Sintomi dell’affaticamento nello sport

18 Novembre 2019
L'affaticamento nello sport è considerato come lo stato in cui l'individuo non può mantenere il livello atteso di prestazioni o allenamento. Può essere causato da fattori interni o esterni.

La stanchezza nello sport è l’insieme dei cambiamenti che il corpo subisce quando viene esposto ad uno stress al quale non è abituato. La sensazione di stanchezza o diminuzione dei livelli di forza possono essere indicativi di affaticamento. Vediamo insieme i sintomi dell’affaticamento nello sport.

Affaticamento nello sport: quanti tipi esistono?

Quando si parla di affaticamento nello sport, dobbiamo distinguere tra due tipi fondamentali:

  • Affaticamento centrale: è la fatica mentale, quella che colpisce il sistema nervoso centrale.
  • Affaticamento periferico: o noto anche come affaticamento fisico, è quello che colpisce i muscoli.

Vale la pena conoscere bene le differenze tra l’uno e l’altro e sapere come reagire ad essi per pianificare l’allenamento in modo più efficace. In questo articolo, vedremo in dettaglio alcuni aspetti importanti che ogni atleta dovrebbe sapere come gestire. Vediamo i sintomi dell’affaticamento nello sport.

Affaticamento centrale

L’affaticamento centrale è la chiave di quello periferico. Il motivo è che l’affaticamento centrale influenza negativamente sia la predisposizione mentale che le prestazioni fisiche.

Le circostanze quotidiane come i problemi personali, lo stress al lavoro, il ritmo frenetico della vita che conduciamo o una preoccupazione per un esame sono cause molto comuni di affaticamento centrale. La domanda che ci poniamo è: come affrontare queste circostanze? Occorre riposare quando si verifica affaticamento per questi motivi? Non proprio.

Come abbiamo detto, l’affaticamento centrale dipende in gran parte dal sistema nervoso centrale. Una delle caratteristiche principali della SNC è che cerca sempre di adattare e risparmiare quanta più energia possibile per mantenere lo stato ideale.

Per questo motivo, se la nostra stanchezza è centrale, la SNC cercherà modi per adattarsi a quella situazione e sarà in grado di risparmiare energia, il che ci farà sentire repulsione verso la sessione di allenamento.

sintomi dell'affaticamento nello sport

Tuttavia, se vi riposate e saltate l’allenamento, il cervello si adatterà a quella situazione e diventerà ancora più pigro. Al contrario, dovreste cercare nuovi stimoli, ma non riposare.

In questo caso, offrire uno stimolo diverso o ripetere qualcosa di già noto sarà un dono per il sistema nervoso centrale che, una volta recuperato uno stato mentale positivo, raggiungerà una nuova predisposizione fisica. Ecco i sintomi dell’affaticamento nello sport.

Affaticamento periferico

A differenza di quello centrale, l’affaticamento periferico non influenza quello centrale. Se ci sentiamo fisicamente stanchi ma abbiamo un certo vigore mentale, possiamo allenarci con beneficio nonostante l’affaticamento dei muscoli. Pertanto, tutto è più facile quando si tratta di affaticamento periferico.

Se in questo caso l’affaticamento è fisico e non mentale, l’allenamento continuo non è adeguato. Se ci troviamo in questa situazione, non sarà utile continuare con lo sport, poiché soffrire di una stanchezza significativa o raggiungere un livello di sovrallenamento aumenta notevolmente il rischio di lesioni.

Quali sono i sintomi dell'affaticamento nello sport

Cosa possiamo fare per un buon recupero fisico?

Esistono diverse possibilità di recupero:

  • Dormire di più.
  • Un buon massaggio sportivo.
  • Mangiare dei pasti nutrienti.
  • Rinviare la sessione di allenamento dalla mattina al pomeriggio o per il giorno successivo. In questo senso, è essenziale rispettare i tempi di recupero tra le sessioni.

Queste sono alcune delle alternative che possiamo utilizzare per ripristinare le riserve di energia e consentire un buon recupero e riposo muscolare e articolare. Tutto ciò è essenziale per avere una buona predisposizione per le sessioni successive. Infatti, la carenza di proteine ​​può causare affaticamento e debolezza.

Conclusioni sull’affaticamento nello sport

È importante avere chiari una serie di problemi causati dall’affaticamento nello sport:

  • Se vi sentite fisicamente stanchi ma non mentalmente, potete allenarvi.
  • Al contrario, se la fatica è mentale, e non fisica, non ci sarà modo di allenarvi: la qualità ma anche la qualità dell’allenamento ne risentirà. Anche il desiderio di allenarsi diminuirà considerevolmente.

Prima di affrontare qualsiasi sessione, dovrete chiedervi cosa vi sta succedendo e se si tratta davvero di affaticamento fisico. Spesso ciò che sentiamo è un riflesso dell’affaticamento centrale che, come abbiamo visto, è molto diverso. Valutate il vostro stato prima di richiedere al corpo di dare il massimo!

  • Bogdanis, G. C. (2012). Effects of Physical Activity and Inactivity on Muscle Fatigue. Frontiers in Physiology, 3, 142.
  • Pegaux, B., Lepers, R. (2018). The effects of mental fatigue on sport-related performance. Prog.Brain.Res. 2018;240:291-315.