David Goffin, un giocatore di tennis molto completo

· 8 Marzo 2019
Tra i migliori tennisti europei di oggi c'è decisamente David Goffin. Con straordinari colpi liftati, imprendibili, è tra i migliori al mondo.

David Goffin è un tennista professionista belga, nato il 7 dicembre 1990 nella città di Liegi. Attualmente è ventiduesimo nella classifica ATP, dopo essere stato numero 7 al mondo per parecchio tempo.

Dotato di un fisico alto e asciutto (180 cm per 70 kg di peso), David Goffin è lavorato molto fisicamente per poter imporsi a livello internazionale, in un’epoca del tennis in cui forza e velocità sono due costanti rimarchevoli. Oggi vi presenteremo questo straordinario atleta, nato nel 1990 e che può ancora dire molto nel circuito ATP.

Lo stile di gioco di David Goffin

David Goffin è un tennista intelligente, scaltro e che ama giocare da fondo campo. Dominare questo tipo di gioco gli permette di far muovere il suo avversario da un lato all’altro, grazie alle accelerazioni prodotte dal suo potente drive.

Così facendo, il belga crea le condizioni ottimali per superare gli avversari, principalmente sui terreni in terra veloce. Tre dei suoi quattro titoli come professionista, sono stati vinti proprio su questa tipologia di piste dure.

Goffin possiede caratteristiche tipiche del tennista moderno, fisicamente potente ed è dotato di una notevole resistenza. Viene spesso paragonato a Rafael Nadal o David Ferrer, dal momento che basa i suoi punti sul contropiede e lotta sempre per raggiungere tutte le palle, senza dare nulla per perso.

Rispetto ai due colleghi spagnoli, però, offre meno indizi ai rivali e ciò lo rende un giocatore assai imprevedibile. Ama attaccare l’avversario quando è alle corde ed ha la capacità di mantenere a lungo l’intensità di gioco.

azione di gioco di David Goffin

La palla liftata, il suo colpo preferito

Pur non avendo un servizio eccessivamente potente, Goffin usa spesso una delle tecniche di base del tennis. Serve in modo molto angolato, facendo spostare molto l’avversario così da prenderlo in contro tempo, con estrema precisione.

Se il piano fa in fumo, a volte Goffin colpisce smorzato di rovescio, con l’obiettivo di far scendere a rete l’altro tennista e bruciarlo con un potente passante. Proprio la palla liftata è il suo colpo migliore. Una strategia che, a parole, sembra semplicissima ma che non sempre funziona, anche per la bravura di chi si ha davanti.

Il belga tende a colpire sempre la palla con un effetto topspin, ed è obbligato a tenere la racchetta sempre con l’impugnatura continental. Questo lo aiuta a dare diversi effetti alla palla, oltre a permettergli di variare le direzioni dei suoi colpi senza alcun problema, rendendo il suo rovescio molto peculiare.

David Goffin non è un giocatore di tennis con un colpo definito, come potrebbe essere Roger Federer con il suo rovescio spezzato o Juan Martin del Potro con il suo potente diritto. Il belga, d’altra parte, si distingue per essere un giocatore molto completo, con un grande repertorio di colpi.

Nonostante sia un grande giocatore, anche lui ha un punto debole: proprio il colpo di rovescio. Goffin tende sempre a cercare traiettorie micidiali e questo lo porta a imprimere una forza non decisiva. Un elemento che, in molti casi, rende inefficace la sua giocata.

David Goffin

Goffin ama giocare con palle liftate, smorzando il gioco e colpendo gli avversari che scendono a rete con un potente e preciso passante. Ha però un punto debole, il colpo di rovescio che, a volte, non è sufficientemente duro“.

Mentalità vincente, l’arma in più di David Goffin

Il punto di forza di David Goffin è la sua mentalità. Questo giocatore dimostra sempre molta concentrazione e assoluta freddezza. Non solo durante la partita, ma anche prima e dopo: una qualità che gli permette di analizzare sia le vittorie che le sconfitte.

Questo aspetto gli ha permesso, ad esempio, lavorare molto di più sul fisico, diventando un atleta molto più roccioso e potente, rispetto a quando iniziò nel 2009. Molto presto ha capito che nel tennis di oggi, servono molti muscoli per poter competere a buon livello. E, intelligentemente, ha cambiato dieta e scheda pesi.

Oltre ad essere un virtuoso della racchetta, elabora delle tattiche molto chiare e ponderate in base all’avversario che si trova di fronte. Come abbiamo detto, Goffin analizza molto bene i suoi avversari e non gioca mai la stessa partita. Il belga si rende imprevedibile con, in più, la capacità di leggere il gioco dell’altro tennista.

Come avete visto, David Goffin probabilmente non è uno dei tennisti più vistosi e appariscenti del circuito ATP. Ma ha già dimostrato di poter stare tra i primo 10 del mondo. Inoltre, la sua giovane età (ha appena 29 anni) gli consente ancora di migliorare e crescere, sia sotto il profilo fisico che tecnico.