Guantoni o bende per le mani per fare boxe o kickboxing

23 marzo, 2019
Sia i guantoni che le bende per le mani sono uno strumento di sicurezza e protezione nella pratica della boxe o del kickboxing. Per questo, devono essere della misura giusta ed essere ben regolati.
 

Non è necessario trasformarsi in un lottatore o in un pugile professionista per vestire come uno di loro. Durante l’allenamento alcune attrezzature sono fondamentali e dovete sapere bene quali scegliere. In questo articolo vi parleremo dei guantoni e delle bende per fare boxe o kickboxing. Non perdetevelo!

Guantoni o bende: come devono essere i guantoni da boxe o da kickboxing

Anche se ci sono tante opzioni di guantoni adatti a praticare questi sport, la cosa positiva è che quasi tutti sono utili anche in altre discipline. Quando si tratta di scegliere, è molto importante indossarli per provarli ed essere certi che abbiano le seguenti caratteristiche:

1. Il peso e la misura

A differenza degli indumenti, i guanti da boxe non sono reperibili nelle taglie S, M o L, ma a variare è il peso, che viene misurato in once (oz). 

Ci sono diverse opzioni: quelli da 8 oz si usano per competizioni professioniste, nei pesi inferiori ai pesi Welter; da 10 oz per competizioni amatoriali o professionali; quelli da 12 e da 14 oz sono invece i più comuni nelle persone che pesano fino a 80 chili; infine, quelli da 16 oz sono adatti ai pugili che pesano tra gli 80 e gli 85 chili e da 18 e 20 oz ai per i più pesanti (con peso superiore a 95 chili).

fare boxe
 

2. La composizione: di cosa sono fatti guantoni o bende?

Oggigiorno i guantoni e le bende per fare boxe o kickboxing sono in pelle sintetica, fabbricati in materiali di diversa qualità o resistenza. Ma -sebbene non sia comune- è possibile trovarne anche alcuni fatti con pelle di animale, come quelli in pelle di mucca, di agnello o di bufalo. Quest’ultima tipologia è solitamente più duratura e comoda da indossare.

3. Regolabili

Abbiamo due opzioni in merito alla regolabilità o alla chiusura dei guantoni. La prima sono i cordini, in vecchio stile “pugile” e obbligatori negli incontri di boxe. Potrebbero risultare alquanto fastidiosi da togliere e mettere, per cui in questo caso avremmo per forza necessità di essere aiutati da qualcuno.

La seconda opzione è il velcro. Questo tipo di guantoni sono i più comuni nelle palestre. Inoltre, è molto importante regolare bene i guanti per evitare che si muovano; inoltre, è bene fare attenzione che il velcro non dia fastidio nè a se stessi, nè all’avversario.

4. La fabbricazione

Attualmente sono tre i Paesi esperti nella fabbricazione dei guantoni da boxe: Messico, Pakistan e Thailandia. Il primo fabbrica prodotti a mano e di buona qualità, ma anche costosi. Nei due paesi asiatici possiamo trovare guanti di diversa tipologia e resistenza, e ovviamente anche di diverse fasce di prezzo.

5. Il design

Oltre ai tipici guanti rossi con bordino nero, oggi possiamo trovare una vastissima varietà di forme e opzioni, sia in termini di colori che di decorazioni e fantasie. Questo aspetto è solo estetico e non dà vantaggi o svantaggi quando si tratta di fare pugilato.

 

Guantoni o bende: come devono essere le bende per la boxe o per il kickboxing 

Non si fanno notare, ma sono molto importanti per fare questo tipo di sport. I principianti di arti marziali e boxe si chiedono perché dovrebbero utilizzare le bende, o meglio, qual è il vantaggio di intrecciarle in una determinata maniera. 

guantoni

Per prima cosa, dovete sapere che le mani vanno protette per tutta la sessione di questo tipo di sport, perché se ne fa un uso abbastanza frequente e perché vengono a contatto con l’avversario. Quando affondiamo un colpo, tutta la forza viene assorbita dalla mano..per questo deve essere ben imbottita!

Le bende da boxe o da kickboxing prevengono fratture o lussazioni, proteggono le ossa e le articolazioni e attutiscono l’impatto dei colpi. Inoltre, sono pensate per essere traspiranti e per evitare che la mano faccia frizione all’interno del guanto, irritando pelle e unghie.

Ci sono principalmente due tipi di bende: quelle in cotone e quelle elastiche. Le prime sono le più comuni, sebbene siano anche quelle che richiedono una certa tecnica per essere indossate nel modo giusto. Il primo giorno che farete boxe o kickboxing, l’allenatore dovrà insegnarvi come posizionare le bende. Ognuno ha la propria tecnica.

 

Quelle elastiche sono più regolabili ma ad alcuni “bloccano persino la circolazione“, però sono davvero facili da indossare e non avrete bisogno di aiuto. Per quanto riguarda il prezzo, queste sono di solito più care.

Ora che sapete come devono essere i guantoni e le bende per fare boxe o kickboxing..salite sul ring!