Tutti i vantaggi e gli svantaggi del nuoto

· 28 Febbraio 2019
Se praticate il nuoto o state pensando di iniziare questo meraviglioso sport, è conveniente che abbiate in mente le seguenti osservazioni riguardi ai suoi pro e contro.

Se desiderate praticare questo sport, sicuramente vi sarete informati sui vantaggi e sugli svantaggi del nuoto, uno degli sport più completi che esista, ma è possibile che abbiate ancora dei dubbi. In questo articolo, vi parleremo dei vantaggi e svantaggi del nuoto.

Quali sono i vantaggi del noto?

Inizieremo con la buona notizia di questo meraviglioso sport, da praticare a qualsiasi età ed in qualsiasi momento dell’anno:

1. Aiuta a perdere peso

Quando nuotiamo, il corpo va in direzione opposta alla forza dell’acqua, ma quasi non ce ne rendiamo conto. Questa resistenza contribuisce ad aumentare il lavoro del metabolismo, che si traduce in un maggior consumo di calorie e aumenta, quindi, la possibilità di perdere peso.

2. Fa bene alle articolazioni

In relazione a ciò che abbiamo detto prima, il nuoto non ha impatto sulle ginocchia, ad esempio como quando facciamo esercizio sul pavimento. Quando siamo a galla, i muscoli non devono sostenere il nostro peso. Per questo motivo, è raccomandato per le persone con artrite, sovrappeso o dolore muscolare.

3. Evita malattie

Con il nuoto, possiamo evitare alcune malattie come l’osteoporosi, che colpisce le ossa soprattutto delle donne oltre i 45 anni. Inoltre, rafforza il sistema immunitario e riduce i casi di influenza e i raffreddori in inverno.

Vantaggi e svantaggi del nuoto

4. Riduce lo stress

Il nuoto favorisce la produzione di un neurotrasmettitore chiamato dopamina, responsabile della regolazione dell’umore. Oltre a ciò, questo sport riduce l’ansia, aiuta il rilassamento mentale e riduce lo stress. Vi permette anche di dormire meglio e mettere da parte l’insonnia.

5. Rafforza il cuore

Uno dei principali vantaggi del nuoto – come accade con gli sport aerobici – è che rafforza la funzione cardiaca e migliora il sistema circolatorio. Ciò significa che regola la pressione sanguigna, riduce il rischio di attacchi di cuore e “pulisce” persino le arterie.

6. Permette la socializzazione

A meno che non affittiamo la piscina solo per noi o ne abbiamo una di dimensioni olimpioniche per praticare il nuoto dobbiamo interagire con altre persone, forse della nostra età.

Questo va molto bene se viviamo da soli o se non abbiamo troppi amici, poiché genera una sorta di “connessione” con colleghi che condividono hobby simili.

Svantaggi del nuoto

Sebbene il nuoto sia uno sport molto completo e benefico, dobbiamo anche indicare quali sono i principali svantaggi.

1. Favorisce alcune lesioni

Principalmente la tendinite, che appare quando lo pratichiamo più tempo di quello raccomandato. Può avere effetti sulle articolazioni e di solito è piuttosto dolorosa.

2. Comparsa di funghi

La micosi è uno degli svantaggi del nuoto, ma anche di altri sport, se usiamo la palestra e le docce del club. I funghi ai piedi sono frequenti quando non ci asciughiamo bene tra le dita.

3. Allergie cutanee

Le piscine vengono disinfettate con una serie di prodotti chimici, come il cloro. Questa sostanza può, da una parte, generare allergie cutanee, e dall’altro, irritare le mucose, principalmente quelle degli occhi. Quest’ultima si può ridurre con dei buoni occhiali per il nuoto.

Praticare nuoto con occhiali

4. Mancanza di accessori adatti

Per praticare il nuoto, abbiamo bisogno di una piscina (ovviamente) ma anche di alcuni accessori specifici, come costume da bagno, occhiali speciali, una cuffia per i capelli … e non sempre abbiamo abbiamo una palestra nelle vicinanze nella quale si possa nuotare e o il denaro per attrezzarci.

5. Abbandono in inverno

Durante l’estate nuotare è un’attività meravigliosa perché riduce il calore e ci permette di stare in piscina senza andare in vacanza. Tuttavia, quando arriva l’inverno, è più probabile che smettiamo di fare sport.

Il fatto di cambiarci di vestiti, fare il bagno, uscire con i capelli bagnati o dover pensare a un costume da bagno quando fa freddo sono ragioni sufficienti per dire di no a questa attività.

Allo stesso tempo, colleghiamo il nuoto a malattie invernali come il raffreddore, ma in realtà queste si verificano quando non ci copriamo bene quando usciamo dalla palestra o restiamo a lungo con i vestiti bagnati. Se stiamo attenti, non dobbiamo perché ammalarci dopo le lezioni di nuoto.

Come potete vedere, il nuoto ha più vantaggi che svantaggi, e anche questi ultimi possono essere evitati o ridotti per mezzo di specifiche abitudini. Vi consigliamo di nuotare almeno due volte a settimana per godervi tutti i suoi benefici.