Concentrazione nello sport: 6 consigli per raggiungerla

31 Marzo 2019
VI siete mai chiesti in che modo è possibile raggiungere e mantenere la concentrazione nello sport? Ecco una serie di consigli che vi aiuteranno in questo.

Qualsiasi tipo di attività fisica, da un semplice esercizio all’ultimo allenamento prima della competizione, richiede un importante sforzo mentale. Il lavoro fisico, infatti, per essere svolto in maniera corretta, efficace e sicura, ha bisogno di un coinvolgimento cognitivo molto importante. Per questo motivo, oggi vi aiuteremo a conoscere alcuni trucchi utili per raggiungere e migliorare la concentrazione nello sport.

Potremo dire che l’allenamento inizia nel momento in cui vi allacciate le scarpe. A partire da questo momento, mente e corpo sanno che dovrete affrontare e superare tutta una serie di sfide. Il riscaldamento, la pianificazione dell’esercizio, lo sforzo, la fatica, ma non solo. Parliamo anche del duello contro voi stessi e quell’antipatica voce che vi dice di rinunciare, di lasciar perdere, di mollare. Ecco perché la concentrazione nello sport è fondamentale: è il vostro miglior alleato per raggiungere qualsiasi obiettivo.

Come aumentare la concentrazione nello sport

1. La concentrazione nello sport nasce prima

Il primo passo per potersi allenare in modo ottimale ed efficace, è quello di saper individuare l’obiettivo dell’esercizio o allenamento. Createvi una pianificazione mentale di ciò che andrete a fare, chiarendo ogni eventuale dubbio magari con l’istruttore personale, l’allenatore della squadra o un collega. Dovrete avere ben chiaro cosa fare e come farlo. Ciò non solo vi aiuterà ad evitare lesioni ed infortuni, ma manterrà alta la concentrazione su voi stessi, senza pensare agli altri.

Ragazza prima di correre

Ad esempio, il compito di un portiere di calcio è impedire alla palla di entrare in porta. Quindi, il suo obiettivo è bloccare il pallone. Se questo giocatore si distrae, guardando ciò che fanno i suoi compagni di squadra e perde di vista la sfera, è molto probabile che la squadra avversaria segni un goal.

Quindi, il primo trucco per tenere alta la concentrazione nello sport è quello di mantenervi attenti su ciò che dovete fare e capire qual’è il vostro ruolo all’interno dello svolgimento di uno sport o di un esercizio. Dovete essere consapevoli delle vostre azioni, in ogni momento. Più chiari saranno i vostri obiettivi, più facile sarà concentrarvi sulle vostre responsabilità nell’ambito dell’attività fisica.

2. Lasciare i problemi a casa

Lo sport è un’attività ricreativa, quindi non permettete ad altri fattori esterni allo sport di offuscare i vostri pensieri. Ciò significa che qualsiasi preoccupazione o situazione che non coinvolga l’attività sportiva, non deve mai interferire. Dovrete imparare a separare i sentimenti che possono ostacolare lo svolgimento di un esercizio o di una giocata, da quelli che sono strettamente necessari all’attività fisica.

Ad esempio, se state partecipando a una lezione di spinning ma avete la testa tra le nuvole, pensando a qualche problema familiare o di lavoro, rischierete di farvi male. Potreste dimenticarvi di mantenere la schiena dritta, non ascolterete con la dovuta attenzione le indicazioni dell’istruttore, con il rischio di perdere il ritmo della pedalata e non ottenere il massimo dal vostro fisico. Appena indossate la tuta, resettate il cervello: fare sport richiede concentrazione massima.

3. Sopportare la pressione

Ci sono discipline sportive in cui la pressione può essere molto forte. Aumenta poco a poco e arriva ad esplodere proprio nel momento in cui inizia ad apparire la stanchezza. Ci sono sport di competizione in cui è necessaria una grande forza mentale per andare avanti, per difendere il risultato, la posizione, per contrastare un avversario e la propria voglia di cedere. Il ruolo della concentrazione nello sport è proprio questo: non soccombere alla pressione, mantenendo ogni cellula del corpo tesa e attenta su ciò che dovete fare.

Come si ottiene la concentrazione nello sport

Nel corso del tempo, riuscirete a capire quali sono gli elementi che, in voi, aumentano questa pressione. Il nostro consiglio è cambiare il vostro approccio all’allenamento o alla gara. Fate allungamento con calma, stirando bene ogni muscolo, respirate a fondo e ascoltate magari della musica rilassante o le vostre canzoni preferite. Iniziare l’attività con uno stato di rilassamento vi aiuterà a rendere di più.

4. Riconoscere e allontanare eventuali distrazioni

A volte, ci sono elementi nell’ambiente circostante che possono anche essere fonte di distrazione. Riuscire a identificarle, vi permetterà di concentrarvi e lavorare meglio. Riuscire ad avere un controllo sugli stimoli esterni è fondamentale per un’ottimale prestazione sportiva.

Ad esempio, ci sono atleti che si emozionano e rendono meno quando la loro famiglia o il partner va a guardarli, così come se sano che c’è un osservatore in tribuna. Questo può accadere con qualsiasi tipo di sport, quindi è importante lavorare su voi stessi per escludere questi episodi e esercitare un profondo controllo sulla propria mente.

5. Seguire una corretta alimentazione

Mangiate bene e idratatevi a sufficienza, prima di fare sport. Se non ingerirete un giusto quantitativo di carboidrati, proteine e vitamine, se non bevete a sufficienza, il vostro cervello non riuscirà a lavorare a pieno regime, limitando il vostro livello di concentrazione. Ancora peggio, se affrontate una gara a stomaco vuoto, potrete andare incontro a notevoli problematiche, come vertigini e mal di testa. Come capite bene, il risultato della vostra prestazione sportiva potrebbe risentirne notevolmente.

Ragazza in cucina con le arance

6. Dare sempre il massimo

Tenete a mente le cose che dovete fare. Usate frasi semplici e brevi per ricordarvi su cosa è meglio concentrarvi. Inoltre, incoraggiate voi stessi durante lo sport, ripetendovi parole come “posso farcela” o “non arrenderti”, vi aiuteranno a rimanere concentrati. Questo è proprio il segreto principale: coinvolgere in egual misura corpo e mente.

Tutti gli atleti dovrebbero sforzarsi per favorire questa connessione. La concentrazione nello sport gioca un ruolo molto importante e si riflette sul modo in cui l’atleta affronta la sfida agonistica. Non avere una buona concentrazione può persino danneggiare le prestazioni fisiche. Per questo è necessario sviluppare (e allenare) anche un controllo positivo sulla mente.

Non importa se siete atleti professionisti o neofiti, lo sviluppo di una buona concentrazione nello sport è fondamentale. Mettete in pratica questi semplici suggerimenti e non arrendetevi mai, facendo lavorare assieme il corpo e la vostra mente. Maggiore sarà il suo coinvolgimento, migliori saranno le vostre prestazioni.