4 esercizi straordinari per rafforzare i pettorali bassi

· 31 ottobre 2018
I pettorali bassi sono dei muscoli che spesso non alleniamo a sufficienza, ma che danno al torace un aspetto bello e armonico.

La zona dei pettorali bassi non è difficile da allenare, ma viene anche tralasciata facilmente, siccome spesso ci concentriamo di più sulle aree superiori e più visibili come le spalle.

Ma questa routine che vi mostreremo metterà in moto i muscoli dei pettorali bassi, così da raggiungere un risultato equilibrato per il vostro fisico.

Perché allenare i pettorali bassi

L’idea è quella di far avere al torace un aspetto armonioso. Per poterlo fare, occorre avere ben chiaro come allenare i pettorali bassi. 

Un errore comune è quello di iniziare l’allenamento con un esercizio nel quale sviluppare la forza di spinta o carica, per poi non avere più forze per gli esercizi successivi dedicati agli altri muscoli. Perciò, iniziate con una serie di press con manubri in posizione inclinata.

Le fibre muscolari dei pettorali alti si estendono fino alla parte bassa del petto, ed è possibile allenarle con esercizi specifici per quelle aree.

Esercizi per i pettorali bassi

Se avete già fatto palestra, è probabile che riconosciate questa routine di allenamento. La cosa importante è che venga diretta correttamente. Qui di seguito, parleremo di ogni tipo di esercizio:

Flessioni

pettorali bassi

È un esercizio tradizionale ma molto efficace per i pettorali bassi.Si fa in questo modo: mettete le mani su un piano ad un’ampiezza poco maggiore delle spalle. Stendete le gambe indietro e mantenete il corpo fermo e dritto. Il peso del corpo deve essere retto dalle mani e dai piedi.

Poi, abbassate il corpo fino al suolo piegando le braccia, e salite spingendovi per tornare nella posizione iniziale. Man mano potete aumentare l’intensità con maggiore peso sulla schiena o facendo più ripetizioni. Questo vi aiuterà a formare e rafforzare i pettorali bassi.

Affondo con barre parallele

Per realizzare questo esercizio, bisogna posizionarsi con le mani sulle sbarre e con i palmi rivolti all’interno. Poi, dovete poggiare il peso sulle braccia e incrociare i piedi per flettere le gambe all’indietro.

Spingetevi in avanti flettendo le braccia. In seguito, abbassate il corpo in modo che le braccia siano parallele al suolo. Ora potete tornare nuovamente alla posizione iniziale e ripetere.

Ci sono palestre con macchinari appositi che vi possono aiutare nell’esecuzione di questo esercizio, nel caso in cui doveste rimanere senza forze. Tenendo le gambe piegate all’indietro e incrociate, vi aiuteranno a darvi la spinta verso l’alto e a scendere progressivamente.

Press con panca inclinata

pettorali bassi

Per svolgere questo esercizio potete avvalervi di due strumenti, manubri o anche una barra. Ma, apprendendo la tecnica, il vostro sforzo sarà indirizzato ai pettorali bassi.

Per raggiungere l’effetto desiderato, occorre sistemare la panca in modo che il supporto per la testa si trovi più in basso delle anche. Ora, prendete i manubri con le braccia tese e le mani sopra il petto.

Flettete i gomiti e abbassate il peso verso la parte inferiore del petto e ripetete il movimento per vari cicli, alzando e abbassando, estendendo e flettendo le braccia. Il procedimento è lo stesso anche con una barra.

Precauzione: bisogna considerare che ci sarà un peso sopra di voi, perciò sarebbe meglio avere qualcuno vicino mentre realizzate questo esercizio.

Crossover o incroci

In questo esercizio è ideale utilizzare una puleggia, in modo che i pettorali bassi sentano lo sforzo e lo stimolo di crescita. Bisogna posizionarsi tra le pulegge del macchinario e fare in modo che le corde elastiche siano all’altezza della testa. 

Prendetene una in ciascuna mano, tenendole dal manico, e  per far sì che i pettorali inferiori si allenino realmente, dovete tenere i gomiti leggermente piegati. Contemporaneamente, però, dovete tenerli rigidi durante l’esercizio.

Ora, muovete con le braccia il peso o estensione verso l’interno, in modo che i pugni, destro e sinistro, si uniscano al centro di fronte ai fianchi. Teneteli in posizione per alcuni secondi e poi portateli indietro. Ripetete il ciclo circa 10 volte.

I pettorali bassi meritano attenzione

Se riuscite a concentrare il vostro allenamento su questa zona per rafforzarla e farla crescere, non solo avrete un fisico più definito, ma riuscirete anche a realizzare delle routine di esercizi che richiedono più forza dalla parte superiore. Così, tutto il pettorale sarà forte e potrete sentire le basi per sviluppare il resto della muscolatura.