5 consigli per andare a correre con il cane

2 Febbraio 2020
Andare a correre con il cane è un ottimo modo per allenarsi, combattere uno stile di vita sedentario e godersi la compagnia del vostro migliore amico. Ecco i nostri consigli.

Se sia voi che il vostro animale domestico vi sentite in qualche modo sovrappeso dopo gli eccessi natalizi, andare a correre è un ottimo modo per tornare in forma. In questo articolo, vi daremo alcuni consigli per andare a correre con il cane.

Andare a correre con il cane: esercizio fisico garantito

Lo sapevate che le persone che si allenano con i loro animali domestici hanno maggiori probabilità di evitare uno stile di vita sedentario? Inoltre, l’attività fisica è molto benefica per gli animali, purché sia ​​fatta con moderazione.

Se state pensando di andare correre con il vostro cane ma non vi siete ancora decisi, per mancanza di informazioni sull’argomento o per alcuni preconcetti, ecco alcuni consigli per godervi questo sport in compagnia dal vostro migliore amico:

1. Consultare il veterinario

Senza dubbio, è il primo passo prima di andare a correre con il cane. Questo perché dovrete assicurarvi che il vostro animale domestico sia in buona salute. Il veterinario eseguirà alcuni test di routine e consiglierà quando e come allenarsi.

Inoltre, dovete tenere presente che un cucciolo non avrà la stessa resistenza di un cane adulto. Le sue esigenze sono diverse e così anche il tipo di attività fisica che potrete fare insieme.

Cane dal veterinario
2. Conoscere le caratteristiche del cane

Si potrebbe pensare erroneamente che ogni cane sia capace di correre: beh, in realtà non è così. Al di là del problema dell’età – come abbiamo detto nel paragrafo precedente – la verità è che alcune razze sono più atletiche di altre o hanno determinate caratteristiche che le rendono adatte allo sport.

Ad esempio, i cani che hanno il muso e le zampe lunghe – come il levriero afgano o il dalmata – sono particolarmente adatti per praticare l’esercizio fisico. Lo stesso non accade con le razze di cani con sindrome brachicefalica, con il muso piatto e le zampe corte.

Quindi, se avete un bulldog, un carlino o un pechinese, è meglio evitare gli esercizi molto impegnativi. Se il vostro animale domestico è di una razza incline all’obesità come il labrador, fate attenzione allo sforzo che gli fate fare durante l’allenamento.

3. Usare un guinzaglio specifico

Non importa se andate a correre con il cane al parco, sulla spiaggia o in montagna: in nessun caso dovrete lasciarlo libero. Per quanto ubbidiente, c’è sempre la possibilità che veda un altro animale o percepisca qualcosa di insolito e scappi o si faccia male.

Ci sono dei guinzagli specifici per la corsa che non sono gli stessi di quelli da usare per la tranquilla passeggiata in città.

Vi consigliamo un guinzaglio flessibile e tecnico – lungo due metri – che abbia anche un’imbracatura o una pettorina. Questo tipo di guinzaglio è molto più sicuro, ma tenete in conto che il cane dovrà abituarsi.

4. Scegliere il posto migliore per andare a correre con il cane

A differenza delle persone, i cani non hanno scarpe sportive che si adattano ai diversi tipi di terreno. Tuttavia, gli animali e gli esseri umani hanno in comune una cosa: preferiscono correre sul terreno, invece che sull’asfalto.

I cuscinetti delle zampe dei cani sono molto sensibili al calore. Pertanto, non è consigliabile che corrano durante le ore più calde o sul cemento. Fate attenzione anche quando corrono in mezzo alla natura, perché potrebbero ferirsi con una scheggia o con una pietra.

Vale la pena scegliere dei luoghi in cui è consentito correre con gli animali domestici, anche al guinzaglio. Meglio se ci sono delle indicazioni e che le strade siano in buone condizioni. È importante scegliere i luoghi appropriati per allenarsi con il proprio animale domestico.

Correre al parco
5. Procedere lentamente

Siete andati a correre con il cane e il primo giorno il vostro obiettivo è stato una distanza di 10 chilometri. Solo che il vostro animale domestico non è arrivato nemmeno alla fine della strada: perché non è allenato. Infatti, anche per lui sarà necessaria una formazione adeguata.

Meglio se iniziate con una camminata leggera prima e aggiungete gradualmente complessità all’esercizio. Quindi, percorrete altri chilometri e, quando vedete che il cane non si stanca troppo, iniziate a correre.

Infine, vi consigliamo di portarvi abbastanza acqua da bere, sia per voi che per il vostro animale domestico, di fare delle soste tecniche ogni tanto ed evitare i pasti abbondanti poche ore prima dell’esercizio. Con i nostri consigli, potrete godervi insieme la vita all’aria aperta!

  • Curb, L. A., Abramson, C. I., Grice, J. W., & Kennison, S. M. (2013). The relationship between personality match and pet satisfaction among dog owners. Anthrozoos. https://doi.org/10.2752/175303713X13697429463673