Alimentazione e flessibilità dei ballerini di jazz

· 19 Gennaio 2019
Per i ballerini di jazz, oltre all'estetica e all'aspetto fisico, è importante la cura delle articolazioni. Questa si ottiene con un allenamento specifico e con una attenta selezione dei cibi

Articolazioni flessibili e una dieta equilibrata sono due elementi essenziali nella vita dei ballerini di jazz. Oltre all’aspetto fisico, la cura dei muscoli e delle articolazioni è molto importante. Questa avviene attraverso un allenamento specifico e la pianificazione di una dieta ben equilibrata.

È risaputo che una buona dieta è essenziale per la salute generale dell’organismo. Chi si dedica alla danza trarrà maggiori benefici da un’alimentazione ricca di micronutrienti. Questi ultimi forniranno flessibilità e forza ai ballerini, rispondendo alle richieste specifiche proprie dei movimenti della danza.

Flessibilità e forza per una vasta gamma di movimenti

L’elasticità, un’ottima apertura delle gambe e una bella postura sono alcune delle qualità dei ballerini professionisti di jazz. Anche il controllo della forza è un altro elemento che si ottiene ballando.

I ballerini di jazz si preoccupano di mantenere tonica la massa muscolare. Al di là della corporatura, cercano di mantenere il grasso corporeo sotto controllo per poter effettuare i movimenti richiesti.

Fare attenzione alla flessibilità e all’alimentazione, per un ballerino, significa fornire al corpo sufficienti vitamine e minerali per ottenere una condizione fisica impeccabile. Non si tratta solo di ridurre il consumo di grassi, ma di selezionare quegli alimenti che rafforzano i tessuti.

Quando le proteine non sono sufficienti, i tessuti connettivi si indeboliscono e si possono generare delle lesioni quando si eseguono determinati movimenti.

La dieta dei ballerini deve essere idonea ai bisogni specifici del loro organismo. Assumere le proteine ed i micronutrienti essenziali necessari migliorerà realmente la loro flessibilità e la loro alimentazione.

Al contrario “avere fame” indebolirà il corpo. Si creerà una “sovra-richiesta” di energia che può provocare lesioni e infortuni.

frutta e verdura per ballerini jazz

Il segreto dei ballerini jazz quando si allenano

Di fronte a qualsiasi coreografia di danza jazz ci accorgiamo subito che i ballerini riescono a muovere facilmente tutto il corpo. Come fanno ad essere così flessibili?

Per ottenere quella flessibilità il segreto, se così si può chiamare, risiede negli allenamenti di bodybuilding e negli esercizi per le articolazioni.

L’allenamento quotidiano dei ballerini dovrebbe includere qualsiasi tipo di esercizio, dalle routine di fitness allo yoga, dal pilates alle più svariate attività fisiche. Migliorare la forza muscolare è indispensabile per aumentare la resistenza ed avere una buona postura.

Tipi di esercizi

Da un lato abbiamo gli esercizi isometrici, che rappresentano un lavoro muscolare statico. Questo tipo di esercizi sono quelli in cui una gamba o un braccio vengono tenute in tensione esercitando uno sforzo direttamente con i muscoli. Fare stretching dopo aver eseguito questi esercizi è molto importante, perché durante l’esercizio il muscolo si contrae molto.

Dall’altro ci sono gli esercizi calistenici, che si eseguono attraverso dei movimenti e coinvolgono diversi gruppi muscolari. Potremmo paragonarli agli squat. La differenza è che i ballerini si devono allenare facendo i passi dei loro balli.

Alimenti e sostanze nutritive

Gli alimenti ricchi di nutrienti sono fondamentali sia per un tipo di allenamento che per l’altro. L’equilibrio, la flessibilità e la resistenza hanno bisogno di corpi sani, sia sopra che sotto il palcoscenico. Una dieta che tonifica le fibre muscolari è il modo migliore per ottenere questi risultati.

merende sane per ballerini

Il detto “siamo ciò che mangiamo”, nel caso dei ballerini  jazz, è azzeccato. L’alimentazione dei ballerini non riguarda solamente il potenziamento dei muscoli delle gambe e delle braccia. Per le posizioni che richiedono equilibrio è necessaria l’assunzione di alimenti che favoriscono lo sviluppo neurologico, come le noci e i cereali.

Un’adeguata idratazione permette di avere muscoli tonici e flessibilità articolare. È sconsigliato o fortemente limitato l’uso di bevande alcoliche e tabacco.

Gli esercizi cardiovascolari, come parte degli allenamenti, non avrebbero successo senza il corretto apporto di verdure, frutta e bevande salutari. Inoltre, qualsiasi routine di allenamento dovrebbe includere spuntini salutari e nutrienti.

In sintesi, flessibilità ed alimentazione sono un connubio imprescindibile. Mantenere una buona massa muscolare facilita la rigenerazione dei tessuti e il lavoro delle articolazioni.

Se avete dubbi sull’alimentazione adatta per la danza, rivolgetevi ad uno specialista. In generale, interpellate sempre gli specialisti specifici delle singole discipline sportive.