Le cause più comuni del mal di collo

19 Maggio 2019
Tutti abbiamo sofferto di dolori al collo, alcuni più gravi di altri, tuttavia, è essenziale conoscere le cause del dolore e trattarlo, in quanto il collo è molto vulnerabile ed essenziale per la vitalità dell'essere umano

Il collo è parte molto importante del nostro corpo, che collega la testa alla schiena. Ha diverse funzioni oltre a tenere il cranio: riceve la laringe, le ghiandole tiroidee, la trachea, tra gli altri. Qualsiasi colpo, dolore o lesione al collo è delicato, poiché il collo non ha protezione ossea. Vediamo insieme le cause più comuni del mal di collo.

È molto importante prendersi cura dei movimenti del collo, poiché è il punto di collegamento della testa con la colonna vertebrale. A seconda dei geni di ciascuno, si può avere un collo lungo, spesso, corto o sottile. Al di là del suo aspetto fisico, è necessario tenerlo in condizioni ottimali. Dal momento che ha un compito molto prezioso: essere abbastanza flessibile per muoversi e, a sua volta, forte per sostenere il peso della testa. Cerchiamo di capire quali sono le cause più comuni del mal di collo.

Le cause più comuni del mal di collo

Le ossa, i legamenti, i tendini e i muscoli costituiscono il collo e ne consentono la mobilità. Qualsiasi anormalità, infiammazione o lesione può causare dolore. Ci sono diverse ragioni per cui il collo può essere influenzato, ad esempio una cattiva postura durante il sonno o al lavoro, un movimento brusco, la tensione muscolare dovuta allo stress, tra gli altri.

Dolore al collo

Ci sono momenti in cui può esserci una leggera tensione nel collo che di solito si attenua rapidamente. È un dolore innocuo che potrebbe essere causato dalla fatica nei muscoli. Tuttavia, ci sono altri dolori al collo che meritano di essere trattati con farmaci e altri elementi. Tra le diagnosi che causano il mal di collo, ci sono le seguenti:

  • Colpo di frusta: si manifesta muovendo la testa molto bruscamente all’indietro e poi in avanti. Questo movimento può verificarsi ad esempio quando si guida su un veicolo e si verifica un’improvvisa frenata. Di solito non richiede cure mediche, a meno che il dolore sia molto grave. Per il resto, fare degli impacchi di ghiaccio e applicare una crema alla menta dovrebbe bastare.
  • Tensione muscolare: la tensione muscolare è una delle più comuni, può essere accompagnata dal mal di testa. Si verifica quando si mantiene una postura scorretta quando si è seduti, addormentati o si soffre di bruxismo (stringere i denti durante il sonno), che può causare un intenso mal di collo. Questo dolore può essere trattato con antidolorifici e impacchi caldi.
  • Il torcicollo: è simile alla tensione muscolare, ma il torcicollo oltre a presentare dolore, non consente la mobilità del collo. Questo può accadere mentre si dorme o se si fa un movimento che provoca uno spasmo muscolare. Può essere alleviato con impacchi caldi.
  • Colpo: un incidente o un colpo può ferire e causare dolore ai muscoli del collo. Niente che non può essere curato con un rilassante muscolare.

Ci sono anche altre ragioni che causano il mal di collo e che possono significare malattie molto più gravi e che probabilmente richiedono studi e attenzione da parte di professionisti nel campo della medicina. Per questo motivo, bisogna stare attenti a qualsiasi disagio che dura a lungo nel collo.

  • Artrite reumatoide: colpisce le articolazioni causando dolore e scarsa mobilità. È autoimmune e non ha cura. Viene trattato con sedute di fisioterapia e farmaci prescritti da un professionista.
  • Ernia del disco cervicale: si verifica a causa dello spostamento del disco nella cervice. Può essere attribuito a una cattiva postura o all’usura della colonna vertebrale. Questo provoca un forte dolore e talvolta intorpidimento del collo. Dovrebbe essere trattato da uno specialista che di solito prescrive esercizi e analgesici.

Il mal di collo negli atleti

Allenarsi costantemente può esercitare molta pressione e sforzo sui muscoli e sui legamenti del collo. Gli atleti di solito eseguono movimenti in cui espongono il corpo a posture a cui non è abituato. Il collo è abbastanza delicato, quindi l’atleta deve assicurarsi di fare gli esercizi correttamente per evitare qualsiasi tipo di danno.

Yoga mal di collo

Gli atleti o le persone che si allenano in palestra, prima di svolgere qualsiasi attività fisica dovrebbero assicurarsi di fare un adeguato riscaldamento e stretching. Questo previene i crampi, la tensione muscolari e le lesioni. Inoltre, dovrebbero fare attenzione nell’eseguire esercizi come questi:

  • Addominali: anche se sembra un esercizio che non coinvolge il collo, in realtà ha un ruolo importante, dal momento che le persone tendono a piegare troppo il collo e applicare la forza su di esso. La cosa giusta è tenere il collo dritto e non concentrare la forza lì, bensì sull’addome. Mantenere il collo teso quando si fanno gli addominali può causare dolore.
  • Ponte: quando si fa il ponte la colonna si contorce in una posizione insolita per la cervicale. Quindi è necessario prendersi cura della postura del collo in modo che non faccia alcun tipo di movimento sbagliato.
  • Saltare: quando si salta il corpo è sospeso per alcuni secondi nell’aria, per cui quando atterra è essenziale ammortizzare la caduta, che si ottiene piegando le ginocchia. Se il soggetto ritorna sul pavimento senza piegare le ginocchia, l’impatto ricevuto dalla colonna vertebrale è pericoloso e può influire sul collo.

Il collo è un’area vitale per il funzionamento del corpo umano. Per questo motivo, bisogna fare tutto il possibile per mantenerlo in buone condizioni in ogni momento. Inoltre, è importante prendersi cura di qualsiasi trauma o dolore che il collo potrebbe subire, con lo sport o senza. I muscoli e i legamenti del collo sono fragili e possono essere rafforzati facendo esercizi di yoga o pilates. L’importante è, sebbene non sia una parte del corpo molto esposta, fare sempre uno sforzo per proteggere e preservare da eventuali lesioni.