La storia di Cam Newton, star del football americano

· 22 Gennaio 2019
Se seguite il football americano e siete degli appassionati, sicuramente conoscerete Cam Newton. In caso contrario, non perdete la seguente recensione sulla vita di questo eccezionale atleta

Cam Newton, giocatore professionista nella NFL, la famosa lega di football americano, occupa il ruolo di quarterback sin dai tempi della scuola. Da quando è diventato professionista gioca da sempre per la stessa squadra: i Carolina Panthers. In questo articolo vi parleremo di questo atleta e dei vari record che ha raggiunto.

Cam Newton: gli inizi

Cameron Jerrell, meglio conosciuto come Cam Newton e soprannominato SuperCam, è nato nel 1989 ad Atlanta negli Stati Uniti e gioca nella posizione di quarterback. I suoi esordi nel football americano risalgono ai tempi in cui frequentava la scuola nella sua città natale, dove, a 16 anni, aveva già all’attivo 23 touchdown e 2.500 yard di passaggi.

Dopo il diploma di scuola superiore, Cam Newton ha ricevuto diverse offerte da varie università per continuare gli studi e intraprendere la sua carriera da giocatore: dalla Georgia, dal Mississippi, dal Maryland, dall’Oklahoma, dalla Virginia e dalla Florida. Alla fine, il giocatore ha deciso di andare in Florida dove, tra il 2007 e il 2010, ha giocato per i Florida Gators e gli Auburn Tigers.

L’inizio della carriera da professionista

Nel 2011 viene selezionato dai Carolina Panthers durante un draft per la stagione in corso. Il contratto che firma lo lega alla squadra per quattro anni, con uno stipendio esorbitante: 22 milioni di dollari.

La preparazione atletica per raggiungere il posto in cui è arrivato è stata sicuramente molto dura: si allenava 12 ore a giorno con l’ex quarterback Chris Weinke. Per sua fortuna gli sforzi sono stati ripagati. Solo un mese dopo la firma del contratto viene nominato capitano della squadra.

È così che nel settembre del 2011 debutta ufficialmente come giocatore professionista nella partita contro gli Arizona Cardinals. Nonostante la sconfitta, questa partita rimarrà impressa nella sua memoria. Riesce a segnare 422 yards, battendo il record precedente e diventando il miglior marcatore della NFL in una partita d’esordio. Non male come inizio!

giocatore professionista

La consacrazione

Nella seconda partita della stagione riesce a fare ancora meglio e raggiunge le 432 yard. In questa maniera, oltre a superare se stesso, raggiunge le 854 yard in due partite. Questo lo fa diventare l’esordiente più prolifico nella storia della lega.

Nella stagione successiva Cam Newton migliora notevolmente la tecnica e il rendimento. Riduce in maniera considerevole le palle perse, ma le sue prestazioni sono in qualche modo offuscate dall’arrivo del fullback Mike Tolbert.

Il 2013 sarà un anno importante per SuperCam, sia per quanto riguarda i risultati della squadra che per i successi individuali. La squadra si qualifica per i playoff e Cam viene scelto tra i migliori giocatori dell’anno. Si classifica 24° tra i 100 giocatori più importanti della NFL. Raggiungerà i playoff in altre due occasioni, nel 2014 e nel 2015.

Cam Newton e il Super Bowl del 2015

Senza dubbio il momento più importante della sua carriera è la partecipazione al Super Bowl del 2015. I Panthers si dividono la scena con gli Atlanta Falcons, i New Orleans Saints ed i Tampa Bay Buccaneers. In quell’anno sconfissero anche i Seattle Seahawks, per 31-24 nelle divisioni NFC, e gli Arizona Cardinals per 49-15 nel campionato NFC.

Per il Super Bowl dovettero affrontare i Denver Broncos in quella che sarebbe stata una sconfitta per 24 a 10. Questo risultato impedì ai Panthers di vincere il titolo.

A livello personale Cam Newton fu considerato miglior giocatore della stagione e miglior giocatore offensivo dell’anno. Fece parte anche del All-Pro Team, una squadra composta selezionando i migliori giocatori per ogni ruolo.

Nelle due stagioni successive, dopo la delusione per non aver vinto il Super Bowl, Cam Newton batte altri due record: uno per il numero di touchdown per un quarterback e un altro per il numero di giocate convertite in touchdown.

incidente Cam Newton
Immagine: ESPN

Recentemente una commozione cerebrale, una violazione al codice di abbigliamento e un’operazione alla cuffia dei rotatori della spalla lo hanno tenuto lontano dai campi per diverse partite.

Cam Newton ha ancora molto da offrire alla sua squadra e a tutta la NFL. I record, i punti e le fantastiche giocate di oggi lo accompagneranno sicuramente anche in futuro.