Cos’è l’invecchiamento attivo e come raggiungerlo

· 11 novembre 2018
Con l'invecchiamento attivo, l'obiettivo è che gli anziani continuino ad aver un protagonismo fondamentale nella nostra società, sia per il loro beneficio personale sia per il bene di tutti nel presente e nel futuro

L’invecchiamento attivo è un concetto coniato dall’Organizazione Mondiale della Sanità (OMS). Si definisce come il processo di ottimizzare le opportunità di salute, partecipazione e sicurezza al fine di migliorare la qualità di vita con l’invecchiamento.

L’invecchiamento attivo si applica sia agli individui che ai gruppi di popolazione. Permette alle persone di realizzare il proprio benessere fisico, sociale e mentale durante tutto il ciclo della vita. Permette la partecipazione nella società in base alle proprie necessità, desideri e abilità, ricevendo protezione, sicurezza e cure adeguate quando si ha bisogno di assistenza.

I quattro pilastri dell’invecchiamento attivo

  • Salute (fisica e mentale). Una buona salute aiuta a sentirsi meglio e più attivi.
  • Partecipazione nella società. Sia le istituzioni che i diversi governi dovrebbero lavorare per salvaguardare l’autonomia, il benessere e la salute dei nostri anziani.
  • Sicurezza. Avere fiducia in se stessi aiuta ad ottenere quello che ci si propone.
  • Apprendimento permanente. Non smettere di imparare indipendentemente dall’età, ci sono sempre nuove cose da sapere.

Il divertimento per l'invecchiamento attivoCose da ricordare per l’invecchiamento attivo

  • Abitudini di vita salutari. Dopo i 50 anni bisogna iniziare a creare e seguire alcune abitudini salutari e mantenerle per il resto della vita. Se per esempio, creiamo l’abitudine di andare a camminare per 1 ora al giorno, è difficile che con gli anni smettiamo di praticare questa attività.
  • Esercizio. È consigliabile fare esercizio tutti i giorni, camminare o svolgere un’attività in base allo stato di salute ed in base all’età. L’importante è conservare una dinamica e restare attivi.
  • Seguire un’alimentazione adeguata. E consigliabile, a seconda del periodo dell’anno e delle esigenze personali, che la dieta sia sana ed equilibrata, in modo da fornirci i nutrienti di cui abbiamo bisogno. Non smettete mai di mangiare frutta e verdura ed evitate i cibi ricchi di grassi e di zuccheri. A parte questo, bevete molta acqua, circa due litri al giorno.
Importanza di praticare sport

Altri consigli per invecchiare meglio

  • Contatto con la natura. Specialmente con il bel tempo, la natura apporta importanti benefici al nostro corpo. Una gita in campagna o una semplice passeggiata lungo il fiume ci faranno godere il contatto con questi esseri vivi. Se inoltre avete animali domestici, ciò vi farà sentire meglio, poiché vi danno amore incondizionato.
  • Prendersi cura della propria salute. Ogni giorno richiede diverse abitudini sanitarie ed è molto importante averne un controllo adeguate. Le visite dal medico quando toccano, l’assunzione dei farmaci necessari, evitare il consumo di tabacco o alcol …sono abitudini fondamentali per l’invecchiamento attivo.
  • Mantenere buone relazioni sociali e familiari. Le persone fanno bene alle altre persone e le relazioni interpersonali sono molto importanti quando si invecchia. Tanto quelle che si mantengono con amici, vicini o persone conosciute, che quelle all’interno della stessa famiglia, sono determinanti per il benessere personale.
Ballare con amici per un invecchiamento attivo

  • Cercare un’occupazione. Oltre al tempo libero, l’esercizio fisico, una buona conversazione … una persona anziana deve restare occupata nella misura in cui la sua salute lo consente. Partecipare ad attività, partecipare ad un seminario, sviluppare un’abilità in casa … qualsiasi attività è utile per condurre a un invecchiamento attivo.

In sintesi, è importante che, man mano le persone avanzano con l’età seguire abitudini salutari. Se seguiamo i consigli sopra descritti, raggiungeremo diventeremo vecchi con una certa qualità di vita, cosa che non è affatto facile.