Le più belle canzoni degli anni ’80 per andare a correre

4 agosto 2018
Con una buona musica il nostro allenamento potrà donarci risultati davvero sorprendenti. A tal proposito la più grintosa sembra essere la musica degli anni '80, con alcuni canzoni indimenticabili.

Ascoltare musica è uno dei modi migliori per ritrovare la motivazione durante uno sforzo fisico. Sono in molti a pensare che riguardo alla musica gli anni ’80 siano fra i più belli. Si tratta certamente di un decennio che ci ha regalato delle canzoni indimenticabili.

In questo articolo vi consiglieremo alcune delle migliori canzoni di questo periodo, perfette per andare a correre.

Musica e sport: le migliori canzoni degli anni ’80 per andare a correre

La musica trasmette emozioni ed è capace di infondere una grande carica. Per questo motivo i corridori, ma in generale molti atleti, ascoltano musica durante gli allenamenti. Diversi studi affermano che ascoltare brani dal ritmo accelerato aiuta a correre più veloce.

Sicuramente la musica è la migliore compagnia per qualsiasi corridore. Mettere gli auricolari quando andate a correre vi consentirà di mantenere una maggiore concentrazione sull’attività che state svolgendo.

ragazza che utilizza degli auricolari

Beat it

Beat it è una delle più popolari canzoni di Michael Jackson, il “Re del Pop”. Pubblicato il 14 febbraio del 1983, questo pezzo è stato vincitore di due premi Grammy nelle categoria migliore interpretazione vocale maschile rock e miglior video pop/rock.

No easy way out

Sicuramente No easy way out di Robert Tepper è un’icona degli anni ’80 ed è perfetta per andare a correre. Scelta per il film Rocky IV, è entrata a far parte della colonna sonora dell’intera serie.

In realtà questo pezzo fu scritto proprio su richiesta di Silvester Stallone ed è stato in cima alla classifica Billboard hot 100 per oltre sei settimane, a partire dal 24 aprile del 1985.

Maniac

Maniac è una delle più celebri canzoni di Michael Sembello. pubblicata nel 1983 e nello stesso anno comparsa tra le musiche del film Flashdance. Con il suo ritmo travolgente non può che ricoprire un posto privilegiato nella playlist di un corridore.

Love is a Battlefield

Scritta da Holly Knight e Mike Chapman ed interpretata da Pat Benatar. Questo brano è veramente un simbolo degli anni ’80. Venne pubblicata nel 1983 e divenne presto  una delle canzoni più ascoltate in quell’anno negli Stati Uniti. Vincitore del disco d’oro, questo pezzo  si posizionò fra le prime cinque canzoni della Billboard hot 100.

donna che corre ascoltando musica

Under Pressure

Under Pressure fu invece canzone dell’anno nel 1981. Interpretata dai Queen e David Bowie, due leggende della musica di tutti i tempi. L’idea di questa canzone nacque in maniera improvvisa durante un incontro avvenuto in Svizzera tra i due cantanti.

You give love a bad name

Pezzo indimenticabile interpretato da Bon Jovi ed uscito il 23 luglio del 1986. Anche questa canzone ha conquistato il primo posto nelle classifiche statunitensi.

È una delle più belle canzoni di Bon Jovi, nonché primo vero successo della sua band. Il brano fu scelto anche come colonna sonora di diversi videogiochi.

Every Breath You Take

Scritta da Sting ed interpretata dai Police. Fin dal 1983, anno del suo primo lancio, divenne un grande classico degli anni ’80. Questa canzone è stata in cima alle classifiche dei singoli più venduti in America per otto settimane.

Traccia vincitrice di due Grammy, come miglior interpretazione nella categoria gruppi e canzone dell’anno. La rivista Rolling Stone magazine la colloca all’84° posto nella classifica dei 500 brani più belli di tutti i tempi.

The Final Countdown

The Final Countdown, uscito il 14 febbraio dell’86 come primo singolo dell’omonimo album, è una canzone del celebre gruppo svedese Europe. Il brano, che si posizionò ai primi posti nelle classifiche di più di 25 Paesi, rimane ancora oggi uno dei più amati di sempre.

Per concludere, questi otto brani non possono non essere nelle playlist di ogni buon podista. Parliamo di vere e proprie perle musicali, perfette per andare a correre grazie ai loro  ritmi vibranti e travolgenti.

Guarda anche