Scoprite che cos’è la nutrizione olistica

29 Gennaio 2019
Si dice che la nutrizione olistica sia in grado di prevenire e addirittura curare diverse malattie. Vediamo allora di che cosa si tratta in questo articolo

Attualmente è possibile seguire molti tipi diversi di diete e regimi alimentari. A tal proposito, in questo articolo approfondiremo una tendenza che si basa non solo sulla nutrizione del corpo, ma anche sulla mente e le emozioni. Stiamo parlando della nutrizione olistica.

Forse avrete già sentito parlare di quella che, a tutti gli effetti, oltre ad essere una corrente di pensiero rappresenta un vero e proprio stile di vita. Secondo l’olismo, infatti, nessun problema può essere risolto senza considerare tutti gli elementi a esso connesso. Nel caso della nutrizione olistica, quindi, non basta alimentarsi bene ma occorre anche allenare mente e anima per essere in sintonia con l’ambiente e gli altri.

Tutto ciò che dovete sapere sulla nutrizione olistica

La nutrizione olistica riguarda il cibo nel suo insieme, coinvolgendo però anche aspetti fisici, emotivi o spirituali nel loro complesso. Questi elementi, dunque, non vengono considerati separatamente ma come sistema complesso e indivisibile.

Questo “sistema” parte dall’alimentazione ma ha come scopo quello di superare lo stile di vita attuale che causa moltissimi problemi di salute. Si basa su una nutrizione naturale, grazie alla scelta di cibi più appropriati all’organismo umano.

Ragazza mangia verdure

Principi essenziali

La nutrizione olistica raccomanda il consumo di cibi sani, biologici, freschi e stagionali. Suggerisce di includere frutta e verdura di diversi colori, nonché una maggiore quantità di proteine ​​di origine vegetale, come quelle presenti in cereali, grano e semi, in particolare quelli che sono germogliati.

Ciò significa anche noci, tè e infusioni a base di erbe medicinali, alghe e spezie come la curcuma, lo zenzero, il pepe, la cannella e chiodi di garofano, tra gli altri.

Inoltre, promuove tecniche culinarie salutari, ovvero quei modi di cucinare in grado di conservare la massima quantità delle sostanze nutritive e, quindi, le proprietà di ciascun alimento.

Questo tipo di alimentazione si basa sull’ascolto del corpo e sull’apprendimento da esso. Cioè, spinge l’uomo a nutrirsi attraverso quegli alimenti che offrono all’organismo salute e benessere, garantendo un giusto apporto quando ne ha bisogno. Così facendo, potrete evitare voglie e cattive abitudini alimentari, che potrebbero creare un disequilibrio all’interno del vostro corpo.

La nutrizione olistica possiede 3 pilastri fondamentali:

  1. Mangiare alimenti naturali: dando sempre la priorità a verdure, cereali e frutta e proteine ​​di origine animale.
  2. Non avere fame: il volume di ogni pasto deve essere adattato alle esigenze del proprio organismo.
  3. Svolgere esercizio fisico: permette di perdere e mantenere peso, migliorando il funzionamento generale.

Cos’è la nutrizione olistica

Come accennato in precedenza, la nutrizione olistica comprende il cibo nel suo insieme, tenendo conto però anche degli aspetti emotivi, spirituali e fisici di ogni persona.

Signora legge ricette di nutrizione olistica

Sebbene per ogni individuo le linee guida siano le stesse, così come la scelta degli alimenti, è vero che l’energia e i bisogni nutrizionali varieranno da persona a persona.

Pertanto, prima di iniziare a seguire questo regime alimentare, dovrete determinare quali sono i vostri bisogni. Una dieta di tipo olistico dovrebbe essere sicuramente composta da:

  • Proteine ​​(per lo più di origine vegetale).
  • Carboidrati (potete trovarli in cereali e legumi, come principale fonte di energia).
  • Grassi (ricavati da oli vergini e frutti secchi).
  • Frutta e verdure (per un buon apporto di vitamine, minerali e fibre, molto importante per l’apparato digerente).

Altre considerazioni

Nella nutrizione olistica, il modo di cucinare dovrebbe essere il più semplice possibile. I prodotti meno elaborati e non trasformati costituiscono la parte principale della dieta. Minore sarà la quantità di processi a cui vengono sottoposti, meglio faranno all’organismo, sia fisicamente che emotivamente.

È anche importante ricordare che conoscere il proprio corpo sarà la chiave per sapere di cosa ha bisogno in ogni momento. Dovrete essere consapevoli di ciò che ogni alimento fornisce all’organismo in modo da ottenere sempre il massimo beneficio.

Rispetto all’esercizio fisico, anche l’organismo ha bisogno di riposo per essere sano, ed è questo un principio indispensabile per mantenere uno stile di vita olistico.

Ultimo ma non meno importante, è la vostra capacità di mettere in relazione il vostro corpo e la vostra mente con la natura. Come abbiamo detto prima, tutto fa parte di un sistema. Lo stile di vita moderno pregiudica molte volte il contatto con l’ambiente esterno e questo può spesso essere un fattore determinante, dato che contribuisce ad aumentare il rischio di alcune patologie.

Conclusioni

L’obiettivo finale della nutrizione olistica è quello di educare le persone in modo che imparino a mangiare in modo adeguato e rispettando esigenze e necessità del proprio organismo. Da un lato, chi segue questa alimentazione riuscirà a prendersi cura della propria salute, in modo duraturo.

In seconda battuta, lavorerà per arginare tutti quei fattori, tipici della società attuale, che contribuiscono a un lento ma costante deterioramento del benessere sia fisico che mentale.