Scoprite le proprietà dell'olio semi di lino

26 febbraio, 2019
L'olio di semi lino è uno dei prodotti più usati negli ultimi anni. È un alimento eccellente da utilizzare nella dieta di tutti i giorni e il suo consumo apporta molti benefici alla salute di un atleta.
 

L’olio di semi di lino è conosciuto sempre più per i benefici che apporta alla salute. Le virtù di questo prodotto sono molteplici e le persone che hanno a cura la propria salute iniziano ad utilizzarlo sempre di più nella loro dieta quotidiana.

Questo olio proviene dai semi della pianta di lino (Linum usitatissimum). Una delle sue caratteristiche principali è che contiene una quantità elevata di omega 3, acidi grassi essenziali che, tra le altre cose, servono a mantenere una buona salute del cuore.

Il gambo della pianta di lino viene utilizzato per creare il famoso tessuto e i suoi semi, oltre a servire per l’olio, vengono macinati per ottenere una farina: la farina di semi di lino.

L’uso di questa pianta per scopi medici risale all’antichità. Gli antichi egizi ed i greci, oltre ad utilizzarla per ricavare una stoffa per fare i vestiti, già allora estraevano un olio a scopi medici. In questo articolo analizzeremo alcuni aspetti per comprendere meglio le proprietà dell’olio di semi di lino e i benefici che apporta il suo inserimento nella dieta quotidiana.

Le principali caratteristiche dell’olio di semi di lino

Un alto contenuto di omega 3

Gli acidi grassi polinsaturi omega 3 sono indispensabili per mantenere una buona salute cardiovascolare. Inoltre, svolgono un ruolo fondamentale in altri importanti processi che avvengono nel nostro organismo.

L’olio di semi di lino è l’unico alimento di origine vegetale ad avere una percentuale così elevata di queste sostanze – che va dal 50% al 60% – . Contiene inoltre gli acidi grassi polinsaturi omega 6 e gli acidi grassi insaturi omega 9.

 

Il nostro corpo non è in grado di produrre da solo questo tipo di acidi grassi essenziali, quindi, è di fondamentale importanza introdurli nella dieta quotidiana attraverso il cibo. Altre fonti di omega 3 sono il pesce azzurro e l’olio di pesce.

Ci preme ricordare che l’olio di semi di lino è un’ottima fonte alternativa di omega 3 per coloro che non consumano pesce, per i vegetariani e per i vegani.

semi di lino

I molteplici benefici per l’organismo

Per l’alto contenuto di omega 3, l’olio di semi di lino è un ottimo alleato per prevenire e contrastare le malattie cardiovascolari. Aiuta a combattere l’ostruzione delle arterie dovuta all’accumulo di grassi (arteriosclerosi), a controllare il colesterolo, e molto altro ancora.

Il consumo di questo tipo di olio aiuta anche a prevenire e curare malattie come il diabete, il cancro, l’osteoporosi, l’artrite e altre malattie neurologiche e autoimmuni.

L’olio di semi di lino agisce anche come lassativo naturale favorendo la motilità intestinale. Questo permette al corpo di liberarsi più velocemente dei scarti alimentari e a disintossicarsi. Una delle conseguenze dell’uso di questo olio è la perdita di peso e di gonfiore addominale.

 

Questo prodotto naturale ha anche straordinarie proprietà anti-infiammatorie. È molto utile nel trattamento del dolore causato da malattie croniche come l’artrite e per alleviare la sindrome premestruale.

È anche un ottimo alleato degli sportivi. Uno dei vantaggi derivati dal suo consumo è che permette di ridurre i tempi di recupero tra le sessioni di allenamento. Inoltre, consente di avere più l’energia e di prolungare l’attività fisica.

Bellezza e salute

L’olio di semi di lino ha un effetto positivo sulla pelle e sui capelli. Aiuta a mantenere una pelle idratata, liscia ed elastica e contrasta la pelle secca e l’eczema. I capelli hanno una crescita migliore e appaiono più brillanti.

Per quanto riguarda la salute delle donne permette di regolare il ciclo mestruale e a bilanciare i livelli di progesterone. Inoltre, è molto utile per alleviare i sintomi della sindrome dell’ovaie policistiche e della menopausa.

benefici olio di lino

Consigli per assumere l’olio di semi di lino

Potete utilizzare l’olio di semi di lino nella dieta quotidiana scegliendo due opzioni: in forma liquida o attraverso gli integratori. La prima modalità di assunzione fa aumentare il numero di calorie, mentre attraverso la seconda assimilerete solo i principi attivi senza aumentare di molto l’apporto calorico.

 

Una raccomandazione molto importante è quella di non cucinare questo tipo di olio. Dovete consumarlo a crudo così come esce dalla bottiglia. Potete usarlo per condire le insalate, le zuppe, metterlo sul cibo o consumarlo direttamente con un cucchiaio.

Con una temperatura troppo calda l’olio si ossida, quindi, è preferibile non esporlo a temperature elevate. Con queste precauzione potrete utilizzare l’olio di semi di lino come un valido alleato della vostra salute. Non abbiate dubbi e verificate gli effetti positivi sul vostro organismo!