Gli atleti vegani sono svantaggiati?

· 24 Gennaio 2019
Gli atleti vegani non consumano alimenti di origine animale. Questo potrebbe influenzare negativamente le loro prestazioni? Scopriamolo assieme in questo articolo

Il consumo di prodotti di origine vegetale è sempre più di moda, dal momento che gli effetti positivi sull’organismo sono facilmente riscontrabili. Per esempio ci sono sempre più sportivi, anche di un certo livello, che scelgono questo tipo di alimentazione. In questo articolo cercheremo di capire se gli atleti vegani sono svantaggiati dal fatto di non consumare alcun prodotto animale e in che misura ciò influisce nelle loro prestazioni.

Certamente, chi fa sport ad alto livello ha esigenze nutrizionali particolari e deve pianificare una dieta specifica per poter fornire al proprio fisico tutto il necessario per poter competere nel modo corretto. Ebbene, da questo punto di vista, gli atleti vegani non hanno nulla da invidiare ai possibili rivali che si alimentano in modo, diciamo, “tradizionale”.

In effetti, la dieta vegana è benefica perché è ricca di fibre e antiossidanti e povera di grassi saturi. Questo stile di vita continua ad aumentare di popolarità e ha dimostrato di essere molto vantaggiosa per l’organismo.

Inoltre, la ricerca ha dimostrato che preferire alimenti di origine vegetale migliora determinate funzionalità, prevenendo la formazione di diverse patologie. Di seguito, vi daremo tutte le informazioni al riguardo, facendo particolare attenzione ai vantaggi che una dieta vegana possono offrire a un atleta.

I benefici della dieta vegana per gli atleti

Eliminare completamente gli alimenti di origine animale e supportare tale dieta in modo congruo, sicuramente può produrre, a seconda dei casi, dei risultati positivi nell’organismo:

  • In generale, i vegetariani sono più sani, hanno un rischio più basso di soffrire di malattie cardiache e obesità.
  • Le diete vegane possono fornire sufficienti proteine agli atleti. Ogni sportivo agonista avrà comunque bisogno di dosi aggiuntive di proteine per il recupero delle micro-rotture che vengono provocate da un alta concentrazione di sforzo fisico.
  • È possibile che alcuni atleti vegani abbiano poca creatina, una sostanza nutritiva che si può ottenere solo dalla carne e che aiuta durante brevi episodi di intenso esercizio, come nel caso delle gare di velocità a sprint.
Una ragazza salta un ostacolo in corsa

Vantaggi degli atleti vegani

Se praticate sport ad alto livello, seguendo una dieta vegana potrete avere numerosi vantaggi per la vostra salute e per il raggiungimento dei vostri traguardi agonistici. Vediamo, dunque, quali sono i principali 4 vantaggi degli atleti vegani:

1. Migliore salute cardiovascolare

Poiché la dieta vegana è a basso contenuto di colesterolo e grassi saturi, è possibile mantenere facilmente un’eccellente salute a livello di cuore e vasi sanguigni. Un sistema cardiovascolare sano può aiutarvi a correre più a lungo, saltare più in alto e ad allenarvi più duramente, con tempi di recupero più corti tra gli allenamenti.

Per questo motivo, non trascurate il fatto che, quando il sistema cardiovascolare è in buona forma, è più facile respirare, mantenere la resistenza e persino rimanere motivati durante l’allenamento e le competizioni.

2. Aumento della resistenza

Molti atleti attribuiscono alle loro diete vegane una maggiore resistenza e, a loro volta, una migliore performance nella pratica sportiva. Con questo tipo di alimentazione, la resistenza ottimale è più facile da raggiungere, mantenendo allo stesso tempo uno stile di vita sano.

3. Mantenimento fisico ottimale

Certamente, una dieta equilibrata è importante per la “manutenzione” del corpo. Dato che le diete vegane hanno pochi grassi saturi, è molto più facile mantenere la linea ed evitare l’accumulo di chili di troppo.

Tra le altre alternativi alle normali carni di origine animale, legumi, frutta e verdura rappresentano la base di una dieta che vi aiuterà a salvaguardare la salute a lungo termine, migliorando il vostro stato di salute generale.

Un hamburger per atleti vegani ricco di proteine

4. Miglioramento funzionale del corpo

Un adeguato apporto di fibre e il consumo di vari tipi di frutta e verdure, vi aiuterà ad ottimizzare la digestione e a ridurre al minimo eventuali gonfiori, che possono compromettere il lavoro di allenamento. Smettere di mangiare prodotti di origine animale consente di mantenere più “pulite” anche le vene senza preoccupazioni per il vostro colesterolo e allontanando i rischi dell’arteriosclerosi.

Tutto ciò senza scordare che frutta e verdura contengono una grande quantità di antiossidanti. Questo è il motivo per cui seguire e mantenere una dieta vegana vi aiuterà a ridurre alcuni dei danni causati dall’intenso esercizio fisico.

Come avete visto, sono molti i vantaggi che possono favorire gli atleti vegani. Tuttavia, è bene prendere in considerazione anche altri aspetti. Per esempio, il possibile deficit di vitamine e minerali che può derivare da una dieta esclusivamente vegana.

Le vitamine sono dei composti organici che permettono il corretto svolgimento di molte funzioni dell’organismo. Alcune sono assolutamente necessarie e la loro mancanza potrebbe creare degli squilibri controproducenti per la prestazione sportiva e conseguenze pericolose per la salute dell’individuo.

Per questo motivo, se fate sport a livello professionistico e desiderate seguire una dieta vegana, vi consigliamo di farvi seguire da un professionista dell’alimentazione (medico dietologo, dietista o biologo nutrizionista). In questo modo sarete degli ottimi atleti vegani: non solo vincenti ma anche, e soprattutto, sani.

  • Craddock, J. C., Probst, Y. C., & Peoples, G. E. (2016). Vegetarian and omnivorous nutrition-comparing physical performance. International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism26(3), 212–220. https://doi.org/10.1123/ijsnem.2015-0231
  • Gabrielle M. Turner-McGrievy, Wendy J. Moore, and D. B.-A. (2016). The Interconnectedness of Diet Choice and Distance Running: Results of the …: EBSCOhost. International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism, 205–211. https://doi.org/10.1123/ijsnem.2015-0085
  • Glick-Bauer, M., & Yeh, M. C. (2014, October 31). The health advantage of a vegan diet: Exploring the gut microbiota connection. Nutrients. MDPI AG. https://doi.org/10.3390/nu6114822
  • Barnard, N. D., Cohen, J., Jenkins, D. J. A., Turner-McGrievy, G., Gloede, L., Jaster, B., … Talpers, S. (2006). A low-fat vegan diet improves glycemic control and cardiovascular risk factors in a randomized clinical trial in individuals with type 2 diabetes. Diabetes Care29(8), 1777–1783. https://doi.org/10.2337/dc06-0606