Undici cibi che non hanno data di scadenza

· 11 settembre 2018
Ci sono alcuni alimenti che per le loro qualità e se vengono conservati in buone condizioni, non hanno data di scadenza e possono essere consumati molti anni dopo senza mettere in pericolo la salute.

La data di scadenza di un alimento è il periodo di tempo durante il quale si può consumare un cibo senza compromettere la salute e mettere a rischio l’organismo.

Perciò, la data di scadenza è indicata su tutti i prodotti deperibili. Ma ci sono alcuni cibi che non lo sono.

Alcuni dei fattori che determinano il momento in cui un alimento si considera scaduto sono la stabilità microbiologica e la microbiologia predittiva. 

Viene analizzata la capacità degli organismi di proliferare e rovinare l’alimento, così da determinare la durata massima del suddetto per poterlo consumare senza alcun rischio.

D’altra parte, grazie alla microbiologia predittiva, si riescono ad ottenere le condizioni di conservazione adeguata di un alimento, indicate anch’esse assieme alla data di scadenza sulla confezione.

A volte pensiamo che l’industria alimentare avanzi la data di scadenza, dato che a volte un cibo scaduto rimane comunque in ottime condizioni. Questo succede perché ci sono due date, che erroneamente pensiamo siano la stessa cosa. L’altra data è, infatti, quella del consumo preferibile.

Quest’ultima indica il momento a partire dal quale un alimento può perdere proprietà. Tra queste, il sapore, il colore, la consistenza o l’aroma. In questo articolo, parleremo degli alimenti che non scadono.

I legumi secchi

Una delle condizioni che rendono un alimento scaduto o deperito è la percentuale di umidità in esso contenuta. Per questa ragione i legumi non scadono e perciò possono essere consumati anche molti anni dopo l’acquisto.

Il riso, uno dei principali alimenti senza data di scadenza

data di scadenza

Il riso bianco, non l’integrale, è quello che si conserva meglio in un luogo fresco e asciutto. Al contrario, il riso integralecontenendo oli essenziali nel guscio (che lo rendono un alimento più sano) è più suscettibile al deperimento e ad avere un cattivo sapore.

Il miele

Spesso, soprattutto viviamo da soli, non compriamo mai il miele. Questo perché le confezioni sono spesso molto grandi e pensiamo che ci vorrà una vita per finirlo tutto.

Ma il miele è, senza dubbio, uno degli alimenti che non scadono. Può succedere che si cristallizzino gli zuccheri, ma riscaldando il recipiente per alcuni minuti, si riotterrà la consistenza originaria. In più, il miele è ricco di sostanze nutritive.

Lo zucchero

data di scadenza

Lo zucchero è un alimento che non scade. Ovviamente, bisogna conservarlo in un luogo non luminoso, asciutto, lontano dall’umidità. 

Il sale

Il sale è stato ed è tuttora utilizzato come conservante in molti alimenti. Vista la sua capacità di preservazione, non ha data di scadenza.

Le spezie

Le spezie come peperoncino, origano secco o pepe nero…conservano le loro proprietà per molto tempo, perciò si può dire che sono alimenti che non scadono.

La pasta secca

La pasta industriale secca, grazie alla poca umidità che contiene, viene considerata come un alimento che non scade, o almeno come uno che ha un tempo di conservazione molto lungo.

L’unico inconveniente è che dopo alcuni anni perde di sapore. Nonostante questo, il suo consumo non va ad intaccare la salute.

Il cioccolato fondente

data di scadenza

A differenza del cioccolato al latte, che può deperirsi prima, il cioccolato fondente può essere conservato in dispensa e mantiene le sue proprietà per anni e anni.

Il caffè istantaneo

Il caffè istantaneo, conservato in un luogo secco e fresco, senza umidità, può mantenersi per molto tempo.

Le bevande alcoliche

data di scadenza

Grazie all’elevato contenuto di alcol, che impedisce la proliferazione di microorganismi, questo tipo di bevande sono adatte ad essere consumate dopo lunghi periodi di tempo.

L’aceto di mele

L’aceto di mele, così come il sale, è un ingrediente utilizzato sin dall’antichità per conservare molti alimenti. Si tratta di un alimento che non scade e può essere consumato molti anni dopo la sua produzione.