È vero che la birra idrata?

· 5 settembre 2018
La birra è la bevanda alcolica più consumata al mondo e, nonostante i costanti avvertimenti sul consumo di questo tipo di bevande e i rischi che comportano, è anche comune ascoltare alcuni argomenti a favore della loro assunzione, elogiando alcuni presunti benefici "non apprezzati abbastanza"; è ora di svelare la verità

“La birra idrata!” è una delle frasi più dette dai fedeli difensori dei benefici di questa bevanda.

Ma cosa c’è di vero nel fatto che la birra idrata? Analizziamo le sue virtù e caratteristiche per contrastare questa teoria.

La birra idrata?

Capita di leggere che la birra abbia un’elevata capacità di idratazione per due diversi motivi: il suo alto contenuto di minerali e il fatto stesso di essere un liquido. Cosa c’è di vero in questo? È vero che fornisce tanti micronutrienti come si dice?

Per rispondere a queste domande faremo un semplice esercizio. Confrontiamo i micronutrienti forniti dalla birra con quelli forniti da un bicchiere di latte.

Birra o latte

Quantità di minerali nel latte rispetto alla birra

Iniziamo con il calcio. Un bicchiere di birra fornisce 14 mg di calcio contro 186 mg contenuti in una tazza di 150 ml di latte, cioè 13 volte di meno. È possibile pensare che questo sia un paragone abbastanza ovvio poiché il calcio è presente nel latte o nei suoi derivati, quindi continuiamo con un altro micronutriente.

Un altro componente che possiamo confrontare è il potassioQuesto micronutriente è noto per essere presente nella birra e non si conosce molto per la sua presenza nel latte. Provate a digitare “birra+potassio” su Google e vedrete centinaia di articoli, che elogiano la birra per il suo alto contenuto di potassio.

Fonte di calcio naturale

Ebbene, anche se non è così noto, una tazza di latte contiene 3,5 volte più potassio che un bicchiere di birra. Un bicchiere di birra presenta solo 64,75 mg di potassio rispetto a 235,5 di una tazza di latte.

Ed infine il fosforo. Una tazza di latte contiene 25,5 mg di fosforo. Ben più della birra. Come consiglio, se volete davvero includere il fosforo nella vostra dieta, gli alimenti più raccomandati sono le sardine (270 mg in 100 grammi) e i frutti di mare (200 mg per 100 grammi).

Anche le uova (210 mg per 100 grammi) si distinguono per il loro contenuto di fosforo e, in particolare, hanno un alto contenuto di questo minerale nel tuorlo (590 mg per 100 grammi).

Abbiamo appena visto che il contenuto di minerali della birra non è nulla di speciale. Un semplice bicchiere di latte è molto più benefico. Ora è il momento di affrontare l’altro argomento in difesa della birra, il tema dei liquidi e capire se la birra idrata.

Effetto dell’alcol sui liquidi nel corpo umano

Sappiamo tutti che la birra, come qualsiasi tipo di alcol, aumenta la voglia di urinare. Questo ha una spiegazione molto semplice, poiché l’alcol agisce su un ormone importante del processo di escrezione, l’ormone antidiuretico (da questo momento ADH).

La funzione dell’ADH è che i reni riassorbano l‘acqua che viene usata per sciogliere le sostanze tossiche e i rifiuti che dobbiamo eliminare e che sono presenti nel nostro sangue. Per questo processo, il corpo usa molta acqua, però non è disposto a perderla. Per evitarlo entra in gioco l’ADH, che assicura che l’acqua ritorni nel corpo.

Boccale di birra

Ma non usciamo fuori tema. Cosa ha a che vedere tutto questo con l’alcol? È semplice: l’alcol inibisce la secrezione dell’ormone antidiuretico e, pertanto, ha un effetto diuretico. Anche se sembrerebbe un rompicapo, se ci fermiamo a riflettere sulla logica, è abbastanza semplice ed è possibile capire se la birra idrata o no.

In definitiva, l’alcol fa sì che perdiamo acqua e i minerali in essa contenuti più rapidamente. Questo è il motivo per cui notiamo che dopo aver bevuto alcolici abbiamo molta più voglia di andare al bagno.

Sappiamo già che la disidratazione e la perdita di minerali non sono positivi per il recupero muscolare. Pertanto dopo l’allenamento non è il momento migliore per bere birra.