Dieta depurativa: quando può essere necessaria?

16 marzo, 2019
Vi sentite appesantiti? La bilancia è il campanello d'allarme degli eccessi nutrizionali commessi negli ultimi giorni? Una dieta depurativa, ben pianificata e responsabile, può essere la giusta soluzione.
 

Una dieta depurativa può essere molto efficace, ma è importante seguirla sempre sotto la supervisione di un professionista e per un breve periodo. In caso contrario, oltre a non riuscire a raggiungere gli obiettivi desiderati, ci sentiremo stanchi e senza forze.

Inoltre, è fondamentale eseguire questo tipo di dieta solo quanto davvero necessario e non regolarmente. A seguire, vi spieghiamo quali sono questi casi necessari. Inoltre, vogliamo approfondire le caratteristiche di questo tipo di dieta e spiegare come si deve procedere affinché sia efficace e vantaggioso per l’organismo.

Quando è necessario seguire una dieta depurativa?

Le diete depurative hanno lo scopo di disintossicare il corpo. Per questo motivo non bisogna farle abitualmente, bensì solo quando necessario.

Un buon momento, ad esempio, è dopo le festività natalizie. In generale, è questo il periodo dell’anno in cui mangiamo di più. Nel giro di un paio di settimane si accumulano sulle nostre tavole piatti elaborati, dolci e alcol.

Una volta terminate le feste, ci troviamo con alcuni chili di troppo. Oltretutto, non è solo questione di peso, ma anche di malesseri intestinali, acidità e pesantezza, tutte conseguenze dell’ingestione eccessiva di cibo in poco tempo.

Quindi è proprio il momento giusto per iniziare una dieta depurativa. Bastano un paio di giorni per ripulire l’organismo e per disfarsi del grasso in eccesso e dell’alcol ingerito.

La dieta depurativa come punto di svolta

 

Una buona decisione è prendere la dieta depurativa come momento di passaggio tra un periodo di eccesso e la solita alimentazione salutare. Trascorrere un paio di giorni sottoponendosi a una dieta depurativa ci fa dimenticare pesantezza di stomaco e acidità e possiamo tornare ad alimentarci come d’abitudine.

quando fare una dieta depurativa

Non serve a nulla sottoporsi a una dieta depurativa se dopo averla conclusa continuiamo a mangiare in modo poco salutare. Per questo deve esserci un punto di inflessione per pulire l’organismo e per tornare alla routine salutare.

Ricordate che non fa bene nemmeno ossessionarsi con l’alimentazione, e che è inevitabile che in periodi come quello delle festività natalizie esageriamo con il cibo. Non fa nulla sempre a patto che dopo le feste torniamo a prenderci cura della nostra dieta e a fare attività fisica regolarmente.

Le caratteristiche di una dieta depurativa

Una dieta depurativa non implica smettere di mangiare o morire di fame per svariati giorni. Infatti, è sempre indispensabile fare cinque pasti al giorno, facendo però attenzione ad evitare determinati alimenti.

I protagonisti di questo tipo di dieta sono le vitamine, i minerali, l’acqua e le proteine (da non associare, queste ultime, ai grassi). Per quanto riguarda i cibi assolutamente proibiti durante questa dieta, non mancano, ovviamente, i grassi, gli zuccheri e l’alcol.

 

Inoltre, le fibre devono essere presenti in ogni pasto. Infatti, la loro presenza è fondamentale per eliminare gli eccessi e per stimolare il funzionamento dell’apparato digerente.

I liquidi devono inoltre essere consumati cinque volte al giorno. In questo senso, i succhi naturali o il tè sono molto vantaggiosi e fortemente consigliati in qualunque dieta depurativa.

Per quanto riguarda la durata, dipende dalla portata degli eccessi fatti nei giorni precedenti. Ad ogni modo, questo tipo di dieta non deve mai durare oltre una settimana. Idealmente dovrebbe durare tra i 3 e i 6 giorni.

succo di frutta

Conclusioni

Le diete depurative donano parecchi benefici in determinati periodi in cui abbiamo esagerato con il cibo. Devono essere un punto di riferimento nel periodo di passaggio tra i pasti abbondanti e il ritorno alla normale alimentazione.

Ricordate, come precedentemente detto: bisogna eliminare lo zucchero, i grassi e l’alcol durante i giorni di dieta  e non prolungare la dieta oltre una settimana.

Ad ogni modo, dovreste tenere a mente che questi sono solo consigli di partenza. Se volete seguire una dieta depurativa, la cosa consigliabile è lasciarsi consigliare da un professionista della nutrizione. Questa figura elaborerà per voi una dieta assolutamente su misura, secondo le vostre necessità e le vostre caratteristiche.

 
  • Elisa Blázquez Blanco. La dieta depurativa. Sindicato Nacional de Trabajadores de la Secretaría de Salud. Recuperado de: http://www.sntsa37.org/bien/docs/dietad.pdf
  • OMS. (2003). Dieta, nutrición y prevención de enfermedades crónicas. Serie de Informes Técnicos 9161, 1–152. https://doi.org/ISBN 92 4 120916 X ISSN 0512-3054 (NLM classification: QU 145)