Correre in montagna: tutti i vantaggi

13 Febbraio 2020
Lo sapevate che correre in un ambiente naturale e cambiare continuamente il peso per adattarsi a superfici irregolari è meglio che colpire ripetutamente una superficie pianeggiante? Scopriamo quali sono i vantaggi della corsa in montagna.

Correre in montagna è una delle migliori alternative per praticare sport per chi ama la natura. Infatti, sempre più atleti decidono di farlo regolarmente e di godere dei suoi innumerevoli benefici. Leggete questo articolo per conoscere tutti i vantaggi di questa attività fisica. Prendete nota!

Certamente, l’allenamento in montagna potrebbe risultare particolarmente complicato per i corridori abituati all’allenamento su strade e superfici pianeggianti. Se questo è il vostro caso, è importante sapere che più si affina la tecnica, più il corpo imparerà a tollerare le gare lunghe e veloci in montagna.

La realtà è che la quantità di percorsi che si possono esplorare in montagna è infinita. Questo vi dà anche l’opportunità di vedere posti nuovi e di viverli in modo privilegiato.

Come se ciò non bastasse, intraprendere di volta in volta un nuovo percorso in mezzo alla natura può fare meraviglie alla vostra routine settimanale. Vediamo insieme perché correre in montagna è così vantaggioso.

Correre in montagna: tutti i vantaggi

Di seguito, elenchiamo i vantaggi più straordinari della corsa in montagna.

1. Positivo per la mente

I benefici psicologici della corsa come attività sportiva sono ben noti. Correre in montagna, poi, aumenta ulteriormente questi punti di forza e vi permette di stare a contatto con la natura, quindi è molto soddisfacente per la mente.

L’emozione che si prova quando ci si allena a contatto con la natura vi farà sentire connessi con l’universo e riduce lo stress.

D’altra parte, la corsa in montagna aiuta anche a sviluppare il naturale senso del ritmo. In questo modo, avrete maggiori probabilità di correre in base ai vostri sentimenti anziché secondo ciò che dice l’orologio.

Correre in montagna

2. Correre in montagna mette alla prova i muscoli

Uno dei maggiori vantaggi della corsa in montagna è che è positiva per la forza nei muscoli. Infatti, correre su terreni irregolari mette alla prova i muscoli in misura maggiore.

A sua volta, farà lavorare molti più gruppi muscolari, non solo quelli delle gambe, ma anche dei piedi e delle caviglie.

3. Aumento della velocità

Correre in montagna significa, in alcuni casi, correre su terreni in pendenza. Questo non è solo eccellente per aumentare la resistenza, ma anche positivo per chi vuole tonificare e sviluppare i muscoli delle gambe. Di conseguenza, aiuta ad aumentare la velocità.

4. Correre in montagna brucia più calorie

C’è una differenza abbastanza grande tra correre su un terreno pianeggiante, ad esempio sul marciapiede rispetto a farlo in montagna. L’instabilità del terreno montano consente di bruciare più calorie.

Pertanto, è consigliabile iniziare lentamente e gradualmente aumentando la pendenza nella vostra corsa ogni settimana fino a quando le colline più ripide non rappresenteranno un ostacolo. Siamo convinti che ci riuscirete!

5. Meno rischi di lesioni durante la corsa in montagna

Quando si corre sulla strada o su una superficie asfaltata, lavorano gli stessi muscoli ripetutamente, sia dei piedi che delle gambe.

Lasciare la strada e provare altri tipi di superfici miste fa sì che sia il passo che i movimenti saranno diversificati, il che significa distribuirete l’impatto su un’ampia varietà di muscoli, riducendo così il rischio di lesioni.

Donna corre in altitudine

I benefici della corsa in montagna sono molti e sono direttamente correlati alla superficie dell’ambiente naturale.

6. Migliora la tecnica

Quando iniziate a correre, noterete che sarete costretti a fare passi più corti, atterrando di più sull’avampiede rispetto al tallone, proprio come accade quando si cammina sul marciapiede.

Adottare questa abitudine è davvero utile per la vostra tecnica professionale in generale. I passi più lunghi, ad esempio, possono causare lesioni ai glutei e altri problemi alla schiena per i normali corridori su strada.

Ora che avete visto quali sono i vantaggi della corsa in montagna, è tempo di provarla. Non dimenticate che correre in montagna è un’esperienza unica a livello sportivo, ma richiede una buona preparazione a livello fisico!

Infine, tenete presente che, per evitare infortuni imprevisti, è meglio dare priorità al recupero e aumentare gradualmente le distanze settimana dopo settimana. E attenzione alle scarpe! Per correre in sicurezza su terreni irregolari bisogna avere calzature adatte.

  • Balducci, P., Clémençon, M., Trama, R., Blache, Y., & Hautier, C. (2017). Performance Factors in a Mountain Ultramarathon. International Journal of Sports Medicine, 38(11), 819–826. https://doi.org/10.1055/s-0043-112342
  • Wüthrich, T. U., Marty, J., Kerherve, H., Millet, G. Y., Verges, S., & Spengler, C. M. (2014). Aspects of respiratory muscle fatigue in a mountain ultramarathon race. Medicine and Science in Sports and Exercise, 47(3), 519–527. https://doi.org/10.1249/MSS.0000000000000449
  • Morin, J. B., Tomazin, K., Edouard, P., & Millet, G. Y. (2011). Changes in running mechanics and spring-mass behavior induced by a mountain ultra-marathon race. Journal of Biomechanics, 44(6), 1104–1107. https://doi.org/10.1016/j.jbiomech.2011.01.028
  • Balducci, P., Cl??men??on, M., Morel, B., Quiniou, G., Saboul, D., & Hautier, C. A. (2016). Comparison of level and graded treadmill tests to evaluate endurance mountain runners. Journal of Sports Science and Medicine, 15(2), 239–246.
  • Burtscher, J., Furtner, M., Sachse, P., & Burtscher, M. (2011). Validation of a German Version of the Sport Motivation Scale (SMS28) and Motivation Analysis in Competitive Mountain Runners. Perceptual and Motor Skills, 112(3), 807–820. https://doi.org/10.2466/05.06.25.pms.112.3.807-820