Camminare per ottenere un ventre piatto e fianchi snelli

19 Novembre 2018
Camminare è uno dei modi più semplici e facili per fare esercizio fisico, fortunatamente lo è anche per ottenere un ventre piatto e fianchi snelli. Scoprite come fare, un questo articolo.

Se desiderate avere un ventre piatto e fianchi snelli, sappiate che è possibile ottenerli camminando. Non dimenticatevi però che il segreto per perdere perso è bruciare più calorie di quante ne consumate quotidianamente. Quindi, oltre a camminare è necessario seguire un’alimentazione sana per perdere peso in tutto il corpo.

Di fatto, gli alimenti che consumate sono il riflesso dell’aspetto del vostro copro. Alimentarvi con cibi sani vi aiuta ad avere l’energia necessaria all’allenamento. Per questo è importante sapere, che per quanto camminiate non potrete contrastare gli effetti di una scorretta alimentazione.

Oltre alla dieta, camminare è uno degli  esercizi più facili da mettere in atto e contribuisce a mantenere un peso corporeo salutare. È un’attività che già praticate giornalmente, che non richiede nessuna attrezzatura speciale ed è appropriata ad ogni livello di condizione fisica.

Inoltre, camminare porta con sé innumerevoli benefici, tra cui ottenere un ventre piatto e snellire i fianchi. Tuttavia, i fattori che influiscono sul consumo di calorie, sono la quantità di tempo e la velocità con la quale camminate. Alcuni studi hanno dimostrato che camminare è l’attività aerobica più popolare e che ha un bassissimo tasso di infortuni rispetto a qualsiasi altra attività.

Camminare, un esercizio completo per il corpo

Camminare è un’attività cardiovascolare completa, che interessa principalmente la parte inferiore del corpo. Anche se non lavora direttamente sull’addome, può comunque contribuire a una riduzione di centimetri in questa zona.

La spiegazione è semplice: l’allenamento quotidiano richiede una certa energia che viene ottenuta da tutto l’organismo. Quanto più è lungo l’esercizio, tanta più energia sarà necessaria.  Di conseguenza, perderete più peso, otterrete un corpo più snello e un ventre più piatto.

Tuttavia, per ottenere un ventre piatto e snellire i fianchi dovete essere disposti a impegnare una quantità di tempo sufficiente al vostro programma di allenamento.  In caso non abbiate tanto tempo, esistono comunque alcuni modi per bruciare più calorie mentre camminate.

Da una parte, se siete pronti a sfidare voi stessi, potete scegliere dei percorsi in pendenza in modo da aumentare l’intensità, bruciare più calorie ed accelerare la perdita di peso. Dall’altra, potete anche sperimentare un allenamento ad intervalli, che implica un alternanza tra cicli di  esercizio e riposo.

Inoltre, non dimenticavi che consumare cibi non sani e che contengono un elevato contenuto calorico, può mettere un freno al raggiungimento del vostro obiettivo. Perciò vi consigliamo di privilegiare cibi freschi e integrali come verdure, frutta, noci, latticini a basso contenuto di grassi e cereali integrali.

La motivazione è ciò che ti spinge a fare qualcosa, l’abitudine è ciò che ti fa andare avanti.

-Jim Ryun-

Camminare: quali sono i benefici

Oltre a consentirvi di ottenere un ventre piatto e dei fianchi snelli, camminare apporta innumerevoli altri benefici. Prendete nota!

1. Diminuisce i livelli di zucchero

La prima cosa da saper è che camminare diminuisce il livello di zucchero nel sangue. Considerate che alti livelli di zucchero nel sangue sono un fattore di rischio per il diabete. Alcuni studi confermano che le persone che camminano quotidianamente,  hanno il 12% in meno delle possibilità di soffrire di diabete di tipo 2.

Camminare in spiaggia

2. Migliora la memoria e le funzioni cognitive

Il Journal of the American Geriatrics Society, ha confermato che gli uomini e le donne che camminano quotidianamente, ottengono un miglioramento significativo della memoria e delle funzioni cognitive, maggiore rispetto a coloro che non praticano alcuna attività fisica.

3. Allunga la vita

In terzo luogo, una ricerca pubblicata dalla Rivista Internazionale di Alimentazione Comportamentale e Attività Fisica, conferma che camminare per 3 ore circa a settimana riduce dell’11% il rischio di morte prematura rispetto alle persone che non praticano esercizio fisico.

4. Riduce lo stress

Per ultimo, camminare riduce lo stress e migliora l’umore. Allo stesso modo di altre attività aerobiche, specialmente se svolte all’aria aperta, camminare stimola la produzione di neurotrasmettitori nel cervello come le endorfine, che aiutano a migliorare lo stato mentale generale.

Infine, non dimenticate che per ottenere il risultato di un ventre piatto e di fianchi snelli, dovete camminare  almeno 5-6 volte a settimana.  Inoltre, ricordate che la velocità impiegata è fondamentale per perdere peso; così come la distanza percorsa. Cosa aspettate a mettervi in marcia e a godere di tutti i benefici di una camminata?