti ad affrontare qualunque tipo di terreno.

Cercate di portare con voi solo l’essenziale, visto che le salite possono diventare complicate da percorrere quando si portano molti chili sulla schiena. Inoltre, sarebbe molto faticoso per i vostri muscoli e potrebbe causarvi lesioni.

4. Oggetti per orientarsi

La classica mappa non può mancare nel vostro zaino; e nemmeno la cara vecchia bussola può. Tuttavia, se avete a disposizione un dispositivo GPS, portarlo è un’ottima idea: potreste installare delle applicazioni per registrare il vostro progresso. 

Inoltre, è molto importante che sappiate orientarvi in qualunque momento, in modo da non uscire dalla rotta tracciata. Correre lungo il percorso sbagliato potrebbe costarvi diverse ore di ritardo, o, peggio ancora, potrebbe condurvi a zone pericolose.

5. Attrezzatura addizionale

In questa sezione includeremo elementi estremamente pratici, ma che dipendono dai gusti di ogni corridore. Innanzitutto, un ottimo consiglio che vi diamo è quello di usare scaldamuscoli adatti a correre in montagna. Essi eviteranno che pietre e terriccio entrino nelle vostre scarpe (il che, vedrete, vi sarà di aiuto).

Inoltre, è preferibile utilizzare berretti e occhiali da sole per proteggere il viso e gli occhi dai raggi solari. Ricordate di tenere lo sguardo fisso a terra per evitare di cadere; se avete il sole in faccia, le probabilità di cadere aumentano.

Correre in montagna di giorno

Ultimi consigli per correre in montagna

Un errore comune a molte persone che corrono sull’asfalto è iniziare a correre in montagna senza prendere le giuste precauzioni. Bisogna tenere a mente che le condizioni atmosferiche qui possono variare molto; inoltre, la superficie estremamente irregolare può causare infortuni ai piedi, se non abbiamo la tecnica giusta.

Infine, come in qualunque tipo di attività fisica, è bene cercare di migliorare poco a poco. Il progresso graduale attraverso l’accettazione delle nostre capacità e dei nostri limiti, è importante tanto quanto -se non più- l’attrezzatura necessaria per correre in montagna.

Non appena avrete tutto questo, sarete pronti per iniziare a praticare questo sport e a godere degli enormi benefici che dà. Ricordate, infine, di avvisare qualcuno del percorso che farete e di portare con voi un cellulare, nel caso in cui decidiate di allenarvi da soli.