Bromelina: proprietà e benefici dell’enzima dell’ananas

5 Giugno 2019
Avete mai sentito parlare della bromelina? Si tratta di un enzima dell'ananas capace di trasformare le proteine in amminoacidi. Scopriamo assieme che cos'è.

La bromelina è un particolare tipo di enzima presente nell’ananas, sia negli steli che nel frutto. Dato che viene distrutto dal calore, per poterlo assorbire è necessario consumarlo fresco. Rientra nei cosiddetti enzimi proteolitici che, cioè, sono in grado di favorire la rottura del legame peptidico (quello che unisce gli), producendo effetti positivi contro determinati tipi di dolore.

Come vedremo assieme in questo articolo, sono davvero moltissimi i vantaggi derivanti dal consumo di ananas fresco che, quindi, contiene bromelina. Questo interessante enzima può intervenire in molti aspetti della salute umana, curando e risolvendo problematiche anche di una certa gravità. Se volete sapere tutto sulla bromelina, continuate a leggere.

I benefici della bromelina per la salute umana

1. Artrite e sinusite

La bromelina è un integratore molto di moda nei paesi europei, perché è usato per trattare i dolori dell’artrite e della sinusite. Diversi studi hanno dimostrato la sua proprietà come medicamento naturale anti-infiammatorio, addirittura in grado di ridurre il dolore derivanti da patologie complesse come queste due.

Inoltre, ci sono alcuni esperti che affermano che la bromelina può ridurre i sintomi della tosse, oltre a diminuire l’infiammazione causata dalla febbre da fieno. Questo enzima è stato approvato per correggere problematiche a livello di naso, orecchio e gola dopo l’intervento chirurgico, oltre all’infiammazione derivata da un attacco di sinusite.

L'ananas contiene molta bromelina

2. Gonfiore e infiammazione

La bromelina è in grado di ridurre il gonfiore, accelerare la guarigione di lividi prodotti da colpi, così come il dolore dopo un’operazione chirurgica. Uno studio ha dimostrato che il 90% delle persone che hanno assunto questo enzima dopo un’operazione, si è ripreso molto meglio rispetto al resto dei pazienti.

3. Bruciore di stomaco e cattiva digestione

Di per sé, la bromelina è in grado di ridurre gonfiore, gas e altri sintomi tipici di un quadro di intestino irritabile. Ma in aggiunta, insieme ad altri enzimi come, per esempio, l’amilasi, è molto più efficace nel digerire i carboidrati e, insieme alla lipasi, digerire il grasso.

Le amilasi, prodotte da ghiandole salivari e pancreas, favoriscono la scissione (o idrolisi) degli amidi ingeriti. Le lipasi svolgono lo stesso ruolo, intervenendo però sui grassi.

4. Ustioni di secondo e terzo grado

Diversi studi hanno dimostrato la capacità della bromelina di curare le ustioni fino al secondo e terzo grado. Ciò si deve alle sue qualità antisettiche e antinfiammatorie di cui abbiamo parlato in precedenza. In uno studio realizzato su alcune cavie da laboratorio, è stato dimostrato che questo enzima favorisce l’eliminazione della pelle morta anche in ustioni di terzo grado.

5. Rafforzamento generale del sistema immunitario

È stato anche dimostrato che questo enzima è in grado di stimolare il funzionamento del sistema immunitario delle persone, in parte a causa della stimolazione della produzione di ormoni in detto sistema. Diversi studi hanno dimostrato che può alleviare alcuni degli effetti collaterali prodotti durante il cancro, che si verificano in persone con un sistema immunitario indebolito.

6. Bromelina per l’artrosi e le vene varicose

Uno degli tanti benefici di questo enzima è che permette di alleviare i piccoli e costanti dolori dall’artrosi. Pertanto, è un integratore naturale e molto comune che è raccomandato per il trattamento di questi disagi. Inoltre, viene utilizzato da diversi farmaci alternativi per migliorare condizioni di vene varicose, ma è un’eccellente cura anche contro le emorroidi e altre problematiche che interessano la salute delle vene.

7. Acidità di stomaco

Oltre ai benefici che la bromelina produce sull’intestino e sullo stomaco, questo enzima è anche in grado di regolare l’acidità dello stomaco, così come l’alcalinità dell’intestino tenue. Attualmente sono stati condotti diversi studi in cui è stato dimostrato che riesce a ridurre e alleviare la diarrea causata da infezioni da Escherichia coli, un microrganismo che può debilitare notevolmente l’apparato digerente e che può nascondersi anche in frutta e verdura non lavate.

Donna con dolori allo stomaco

8. Bromelina e condizioni respiratorie

La bromelina è anche in grado di migliorare le problematiche di tipo respiratorio, dal momento che impedisce l’accumulo di acqua nei polmoni e diminuisce la presenza di muco. Per questi motivi, molti sono gli esperti che raccomandano di assumerla quotidianamente alle persone che soffrono di asma o che stanno attraversando uno stadio di bronchite cronica. I miglioramenti prodotti dall’assunzione di questo enzima, infatti, sono molto evidenti.

9. Coagulazione delle piastrine

Oltre a quanto descritto finora, va detto che c’è ancora molto da scoprire sulla bromelina. In particolare, studi recenti affermano che questo straordinario enzima sia in grado di intervenire sulla coagulazione delle piastrine. Nel momento in cui questa possibilità venga confermata scientificamente, si potrà parlare di ulteriori benefici nell’ambito della salute cardiovascolare dell’essere umano.

Come avete visto, questo enzima dell’ananas (principalmente estratti dal gambo e dalla polpa) produce molteplici benefici per la nostra salute. Attualmente è possibile assumere bromelina attraverso degli integratori naturali che la contengono. Controllate sempre le indicazioni del foglietto illustrativo, per non superare le dosi consigliate e, ovviamente, parlate con il vostro medico prima di inserire la bromelina nella vostra routine alimentare.