3 consigli per curare il dolore cervicale

18 Febbraio 2020
Il dolore cervicale di solito è causato da sovraccarichi o contratture, generalmente associati al fatto di trascorrere molte ore seduti davanti al computer. In questo articolo vi daremo alcuni suggerimenti per alleviare e curare questo dolore.

Probabilmente tutti abbiamo sperimentato quella fastidiosa condizione di pesantezza e sovraccarico del collo o della parte superiore della schiena. Sebbene possa avere varie cause, il trattamento è di solito abbastanza semplice e comune a tutte. Vi daremo 3 consigli per curare il dolore cervicale e alleviare così questa fastidiosa sensazione.

In cosa consiste il dolore cervicale?

Il dolore cervicale è il dolore che sperimentiamo nella zona del collo o nella parte superiore della schiena, più precisamente tra u muscoli trapezi. Esistono molte cause che possono farci provare questo dolore, tra cui:

  • Allenamento eccessivo in diverse discipline sportive. Il sollevamento pesi, il lancio del giavellotto o del martello e il crossfit sono sport che sforzano i muscoli deltoidi, trapezi e rotatori.
  • Stare seduti per gran parte della giornata. È tipico che le persone che lavorano in ufficio, che trascorrono molte ore seduti nella stessa posizione, finiscano per assumere una cattiva postura a causa della fatica muscolare e del sovraccarico dei trapezi.
  • Cattiva postura. Questa è comune nelle persone con cifosi, scoliosi o altri disturbi da trauma che colpiscono la colonna vertebrale e che se non vengono corretti causeranno il dolore cervicale.
  • Una contrattura muscolare a causa di una tensione eccessiva. È molto comune nelle notti in cui dormiamo male alzarsi con un terribile dolore al collo. Di solito è dovuto a movimenti improvvisi che distendono un muscolo più di quello a cui è abituato, in modo da formare una contrattura.
  • Potrebbero esserci cause nervose. In questi casi, è meglio consultare un medico per un esame approfondito.

Mal di collo in ufficio
Consigli per curare il dolore cervicale

Sebbene sia sempre consigliabile consultare un professionista prima di agire da soli, il dolore cervicale di solito ha una soluzione semplice. Nella maggior parte dei casi si risolve da solo e dura due o tre giorni. Per quanto riguarda il dolore persistente che non si è placato dopo questo periodo, ecco alcuni consigli per alleviarlo.

1. Terapia manuale e stretching

Nella maggior parte dei casi, la terapia manuale è di grande aiuto non solo per alleviare il dolore cervicale: può anche aiutarci ad eliminarlo alla radice.

Per quanto riguarda il dolore cervicale di origine muscolare, che emerge a causa di sovraccarichi o contratture di muscoli come il trapezio, l’auto-massaggio o lo stretching aiutano ad a far guarire più in fretta la contrattura.

Vi consigliamo di trovare l’area di massimo dolore e premere in direzione perpendicolare. In questo modo, aumenterete il flusso sanguigno che fluisce attraverso l’area e aiuterete a ridurre l’infiammazione.

Se non sapete come eseguire l’auto-massaggio o se il dolore non dà cenno di placarsi, andare da un fisioterapista è l’opzione migliore. L’esperto saprà perfettamente come individuare e affrontare il dolore cervicale.

2. Termoterapia

La terapia a freddo è indicata per il dolore acuto e recente. Quando il dolore è cronico per alcuni giorni, invece, è meglio applicare calore sull’area.

Il calore, come la terapia manuale, aumenta il flusso sanguigno e favorisce l’eliminazione dei metaboliti tossici accumulati. Per questo motivo, un bagno caldo è sempre raccomandato per rilassare i muscoli.

3. Creme antinfiammatorie

Le creme antinfiammatorie tipiche, quelle che utilizziamo per distorsioni o sovraccarichi muscolari, sono molto utili per il trattamento del dolore cervicale. Applicare la crema due o tre volte al giorno ci aiuterà a ridurre il dolore sull’area colpita come spiegato nelle sezioni precedenti.

Massaggi al collo

Come eliminarlo definitivamente?

Il consiglio che abbiamo dato è utile per poter trattare noi stessi il dolore cervicale. Nella maggior parte dei casi questo sarà sufficiente, ma se avvertiamo questo dolore più volte o non segni di volere andare via, è meglio andare da un fisioterapista.

Questi di certo è a conoscenza delle migliori tecniche di terapia manuale per alleviare il dolore e sciogliere quei nodi che si formano nei muscoli del collo.

Oltre a ciò, vale la pena evidenziare un’altra tecnica usata dai fisioterapisti: la puntura a secco. Essa consiste nel localizzare il punto infiammato, di solito la contrattura o il nodo, e pungerlo con un ago molto fine, come l’agopuntura. In questo modo il nodo si scioglie e, quasi istantaneamente, il muscolo sarà in grado di rilassarsi.

  • Häkkinen, A., Salo, P., Tarvainen, U., Wirén, K., & Ylinen, J. (2007). Effect of manual therapy and stretching on neck muscle strength and mobility in chronic neck pain. Journal of Rehabilitation Medicine, 39(7), 575–579. https://doi.org/10.2340/16501977-0094
  • Kohan, E. J., & Wirth, G. A. (2014). Anatomy of the Neck. Clinics in Plastic Surgery, 41(1), 1–6. https://doi.org/10.1016/j.cps.2013.09.016
  • Madsen, B. K., Søgaard, K., Andersen, L. L., Skotte, J., Tornøe, B., & Jensen, R. H. (2018). Neck/shoulder function in tension-type headache patients and the effect of strength training. Journal of Pain Research, 11, 445–454. https://doi.org/10.2147/JPR.S146050
  • Neck pain: Overview. (2019). Retrieved from https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK338120/