Come calcolare la frequenza cardiaca

14 Giugno 2019
In questo articolo, vi insegniamo come misurare la frequenza cardiaca. Prendete nota!

I professionisti della salute sanno bene quanto è importante conoscere la giusta frequenza cardiaca durante l’esercizio fisico. Infatti, se si vogliono ricevere i giusti benefici dell’attività fisica, è importante non stancarsi troppo in fretta. Per sapere come l’intensità di ogni allenamento vi influenza, una delle cose migliori da fare è sapere come calcolare la frequenza cardiaca.

Certamente, calcolare la frequenza cardiaca consente di misurare il livello di forma fisica iniziale e monitorare i progressi nel corso del programma di esercizi. Per renderlo possibile, dovreste misurare periodicamente il vostro polso mentre vi allenate in un punto di alta intensità. Anche se non siete degli atleti professionisti, la conoscenza della frequenza cardiaca può aiutarvi a controllare il vostro stato fisico e persino a rilevare eventuali problemi di salute.

Ora che avete un obiettivo, potete controllare la frequenza cardiaca per assicurarvi di essere in condizioni di allenamento ottimali. Mentre vi allenate, sapere come controllare la frequenza cardiaca periodicamente fa parte dell’esercizio fisico.

Cardiofrequenzimetro

Un cardiofrequenzimetro da polso rende molto facile la misurazione della frequenza cardiaca, ma se non ne usate uno, potete anche fare il calcolo manualmente. Per trovare la vostra frequenza cardiaca, dovete solo toccare il polso con le dita per 15 secondi e moltiplicare per 4 per ottenere i dati equivalenti a 1 minuto.

Come calcolare la frequenza cardiaca

La frequenza cardiaca, o impulso, è il numero di volte in cui il vostro cuore batte al minuto. La frequenza cardiaca normale varia da persona a persona. Conoscere la frequenza cardiaca può essere un indicatore importante della salute del vostro cuore. Infatti, quando si invecchia, i cambiamenti nella frequenza e nella regolarità dell’impulso possono cambiare e possono indicare una condizione cardiaca o un’altra condizione che deve essere affrontata.

Uno dei modi per calcolare l’intensità dell’esercizio è vedere quanto batte il vostro cuore durante l’attività fisica. Se si desidera utilizzare questo metodo, è necessario innanzitutto calcolare la frequenza cardiaca massima: il limite superiore di ciò che il sistema cardiovascolare può gestire durante l’attività fisica.

Il modo più semplice per calcolare la frequenza cardiaca massima è sottraendo la vostra età da 220. Questo significa che, per esempio, se avete 30 anni, dovete sottrarre 220 meno 30. Il risultato permetterà di ottenere il numero di volte che il vostro cuore dovrebbe battere al minuto durante l’esercizio.

Misurare il battito

Inoltre, una volta che si conosce la propria frequenza cardiaca massima, è il momento di calcolare la zona desiderata della frequenza cardiaca, o in altre parole, il livello di destinazione quando il vostro cuore è in esercizio e sotto condizionamento. Non dimenticate che se non siete in forma o se siete un atleta che sta facendo i primi passi, dovreste aumentare gradualmente l’intensità. Inoltre, se il vostro obiettivo è aumentare la resistenza e la capacità aerobica, dovreste mirare ad un’intensità dell’85%.

In linea generale, si consiglia la seguente frequenza cardiaca target:

  • Intensità moderata: 50-70% della frequenza cardiaca massima.
  • Intensità vigorosa: 70-85% della frequenza cardiaca massima.

A che cosa serve?

Il calcolo della frequenza cardiaca vi aiuta a capire l’intensità dell’esercizio. È importante notare che quando si sta eseguendo qualsiasi esercizio aerobico, che sia la corsa o il ciclismo, l’intensità dell’esercizio è legata al grado di difficoltà dell’attività per voi. La frequenza cardiaca vi aiuterà a sapere come reagisce il vostro corpo ai diversi allenamenti.

La frequenza cardiaca offre una versione più obiettiva dell’intensità dell’esercizio. In generale, maggiore è la frequenza cardiaca durante l’allenamento, maggiore è l’intensità dell’esercizio. Se la vostra frequenza cardiaca è troppo alta, significa che state lottando e che dovreste rallentare. Al contrario, se il numero di battiti è troppo basso significa che non ci state provando troppo. Quindi cercate di aumentare l’intensità, specialmente se il vostro obiettivo è la perdita di peso.

Infine, non dovreste dimenticare che qualunque modo usiate per misurare l’intensità dell’esercizio, è il benvenuto. Inoltre, tenete presente che alcuni farmaci per l’ipertensione riducono la frequenza cardiaca massima. Quindi, se state assumendo farmaci o soffrite di una qualche condizione cardiaca, dovrete parlare con il vostro medico per scoprire se è necessario mantenere una frequenza cardiaca target inferiore.

Allo stesso modo, se il polso è troppo basso o soffrite di frequenti episodi di battito cardiaco accelerato, soprattutto se causa una sensazione di debolezza o vertigini, è meglio informare il proprio medico, per escludere che si tratti di una situazione di emergenza.