7 tipi di squat per avere dei glutei sexy

29 Novembre 2018
Se volete scolpire in modo sexy i vostri glutei non dovreste aver nessun dubbio sul fatto che potete riuscirci con gli squat. Pertanto, abbiamo preparato una lista di alcune varianti. Vi diciamo di più nel seguente articolo.

Volete un fondo schiena da urlo? Provato con gli squat per avere dei glutei sexy. Per questo motivo, in questo articolo abbiamo preparato un elenco con diverse varianti di squat per avere dei glutei sexy che vi aiuteranno ad allenare i vostri glutei nel modo più efficace.

Certamente, gli squat non solo sono ottimi per avere dei glutei sexy. Ricordate che rafforzano quasi tutti i muscoli della parte inferiore del corpo, comprese le cosce, gli addominali, i polpacci e i muscoli posteriori delle cosce.

Quindi, se volete ottenere i migliori risultati, vi consigliamo di apportare delle variazioni agli squat, cosa che vi permetterà di allenare i glutei in modo completo. Prendete nota, in seguito abbiamo preparato una proposta con 7 tipi di squat per avere dei glutei sexy.

7 tipi di squat per avere dei glutei sexy

In seguito, vi proponiamo 7 tipi di squat per avere dei glutei sexy.

1. Pistol squat

Il primo esercizio che vi presentiamo sono i pistol squat, ovvero gli squat su una gamba sola. L’obiettivo è sollevare la gamba sinistra davanti a voi e mantenerla più dritta possibile, mentre vi accovacciate sulla gamba destra.

Tipi di squat per dei glutei sexy

Inoltre, se siete dei principianti in questo tipo di allenamento, l’ideale sarebbe aggrapparvi a qualche oggetto, come una sedia. Ciò vi permetterà di eseguire il movimento con sicurezza. Inoltre, cercate di mantenere il peso sul tallone. Se ve la cavate con il movimento potete introdurre un po’ più di peso.

2. Squat con bilanciere

Questo tipo di squat è un esercizio molto avanzato che deve essere realizzato in palestra dal momento che c’è bisogno del bilanciere. La prima cosa da fare è posizionare il bilanciere sulle spalle e mantenere in alto il petto e la testa.

Squat con bilanciere

Questo tipo di squat si realizza come lo squat classico. Tuttavia, richiede un livello più avanzato perché consiste nell’aggiungere abbastanza peso ai lati del bilanciere. Non dimenticate che quanto più peso userete, tanta più forza allenerete.

3. Squat con manubrio al petto

Per eseguire questo tipo di squat, dovete reggere un peso all’altezza del petto con entrambe le mani, mantenendo i gomiti ai lati. Ricordate che i piedi dovrebbero essere alla larghezza delle spalle.

Siate duri e pazienti, un giorno questo dolore vi sarà utile”

– Ovidio-

4. Surrender squat

La nostra quarta proposta riguarda i surrender squatun allenamento ideale per rafforzare i glutei. Per cominciare, bisogna collocare i piedi alla larghezza dei fianchi e mettere le mani sulla testa, con i gomiti verso i lati.

Come non potrebbe essere altrimenti, bisogna fare uno squat fino a che le cosce sono parallele al terreno. Quindi, abbassate le ginocchia al pavimento, prima a sinistra e poi a destra.

A continuazione, fate un passo in avanti con il piede sinistro e piegate il ginocchio ad angolo di 90 gradi. Fate lo stesso con la gamba destra e tornate alla posizione di squat per concludere la ripetizione. L’ideale sarebbero 15-20 ripetizioni.

5. Squat sul muro

Senza dubbio, questo è un esercizio un po’ diverso rispetto agli squat tipici. Si mantiene una posizione statica o isometrica per un certo periodo di tempo, invece di lavorare con una gamma completa di movimenti.

Tuttavia, è un ottimo esercizio per tonificare i glutei. Inoltre, non avrete bisogno di attrezzature e potete farlo ovunque vogliate. Tutto quello che dovete fare è appoggiarvi ad un muro.

Squat con muro

Dunque, scivolate verso il basso e posizionate i piedi all’altezza delle ginocchia ad angolo di 90 gradi. Mantenete la posizione, contraendo gli addominali per 20-60 secondi. Se volete aumentare l’intensità, vi consigliamo di aggiungere dei pesi in ciascuna delle mani o di mettere una palla tra le ginocchia.

6. Squat obliqui

Per realizzare la nostra sesta proposta, dovete mettere le mani sulla testa. Per continuare, posizionate i piedi alla larghezza delle spalle ed abbassatevi in posizione di squat.

In seguito,spingete indietro ed alzate la gamba sinistra più in alto rispetto la livello dell’anca toccando con il gomito sinistro il ginocchio sinistro. Ricominciate e ripetete dall’altra parte. Una volta terminato, la ripetizione sarà completa.

7. Squat con burpee

L’ultimo esercizio di squat che vi presentiamo è un tipo di squat che include la posizione del burpee per completare ogni ripetizione. Ciò significa che, per cominciare, dovete accovacciarvi come in un semplice squat, con i piedi divaricati all’altezza delle spalle e le mani incrociate davanti a voi.

Per cominciare, inclinatevi in avanti mantenendo la posizione di squat e mettete le mani a terra. A questo punto saltate fino a raggiungere una posizione di plank.

In seguito, posizionate le gambe in  posizione di squat e saltate più in alto che potete, con le braccia distese sulla testa. Atterrate in posizione di squat e completate le restanti ripetizioni. In totale, raccomandiamo di ripetere l’esercizio 15-20 volte.

Per terminare, ricordate che gli squat sono uno dei migliori esercizi per avere dei glutei sexy. Quindi, se volete tonificare le gambe ed ottenere risultati incredibili, non esitate a praticare la nostra lista di squat.