Andare a piedi al lavoro, quali sono i benefici?

· 20 Febbraio 2019
Andare a piedi a lavoro è una delle abitudini più sane che possiamo adottare nella nostra quotidianità. In questo modo, infatti, facciamo esercizio ed evitiamo il traffico, i ritardi e arriviamo più svegli e attivi sul posto di lavoro. 

Vista la quantità di tempo che molte persone passano lavorando, ha senso riflettere sulle opportunità per aumentare l’attività fisica al lavoro e andando sul posto di lavoro. Una delle idee migliori è approfittare dei benefici dell’andare a piedi al lavoro.

Bisogna evitare una vita sedentaria e cercare di seguire uno stile di vita più sano, è questo è possibile includendo questa semplice pratica nella vostra quotidianità.

Smettere di usare la macchina o i mezzi pubblici per andare a piedi al lavoro vi darà più benefici di quanto pensiate. A partire dal risparmio economico, camminare è un modo semplice ed efficace di promuovere una buona salute e il benessere. Inoltre, vi sentirete più attivi e pieni d’energia.

Le percentuali da tenere in considerazione

Le persone che vanno al lavoro a piedi hanno il 40% in meno di probabilità di soffrire di diabete, rispetto a chi usa la macchina o i mezzi pubblici.

Inoltre, chi cammina o va in bicicletta al lavoro, ha un 30% in meno di probabilità di essere in sovrappeso. In più, è da considerare anche il 19% in meno di soffrire di attacchi cardiaci. Un’altra percentuale interessante riguardo chi preferisce andare a piedi al lavoro, ha il 17% in meno di probabilità di avere la pressione alta.

Andare a piedi a lavoro

Andare a piedi al lavoro è il modo migliore per iniziare la giornata con energia. Inoltre, potete andarci con i vostri colleghi e favorire le relazioni interpersonali.

Le passeggiate frequenti riducono la pressione arteriosa e possono ridurre anche il rischio di problemi cerebrovascolari dal 20% al 40%.

Benefici dell’andare a piedi a lavoro

  1. Camminare aiuta a perdere peso e a ridurre lo stress.
  2. Riduce la pressione arteriosa e il rischio di sviluppare malattie croniche. 
  3. È una strategia priva di calorie ma con gli stessi benefici: camminare regolarmente modifica il sistema nervoso, riduce i livelli di ira e di ostilità.
  4. L’aria aperta e l’esposizione alla luce solare aiutano ad evitare il disordine affettivo stagionale (SAD).
  5. Se siete bloccati o dovete trovare una soluzione ad un problema difficile, è una buona idea mettersi in movimento: andare a piedi a lavoro, infatti, può risvegliare la vostra creatività.
  6.  Le camminate giornaliere aumentano il metabolismo, bruciano calorie ed evitano la perdita di massa muscolare, che è particolarmente importante man mano che si invecchia.
  7. L’abitudine di fare passeggiate migliora le articolazioni, i muscoli e le vene dei polpacci e dei piedi. Camminare rafforza il sistema circolatorio secondario, preserva i muscoli delle gambe e aumenta il flusso sanguigno in maniera salutare.
  8. Favorisce e migliora la mobilità gastrica.
  9. Riuscendo a stabilire una routine regolare di passeggiate, riuscirete ad assumere anche altre nuove abitudini salutari.
  10. La prevenzione dei dolori cervicali è un altro dei benefici dell’andare a piedi al lavoro. In questo modo, infatti, potrete compensare il gran numero di ore passate seduti davanti al computer.

Benefici per i datori di lavoro

Esistono molti vantaggi anche per i datori di lavoro che sono a favore dell’attività fisica al lavoro e fuori. Una forza lavoro più attiva porta molti benefici dal personale e all’attività. Eccone alcuni:

  • Aumenta il compromesso tra lavoratori e lavoro, incrementando il livello di rendimento del personale e la produttività.
  • Si riduce il problema della rotazione del personale o l’intenzione degli impiegati di abbandonare l’impresa.
  • Diminuiscono i costi per infermità e l’assenza per trattamenti medici. Gli impiegati che preferiscono andare a piedi a lavoro vanno in malattia circa il 30% in meno di quelli che utilizzano l’auto.
Andare a lavoro a piedi

Alternative

  • Se non potete andare al lavoro a piedi perché la distanza non lo permette e non potete usare la bicicletta, considerate di fare un allenamento rapido di mattina per schiarire la mente e iniziare meglio la giornata.
  • Un’altra opzione è utilizzare i mezzi pubblici raggiungendoli a piedi; anche se la distanza è breve, è pur sempre un’alternativa da considerare.
  • Potete anche uscire a fare due passi durante la pausa pranzo. Una breve camminata dopo aver mangiato migliora l’umore e aumenta la produttività.
  • Qualunque metodo utilizziate, riuscirete a trovare il modo per mantenervi attivi prima, durante e dopo il giorno di lavoro. L’obiettivo è mantenere la mente sveglia e il corpo sano.