Consigli utili per usare il cardiofrequenzimetro da polso

· 21 Marzo 2019
Grazie al cardiofrequenzimetro da polso, è possibile tenere sotto controllo il battito cardiaco e valutare le prestazioni agonistiche. Ecco come usarlo bene.

Per un corretto allenamento sportivo, dovreste sempre mantenere un controllo assoluto sul corretto funzionamento del vostro organismo. Grazie alle nuove tecnologie, oggi è possibile fare ciò in modo semplice e pratico, semplicemente indossando un cardiofrequenzimetro da polso. Non serve essere degli esperti in medicina per poterlo usare e, infatti, questo formidabile accessorio viene utilizzato in egual misura da atleti professionisti e semplici amatori.

Ma cosa bisogna fare, per usare in modo corretto il vostro cardiofrequenzimetro da polso? In questo articolo vi parleremo dei principali dettagli e caratteristiche di questo strumento, in modo che possiate imparare a ottenere il massimo da lui. Le vostre prestazioni sportive verranno dunque monitorate in modo molto più consapevole e preciso.

Perché usare il cardiofrequenzimetro da polso

Per cardiofrequenzimetro da polso si intende un dispositivo elettronico che è responsabile della misurazione della frequenza dei battiti cardiaci, in tempo reale. È lo strumento perfetto per chi vuole iniziare una routine di allenamento. Infatti, vi consentirà di imparare molte più cose sul vostro corpo e sui suoi limiti, aiutandovi a decifrare risultati, record e durata delle prestazioni agonistiche.

Tutti questi dispositivi includono un indicatore, per conoscere l’intensità ideale di un allenamento, in base alle condizioni fisiche di ciascun individuo. Questo tipo di tecnologia è in grado di fornire informazioni precise circa la presenza di condizioni che richiedono cure mediche, come eventuali complicazioni cardiache. Come vedete, quindi, è un alleato indispensabile per le persone che hanno subito incidenti cardiovascolari.

Il cardiofrequenzimetro da polso consente di raggiungere gli obiettivi prestabiliti, in ​​base alle capacità di ogni persona. Può indicare in tempo reale se dovete aumentare (o diminuire) la quantità o l’intensità degli esercizi in esecuzione. Vi mostrerà, inoltre, se potete mantenere un certo ritmo o se esso deve essere diminuito o addirittura sospeso. Dato che, in ogni istante, mostrerà la vostra posizione all’interno di un’area di sforzo ottimale.

Questi dispositivi elettronici sono molto utili per migliorare la capacità aerobica e anaerobica. Inoltre, consentono di specificare se, con ‘esercizio in esecuzione, state favorendo il compimento dei risultati desiderati. Ad esempio se il vostro obiettivo è la perdita di grasso. Tutto verrà monitorato per evitare sbagli e prevenire infortuni.

I cardiofrequenzimetri da polso più recenti dispongono di GPS, il che rende più facile per gli atleti conoscere la loro posizione geografica in ogni momento. Offrono anche un contatore di calorie e un contachilometri. Di solito sono abbastanza costosi, ma è un investimento che conviene fare.

Ragazza corre in palestra

Come usare il cardiofrequenzimetro da polso

I modelli “classici” sono composti da due elementi: un cinturino o una fascia trasmittente per il torace e il ricevitore, che è un monitor da polso che può essere utilizzato come una specie di orologio. Il nastro frontale è composto da elettrodi che devono essere posti a contatto diretto con la pelle, senza indumenti in mezzo. Affinché la lettura sia corretta, la superficie del corpo dovrà essere un po’ inumidita.

I modelli più recenti sono in grado di trasmettere le informazioni in modalità wireless. Questi dati, solitamente , vengono memorizzati sotto una singola codifica. In questo modo, se in una palestra ci sono più persone che usano questo stesso gadget, si evita l’accavallamento e la mescolanza di informazioni.

Oggi ci sono dispositivi moderni, che non richiedono più l’uso della obsoleta fascia sul petto, poiché raccolgono tutti i dati direttamente dal polso dell’atleta.

La migliore soluzione se vi allenate da soli

Molte persone che amano svolgere attività fisica detestano allenarsi da soli. Infatti, hanno bisogno di un compagno che li costringa a dare il massimo sforzo. Qualcuno che serve come punto di riferimento per verificare la propria resistenza e che, allo stesso tempo, serva da motivazione per superarsi.

Ma coloro che usano il cardiofrequenzimetro da polso competeranno solo contro sé stessi. I dati forniti da questo apparato gli serviranno come base per aumentare il proprio livello di resistenza fisica. Con un controllo di questo tipo, assai completo, la crescita agonistica potrà essere valutata più facilmente.

Qual è la funzione del cardiofrequenzimetro da polso nell’allenamento quotidiano

Quando si praticano esercizi cardio, sia attraverso la corsa, in bicicletta (convenzionale o ellittica) e qualsiasi altra attività che richiede un grande sforzo fisico, è assai consigliabile pianificare queste sessioni in base alle condizioni fisiche di ciascun individuo.

Il cardiofrequenzimetro consente la gestione di dati precisi, dai quali è possibile elaborare piani di lavoro personalizzati. Questi programmi sono unici e specifici come la frequenza cardiaca massima (FCM) di ogni persona.

Uomo corre con il cardiofrequenzimetro da polso

Questi dati rappresentano un’informazione assolutamente personale e unica, proprio come le linee delle impronte digitali. Il modo corretto per conoscere il proprio FCM è attraverso l’esecuzione di uno stress test. Se non può essere fatto al momento, è anche valido usare una formula di base. Applicatela sempre usando dei numeri reali, poiché si tratta di un valore approssimativo:

  • Donne FCM: pari a 226 – l’età
  • Uomini FCM: pari a 220 – l’età

Sul cardiofrequenzimetro da polso, non dovrebbero mai apparire valori superiori a quelli proposti da questa equazione, perché ciò rappresenterebbe un serio pericolo per la vostra salute. Tuttavia, lo ribadiamo, sarà importante effettuare uno stress test con il controllo di uno specialista, per verificare effettivamente il valore della vostra frequenza cardiaca massima.

I dati risultanti da questa valutazione medica vi consentiranno di conoscere il valore esatto delle vostre prestazioni personali, indicando anche i limiti più appropriati di allenamento.

Come avete visto, l’uso del cardiofrequenzimetro da polso offre preziose informazioni che gli atleti potranno sfruttare giorno per giorno. Non vi resta altro che cercare il modello che fa al caso vostro: nei negozi specializzati e su Internet troverete molti prodotti affidabili e comodi.