Allenamento delle gambe: 6 errori da evitare

· 24 Marzo 2019
Ci sono diversi errori che le persone fanno quando iniziano l'allenamento delle gambe. In questo articolo vi diremo quali sono e come fare per prevenirli.

Sia per migliorare le prestazioni sportive che per avere un aspetto estetico migliore, molte persone si concentrano sull’allenamento delle gambe. I gruppi muscolari della zona inferiore del corpo possono essere sviluppati e rinforzati con una gran quantità di esercizi. Ciò che bisogna evitare, però, sono gli errori tipici che possono portare a possibili lesioni ed infortuni.

Per fare in modo che l’allenamento delle gambe sia sempre svolto in modo bilanciato e sicuro, in questo articolo vi diremo quali sono le cattive abitudini da evitare, in modo che possiate esercitarvi senza preoccupazioni ed ottenere, così, i risultati sperati. Infatti, sono molti gli elementi che possono influire negativamente sulla vostra prestazione sportiva.

6 errori da evitare nell’allenamento delle gambe

Molti fattori intervengono nell’allenamento delle vostre gambe. Come il tipo e la frequenza dell’esercizio fisico, la nutrizione, l’idratazione e il metabolismo, ma non solo. Commettere degli errori in questi aspetti non solo vi impedirà di aumentare adeguatamente la forza e la resistenza del treno inferiore, ma potrebbe anche favorire la comparsa di lesioni muscolari e articolari.

Per aiutarvi ad allenare le gambe in modo giusto, dovrete imparare ad evitare questi errori comuni:

1. Bassa frequenza di allenamento delle gambe

Alcuni atleti, quando raggiungono un accettabile livello di forza nelle gambe o quando hanno già un muscolo marcato, smettono di allenarle con la stessa intensità. Questo è un errore molto serio se lo scopo è quello di avere delle gambe forti.

L’allenamento delle gambe dovrebbe sempre essere eseguito, e mantenuto, con la stessa frequenza rispetto al resto dei gruppi muscolari. In questo modo, eviterete squilibri sia di forza che estetici. Allenare costantemente pettorali e dorsali, lasciando da parte polpacci, quadricipiti, bicipiti femorali e glutei, tutti ugualmente fondamentali, è certamente un errore che bisogna evitare.

2. Poca varietà negli esercizi

Concentrarvi solo su un solo tipo di esercizio perché fa bene alle gambe, va contro un sano allenamento delle gambe. È imperativo variare il lavoro e gli esercizi, per poter rafforzare tutti i muscoli che costituiscono la parte inferiore del corpo.

Ragazzo fa squat con i manubri

Fare cardio, macchine, correre o fare jogging sono tutte buone opzioni. Tuttavia, vi consigliamo di inserire sempre delle sessioni di squat. Questo esercizio, con le sue molteplici varianti, è fondamentale per la crescita muscolare del treno inferiore. Se riuscirete a inserire lo squat, libero o al castello, nella vostra routine di esercizi, otterrete dei risultati davvero sorprendenti. Inoltre, saranno cruciali in sport di salto, come il basket o la pallavolo.

3. Alimentazione scarsa o inadeguata

Se non mangiate bene, sarà impossibile sviluppare la forza e la resistenza di qualsiasi gruppo muscolare. È importante mantenere una dieta sana in modo che gli sforzi, in palestra e fuori, possano dare i risultati sperati. Svolgere intense sessioni di allenamento e aspettarsi buoni risultati da un organismo malnutrito non solo è impossibile, ma pericoloso per la salute.

Inoltre, verdure e proteine ​​sono grandi alleati per rafforzare i tessuti muscolari. Vi consigliamo di mangiare una buona quantità di proteine, preferibilmente di origine naturale, come carne, pesce, verdure, mantenendo sempre una corretta idratazione e dando particolare importanza al riposo.

4. Allenamento delle gambe troppo semplice

Seguire allenamenti semplici che non sono impegnativi né richiedono un grande sforzo vi faranno solo perdere tempo, limitando la crescita muscolare. È necessario stabilire delle routine in cui dovrete sempre dare il massimo, spremendo tutto il vostro potenziale. Solo in questo modo l’allenamento delle gambe, e di altri muscoli, sarà davvero produttivo.

Non accontentatevi di fare solo cinquanta squat a settimana. Ogni giorno, aumentate il livello di difficoltà, gradualmente. Anche se di poco, questo vi permetterà di scalare vette mano mano più alte, raggiungendo livelli sorprendenti di allenamento. Tutto andrà fatto con equilibrio, lentamente e mai di colpo, altrimenti rischierete di mettere in pericolo muscoli, articolazioni e legamenti.

5. Fare esercizi sbagliati

La cattiva esecuzione degli esercizi è un altro degli errori più comuni e che può avere, purtroppo, delle conseguenze anche gravi. Lasciando da parte i possibili dolori e infortuni, che sempre possono verificarsi, allenarsi in modo incorretto ritarderà la crescita muscolare, dal momento che le vostre gambe non verranno sollecitate in maniera adeguata.

Un buon modo per evitare queste situazioni è iniziare ad allenarvi con un personal trainer. Anche se questa soluzione richiederà un determinato esborso economico, riuscirete a capire meglio come funzionano macchine ed esercizi. Una volta acquisita la giusta confidenza, potrete allenare le gambe da soli. Inoltre, se già frequentate una palestra, in caso di dubbio rivolgetevi all’istruttore di sala: vi osserverà durante l’esercizio, correggendo eventuali posture scorrette.

Pressa per l'allenamento delle gambe

6. Non riposare il tempo necessario

Il riposo è essenziale per ogni atleta, perché è in questa fase in cui i muscoli si riprendono dalla sforzo. Potremmo anzi dire che è esso stesso una parte fondamentale dell’allenamento. Se riposerete male o poco, non darete ai vostri muscoli la possibilità di ricostruirsi completamente. In parole povere, è come se vi allenaste invano, ritornando sempre allo stesso punto di partenza.

Non esiste un tempo di recupero standard per ogni atleta ma, per iniziare, dovrete cercare di dormire almeno 8 ore ogni notte. Ovviamente ogni organismo funziona in modo diverso e c’è chi tarderà meno in recuperare: cercate di sentire il vostro corpo, di notare la tensione muscolare, la stanchezza ed effettuare un giusto riposo in base alla vostra routine di allenamenti.

Come avete visto, l’allenamento delle gambe non è affatto semplice e richiede molto lavoro, impegno e dedizione. Fate tesoro dei consigli che vi abbiamo dato in questo articolo e cercate di prevenire questi 6 errori tipici. Da un lato vi permetteranno di allenarvi in modo corretto ed adeguato. Dall’altro, favoriranno la crescita muscolare ed il recupero, elementi fondamentali per poter avere delle gambe forti e toniche.