Come afferrare una racchetta da paddle

25 Gennaio 2019
Scoprite le diverse tecniche e suggerimenti per afferrare una racchetta da paddle, uno degli sport divertentissimo e sempre più diffuso.

Esistono diversi modi di afferrare una racchetta da paddle e conoscerli tutti ci permette di giocare in modo più completo ed efficace. Anche se ci sono più di dieci prese diverse, in questo articolo ci concentreremo sulle tre più importanti.

Continuate a leggere per scoprire come afferrare una racchetta da paddle.

Afferrare una racchetta da paddle: le basi

Quando facciamo i primi passi (o colpi) in questo meraviglioso sport, la prima cosa che dovremmo sapere è che ci sono diversi modi per afferrare la pala o racchetta. Come scegliere la presa? Tutto dipende dalle circostanze del gioco e dal colpo che si desidera eseguire.

Per questo motivo, i giocatori professionisti cambiano l’impugnatura più volte nello stesso gioco o punto: l’inclinazione della racchetta è legata al colpo che viene dato alla palla.

Modi di afferrare una racchetta da padel

Anche se la versatilità della presa è un passo in più nella pratica – cioè dopo essersi allenati per un po’- è bene sapere che in futuro avremo la possibilità di cambiare il modo in cui afferriamo la racchetta e poter colpire la palla più facilmente se siamo veloci e scegliamo la migliore opzione in modo rapido.

Ora … su cosa possiamo basarci per afferrare bene la racchetta? Dovremmo afferrarla come se stessimo stringendo la mano a qualcuno. Possiamo chiedere al nostro compagno o all’istruttore che ce la passi sostenendola per la testa (la parte più ampia).

Quindi, collocheremo il pollice in uno dei lati e le altre quattro dita nell’altro. Scendiamo con la mano seguendo il profilo della racchetta fino a raggiungere il manico (la parte inferiore). Infine, uniamo le mani per stringere bene la racchetta.

Presa continentale

Questa è l’opzione più semplice per afferrare una racchetta da paddle ed è la prima cosa che si insegna a coloro che hanno appena iniziato con questo sport. È conosciuta come “continentale” o “a martello” e permette di colpire in modo più naturale e facile …Ideale per i principianti!

Inoltre, dato che dobbiamo solo preoccuparci di mantenere il pugno chiuso e muovere il polso per dare direzione alla racchetta, possiamo prestare attenzione alle altre cose che all’inizio possono costarci dei punti (come gli spostamenti).

Non dimenticate di mantenere rilassati polso, mano, dita e anche braccia e spalleuna postura forzata può provocare contratture o lesioni. Inoltre, all’inizio vi consigliamo di non provare a cambiare la presa sia se colpite a destra (in auto) o a sinistra (inverso).

Anche se può essere un po’ noioso spendere un paio di lezioni praticando solo l’impugnatura continentale e mettendo da parte l’emozione del gioco, la verità è che se non sappiamo come afferrare la racchetta all’inizio, sarà più difficile progredire e cambiare la presa. Cominciare con una tecnica errata limita la nostra capacità di continuare ad imparare.

Praticare ad afferrare la racchetta

Altri due tipi di presa della racchetta da paddle

Abbiamo già parlato del modo più frequente di afferrare una racchetta da paddle, ora è il turno degli altri due modi più frequenti: Est di diritto ed Est di rovescio. Naturalmente ce ne sono altri, che sono comuni al tennis e hanno nomi come “western di rovescio”, “semi-western” di dritto e “semi-eastern di diritto”, ecc. Tuttavia, non forniremo dettagli su ciascuno (forse più avanti), ma descriveremo le due prese fondamentali dopo quella continentale.

1. Eastern di diritto

Può essere usata in varie situazioni, tra cui i colpi piatti di diritto, i colpi di rovescio nelle palle molto basse e nei colpi di potenza (ci permette di colpire molto forte). Per afferrare la pala allo stile ” eastern diritto” dobbiamo prenderla con la mano sinistra rivolta in avanti, e quindi mettere il palmo della mano destra sulla superficie più ampia della racchetta. Scendiamo con al mano destra fino in fondo e la chiudiamo.

2. Estern di rovescio

Sebbene abbia questo nome (che deriva dal tennis), non significa che possiamo usarla solo per colpire di rovescio o con la sinistra; permette anche colpire con la destra. Ci sono quattro situazioni specifiche in cui conviene usarla: nella difesa a destra con palle molto basse, nei colpi piatti di rovescio, negli smash dentro i tre metri, nel colpo della vipera (ideale per coloro che non hanno un buon smash.

Per afferrare una racchetta da paddle in questo modo mettiamola parallela al terreno, appoggiamo il palmo della mano sull’impugnatura con l’alluce rivolto verso di noi e poi chiudiamo il pugno. Con la mano opposta prendiamo la racchetta nella parte centrale.