6 accessori per il nuoto per un allenamento più efficiente

· 15 settembre 2018
L'utilizzo di alcuni accessori per il nuoto aiuta ad aumentare il rendimento e i risultati a livello fisico; eccone alcuni e gli esercizi per utilizzarli.

Nel nuoto, perché l’allenamento sia più efficace, è necessario migliorare la tecnica. A questo scopo, è possibile utilizzare accessori per il nuoto al fine di migliorare le proprie prestazioni.

Grazie agli accessori per il nuoto, l’allenamento risulterà più comodo ed efficace!

Accessori per il nuoto per un allenamento più efficiente

1. Tavoletta

Si tratta di un accessorio fondamentale per migliorare i propri risultati, in particolare in vista di una gara. Utilizzando la tavoletta, l’attenzione e lo sforzo si concentrano nella parte inferiore del corpo, in particolare gambe e piedi.

accessori per il nuoto - tavoletta

In genere le tavolette sono realizzate in schiuma o sughero. Il nuotatore afferra il bordo superiore della tavoletta con entrambe le mani e nuota muovendo esclusivamente le gambe: in questo modo, sono le gambe a fare tutto il lavoro.

2. Palette

Servono a rafforzare le braccia, facendogli acquisire resistenza. L’utilizzo delle palette rende l’allenamento più intenso e produttivo: infatti, poiché questi accessori esercitano resistenza, saranno necessari maggior forza muscolare e grande equilibrio per nuotare. Ciò aiuta a tonificare la muscolatura e ad aumenta la velocità del nuotatore.

L’aspetto delle palette ricorda in parte un guanto e in parte una racchetta da ping pong. Sono dotate di una superficie piatta che copre il palmo della mano e di un dispositivo di aggancio, in modo da non perderle in acqua.

3. Boccaglio

Si tratta di un accessorio che solo in tempi recenti è stato inserito nell’allenamento per il nuoto, tuttavia chi lo utilizza ne sottolinea l’utilità e i benefici per l’allenamento.

Il boccaglio per il nuoto è diverso dal boccaglio tradizionale. La differenza fondamentale è costituita dai canali di ingresso e uscita dell’aria: i canali laterali attraverso i quali l’aria entra sono indipendenti dall’uscita per l’aria che viene espirata.

Con questo tipo di accessori per il nuoto, avrete sempre a disposizione nuova aria proveniente dall’ambiente; inoltre il tubo di ingresso non si riempie dell’anidride carbonica emessa con l’espirazione.

Con l’utilizzo del boccaglio non dovrete prestare particolare attenzione alla respirazione e potrete concentrarvi completamente sui movimenti del corpo. In questo modo, non sarà necessario pensare costantemente ai movimenti della testa necessari per prendere fiato. Potrete respirare in completa tranquillità e concentrarvi sui movimenti delle braccia e dei piedi.

Il boccaglio può essere utilizzato da principianti o dai nuotatori esperti per effettuare serie ad alta intensità. Chiaramente il tipo di allenamento sarà diverso nei due casi.

4. Pull-buoy

Il pull-buoy è un accessorio molto utilizzato per migliorare la tecnica di nuoto; in particolare, si rivela utile per rafforzare le gambe e le braccia.

Si tratta di un galleggiante a forma di otto, in genere realizzato in poliuretano. I nuotatori lo posizionano fra le ginocchia per annullare la spinta propulsiva delle gambe.

Con il pull-buoy le gambe restano a galla: in questo modo, il nuotatore può concentrarsi sulle braccia e sul tronco, senza dover muovere le gambe per evitare che affondino.

5. Pinne

I nuotatori utilizzano le pinne per rafforzare le gambe e aumentare la flessibilità delle caviglie. Ne esistono di vari tipi; per i principianti si consigliano modelli lunghi e ampi, che migliorano la propulsione, mentre i nuotatori esperti spesso prediligono pinne corte e diritte.

accessori per il nuoto- pinne

L’allenamento che si effettua con le pinne include gli stessi esercizi che si svolgono senza di esse. La differenza sta nel tempo impiegato per effettuare lo stesso numero di vasche: con le pinne dovreste impiegare meno tempo.

6. Costume da bagno

I nuotatori esperti sanno bene quanto sia importante scegliere il costume giusto: questo deve offrire la massima comodità, facilità di movimento in acqua, nonché durata elevata.

I costumi da bagno non sono tutti uguali: il materiale con cui vengono realizzati contribuisce fortemente a determinarne la comodità, l’aderenza al corpo, il basso livello di attrito in acqua e la durata. L’idea è che il nuotatore non si accorga del costume da bagno dopo averlo indossato.

Il costume non si deve sentire: dovrebbe essere come una seconda pelle e non provocare disagi di alcun tipo o sfregamento. Al contempo, deve contribuire a far scivolare agilmente il corpo in acqua.

Il materiale più utilizzato dai nuotatori è il PBT (polibutilentereftalato): i costumi realizzati con questo materiale sono molto resistenti al sole e al cloro e soddisfano molto bene i requisiti di comodità e adattabilità.

I negozi di articoli sportivi offrono kit con i migliori accessori per il nuoto, selezionati appositamente per il tipo di esercizi che si desidera eseguire.