Gli esercizi indispensabili quando allenate i pettorali

· 15 Gennaio 2019
Uno degli obiettivi principali di chi si allena è rafforzare i muscoli pettorali. Vi elencheremo alcuni esercizi infallibili per raggiungere questo obiettivo

Allenare i pettorali è uno degli esercizi più richiesti dagli uomini. Essendo una delle aree più evidenti del corpo è anche quella a cui gli uomini dedicano più attenzione ed impegno. I muscoli pettorali sono uno dei gruppi muscolari più grandi e potenti del corpo.

Per esercitare quest’area sono richieste forza e molta costanza. Esiste una grande varietà di esercizi ma, quando si tratta di costruire la massa muscolare e aumentare il volume dei pettorali, ce ne sono alcuni più efficaci di altri.

Quando parliamo di pettorali dobbiamo considerare tre zone: la zona centrale, la parte superiore e la parte inferiore. Di seguito vedremo alcuni esercizi che non possono mancare nell’allenamento dei pettorali.

I migliori esercizi per i pettorali

La panca: l’esercizio che non può mai mancare

Fare la panca è uno degli esercizi più conosciuti e più completi per allenare i pettorali. Ne esistono diverse modalità a seconda dell’area che si intende far lavorare. Con questo esercizio si definisce e si rafforza questo gruppo muscolare attraverso il sollevamento pesi.

L’allenamento viene eseguito su una panca piana dove ci si sdraia supini con la schiena ben appoggiata alla panca. L’esercizio consiste nel sollevare un peso un certo numero di volte partendo dal petto. Il peso e il numero delle ripetizioni variano in base alla condizione fisica, al tipo di allenamento e agli obiettivi di ciascuna persona. Questo esercizio fa lavorare la zona centrale del torace.

Si può eseguire lo stesso esercizio con la panca leggermente inclinata verso l’alto. In questo caso verrà allenata la parte superiore del torace.

Un’altra variante è eseguire l’esercizio con la panca leggermente inclinata verso il basso. In questo caso lavorerà la parte inferiore del torace.

panca piana per pettorali

Aperture con manubri

Le aperture con manubri sono un altro degli esercizi più conosciuti per allenare i pettorali. Per eseguirlo avrete bisogno di una panca e di due manubri. Sdraiatevi supini con le braccia tese in avanti ed i gomiti leggermente piegati.

L’esercizio consiste nell’aprire le braccia verso l’alto fino ad arrivare all’altezza del petto e tornare alla posizione iniziale contraendo i muscoli pettorali. Con questo movimento allenerete la parte centrale del torace.

Fate attenzione a non aprire troppo le braccia, in questo modo eviterete di far lavorare le spalle al posto dei pettorali. Se dovesse accadere questo, aumenterete il rischio di lesioni e non otterrete i risultati desiderati.

Flessioni

I piegamenti non possono mancare in una routine per i pettorali. Sono un esercizio semplice ed efficace e non richiedono attrezzi particolari. Sdraiatevi a faccia in giù con le mani appoggiate al pavimento all’altezza del petto.

Come secondo appoggio usate i piedi. L’esercizio consiste nel sollevare il vostro peso corporeo distendendo completamente le braccia. A differenza del lavoro con i pesi, questo esercizio vi permetterà di allenare i pettorali senza forzare sulla parte superiore della schiena.

A seconda dell’area specifica che si vuole allenare, esistono diverse versioni di questo esercizio. Vi ricordiamo che quando fate le flessioni si rafforzano anche i tricipiti, gli addominali ed i glutei.

Il nuoto

Nuotare è un eccellente esercizio aerobico che aiuta a bruciare calorie ed accelerare il metabolismo. È un’ottima scelta per chi vuole eliminare ed evitare l’accumulo di grasso nel corpo. Inoltre vi permette di allenare i pettorali in maniera intensa.

nuoto per i pettorali

Per evitar errori l’aria deve essere espulsa in maniera costante. Utilizzate il movimento del corpo per prendere aria.

Per rafforzare e definire i pettorali vi consigliamo di nuotare principalmente a stile libero. Se volete aumentare il volume, fate delle serie brevi e veloci. Per bruciare i grassi è preferibile eseguire delle serie più lente con una nuotata meno aggressiva.

Facendo nuoto eviterete i dolori e le lesioni che possono verificarsi con gli esercizi con i pesi. Vi ricordiamo che il nuoto è uno tra gli sport più completi che esistono.

Come avrete notato vi sono varie alternative per allenare i pettorali. Sta a voi e a chi vi allena scegliere gli esercizi più appropriati alle vostre esigenze. Non dimenticate di effettuare un riscaldamento prima degli allenamenti e di fare dello stretching dopo.