Tipologie di yoga: quale scegliere?

· 2 luglio 2018
Quali sono le tipologie di yoga tra cui poter scegliere?

Lo yoga è una disciplina fisica e mentale il cui obiettivo è trovare l’equilibrio e l’armonia tra il corpo e la mente. Non per niente questa attività viene associata a pratiche millenarie come il buddismo, la meditazione e l’induismo. All’interno di questa disciplina esistono varie tipologie di yoga, ciascuna delle quali si concentra su una specifica parte del corpo.

Prima di cominciare a praticare questa discoplina antichissima, vi consigliamo quindi di scoprire di più sulle diverse tipologie di yoga, per scegliere quella più adatta a voi.

Tipologie di yoga o rami dell’albero dello yoga

Le diverse tipologie di yoga sono in realtà i nuovi rami dell’albero dello yoga. Le differenze tra l’una e l’altra variante possono passare inosservate ai più; per questo motivo, molte persone si confondono quando si tratta di scegliere quale tipo di yoga fa per loro.

Una delle principali differenze tra le diverse tipologie di yoga è la parte del corpo sulla quale si andrà a lavorare. Sulla base dell’obiettivo che ci siamo prefissati, possiamo sviluppare una maggiore flessibilità oppure rafforzare la muscolatura. Due punti che invece non possono mancare quando si pratica questa disciplina, sono la meditazione e la cooperazione del corpo e della mente.

Postura yoga tantrico

Tipologie di yoga: le principali differenze

Tantra yoga

Il Tantra yoga viene associato al sesso spiritualizzato per diventare un’unica cosa. In realtà, questo tipo di yoga ha come obiettivo il lavoro in coppia, il misticismo, il risveglio del desiderio e riuscire a fare in modo che un momento fisico si trasformi in un momento unico e infinito.

Hatha yoga

L’Hatha yoga è una delle varianti più diffuse in Occidente. Conosciuto anche come yoga posturale, il suo obiettivo è incrementare la forza, così come la flessibilità; per riuscirci, l’individuo deve eseguire diversi esercizi, tra cui quelli di purificazione, chiusure energetiche e respirazione.

Si tratta di una tipologia di yoga adatta ai principianti del mondo dello yoga, visto che è la base per eseguire poi altre posture ed è filosoficamente legato al Tantra Yoga. Un ottimo modo per iniziare.

Jnana yoga

Questo tipo di yoga è anche conosciuto come lo yoga della saggezza. L’obiettivo di questa variante è scoprire se stessi attraverso la conoscenza, il dibattito e la ragione; mediante diversi esercizi, si cerca di sbiluppare saggezza, conoscenza del sè e coscienza. La posture più comune in questa tipologia di yoga consuste nel mantenere la schiena eretta e le gambe incrociate.

Bhakti yoha

Questo tipo di yoga è consigliato per le persone profondamente sensibili. L’obiettivo è l’adorazione di un Dio o di un Guru, sulla base della dottrina “Amare è Dio e Dio è amore”.

Le tipologie di yoga più diffuse

Iyengar yoga

Iyengar yoga è una delle varianti più profonde di questa disciplina; ha come obiettivo l’alienazione del corpo in ciascuna delle posture che si eseguono. Possono essere realizzati fino a 200 esercizi, sulla base del livello di ciascuno di noi.

Raja yoga

Raja yoga

Il Raja yoga è una delle tipologie di yoga più tradizionali. Attreverso questo stile, lo scopo è raggiungere livelli di concentrazione superiori, nonchè l’unione e l’armonia perfetta tra il corpo e la mente.

Ashtanga Yoga

I movimenti e le posture proprie dell’Ashtanga Yoga sono agili e fluidi. A differenza di altre tipologie di yoga, si concentra più sull’aspetto fisico che su quello mentale. Senza dubbio, siamo di fronte a uno degli stili più esigenti tra le varianti di questa disciplina; per questo motivo, consigliamo di praticare altre varianti più semplici prima di avventurarvi con l’Ashtanga.

Kriya yoga

L’evoluzione spirituale è l’obiettivo principale di questo tipo di yoga. Per mezzo di diversi esercizi, il cuore e la respirazione si calmano e si raggiunge un’intensa calma interiore dello spirito e, quindi, della mente.

Chiunque può praticare questa tipologia di yoga, sulla base dell’età, del sesso, della propria resistenza e così via. In effetti, è altamente consigliata per ridurre i livelli di stress.

Antigravity yoga

Anche detto yoga aereo, questa variante è diventata alla moda negli ultimi anni. Esso consiste – come come si può intuire dal nome stesso – nel praticare yoga mentre si resta sospesi in aria, sorretti da nastri. I muscoli lavorano mentre il corpo e la mente di rilassano.

Queste nove tipologie di yoga sono alcune tra le più comuni e diffuse in tutto il mondo; tuttavia, esistono molti rami che derivano da questa pratica millenaria. Consigliamo di scegliere una delle tipologie di yoga, a seconda degli obiettivi che volete perseguire.