Bkool Smart Bike, la bici intelligente per allenarsi in casa

20 Gennaio 2019
Grazie ad attrezzi come questo non è più necessario lasciare la comodità della propria casa per allenarsi duramente e migliorare il fisico. Ecco i grandi vantaggi delle biciclette intelligenti.

Allenarsi in casa è una buona idea per chi non ha tempo o voglia di andare in palestra. Tuttavia, molte volte non si hanno le istruzioni necessarie e ci si allena in maniera sbagliata. Per evitare che accada, non c’è niente di meglio della bicicletta intelligente Bkool Smart Bike. Ve ne parliamo in questo articolo.

Bkool Smart Bike, la bicicletta intelligente per allenarsi in casa

Attualmente, per chi ha un’agenda carica di obblighi e attività, allenarsi in casa è diventata l’opzione migliore. Forse per questo l’indoor cycling – letteralmente ciclismo degli interni – ha visto un freno nelle palestre, dato che molte persone non hanno tempo per andarci.

Questa attività fisica combina l’esercizio con il divertimento. Tutti possono praticare indoor cycling: dai principianti agli atleti professionisti. Chiaramente, per farlo dovremmo seguire dei corsi ad orari specifici.

Anche le palestre che offrivano una varietà di opzioni e di turni hanno notato che all’inizio avevano successo, e ora non tanto; ciò non è dovuto al fatto che questa disciplina non dia i suoi frutti, ma semplicemente ad un problema di tempo.

Se avete smesso di fare esercizio perché non avevate il tempo per andare a seguire i corsi di indoor cycling, allora potreste provare ad allenarvi in casa. Come? Grazie alla nuova Bkool Smart Bike. 

Bkool smart bike

“Tutti possono fare indoor cycle: da un principiante ad un atleta professionista”

Bkool Smart Bike: di che si tratta?

La Bkool Smart Bike è una creazione spagnola che offre un piano di allenamento speciale per sentirci come se stessimo seguendo un corso, anche se stiamo a casa. La bicicletta intelligente è una soluzione ottima per chi non può andare in palestra o per chi vuole una routine più personalizzata.

Bkool Smart Cycle è, invece, un’applicazione nella quale vengono raccolte le lezioni con una bicicletta statica simile a quella che trovate in palestra. Il software permette di sfruttare un simulatore grazie al quale si possono riprodurre le lezioni di indoor cycling e spinning, però da casa.

Come si usa

Praticamente è come avere un monitor personale che ci indica cosa fare. Per iniziare, il programma fa un test personale per testare lo stato fisico; in base al risultato, poi, delineerà gli obiettivi da raggiungere.

In modalità automatica, la bicicletta imposta la potenza determinata dall’istruttore virtuale. Ma è possibile anche regolarla manualmente con il cellulare.

La Bkool Smart Bike non vi annoierà, perché la routine cambia continuamente. Senza dubbio, costituisce un’esperienza personalizzabile al 100%, che permette di scegliere monitor, immagine, livello di resistenza della bici e molto altro.

Inoltre offre anche un simulatore da scaricare sul computer o sul tablet, e varie applicazioni per il cellulare. Con queste, si raccolgono tutti i dati dell’allenamento, come le calorie bruciate e altre informazioni, creando la storia di chi le utilizza.

bkool smart bike

Com’è fatta la Bkool Smart Bike

La bicicletta in sé ha un sistema di magneti che si adattano a 1500 posizioni diverse, arriva a 120 giri al minuto e si regola automaticamente a seconda degli obiettivi di ogni lezione. In questo modo, potete simulare la pendenza grazie ai rulli intelligenti… Proprio come se steste pedalando in montagna!

“Questa bicicletta intelligente rappresenta un’esperienza unica e personalizzabile al 100%, che ci permette di scegliere il monitor, l’immagine, il livello di resistenza e molto altro”

I livelli di resistenza possono essere controllati manualmente e il manubrio dispone di un supporto per il cellulare, in modo da poter vedere tutto all’istante. Se non avete tempo per fare esercizio, ma volete allenarvi, allora la Bkool Smart Bike è quello che fa per voi, perché vi permetterà di fare attività fisica tranquillamente da casa! Che aspettate a provarla?

  • Battista, R. A., Foster, C., Andrew, J., Wright, G., Lucia, A., & Porcari, J. P. (2008). Physiologic responses during indoor cycling. Journal of Strength and Conditioning Research22(4), 1236–1241. https://doi.org/10.1519/JSC.0b013e318173dbc4
  • Valle, V. S. D., Mello, D. B. D., Fortes, M. D. S. R., Dantas, E. H. M., & Mattos, M. A. D. (2010). Effect of diet and indoor cycling on body composition and serum lipid. Arquivos Brasileiros de Cardiologia95(2), 173–178. https://doi.org/10.1590/S0066-782X2010005000080
  • Klika, R. J., Alderdice, M. S., Kvale, J. J., & Kearney, J. T. (2007). Efficacy of cycling training based on a power field test. Journal of Strength and Conditioning Research21(1), 265–269. https://doi.org/10.1519/00124278-200702000-00047