Prendersi cura delle articolazioni e delle ossa

15 Aprile 2019
Le 208 ossa che costituiscono il corpo umano adulto offrono supporto all'intero organismo, mentre le articolazioni giocano un ruolo fondamentale in termini di mobilità. La forza è nei muscoli, ma la base della cinetica riposa nel sistema osseo. Questo è il motivo per cui dobbiamo prenderci cura delle articolazioni e delle ossa.

Si parla spesso di muscoli nello sport, ma una parte importante della nostra salute quando ci alleniamo è legata alle articolazioni e nostre ossa. A partire dai 30 anni, il dolore alle ossa e alle articolazioni è più frequente, per cui diventa importante fare più attenzione. In questo articolo, vi spieghiamo come prendersi cura delle articolazioni e delle ossa per evitare lesioni.

Come mantenere in forma la massa ossea in età adulta

La crescita delle ossa è un processo progressivo che comincia durante l’infanzia e continua nell’adolescenza, fino alla prima età adulta. Dopo i 30 anni, il nostro sistema osseo diventa più grande e la sua crescita raggiunge l’apice.

A partire dai 30 anni, la crescita della struttura ossea rallenta e inizia la sua usura. Questo succede ad esempio quando gli atleti di età superiore ai trent’anni devono prendere delle misure affinché il degrado non sia così forte.

Nel caso delle donne, il processo di decalcificazione è di solito molto più forte. La perdita ossea è accelerata a causa di fattori come la menopausa. Ecco perché le donne che fanno sport tendono ad usare gli integratori alimentari più spesso.

In questo caso, il rischio più grande è l’osteoporosi.

Come proteggere le ossa?

Il semplice fatto di esercitare e rispettare un piano alimentare è di per sé costituisce la prima misura di protezione. Ora, la dieta non può essere basata solo sul fatto di voler perdere peso, o guadagnare solo massa muscolare.

È fondamentale concentrarsi sull’assunzione di alcuni elementi fondamentali del cibo. Il primo è il calcio, forse il minerale più influente nella struttura ossea. Il 45% delle nostre ossa sono composte principalmente da carbonato di calcio e fosfato.

Rafforzare le articolazioni

La vitamina D è un altro componente vitale nella manutenzione delle ossa. Il problema è che questa sostanza non è facile da ottenere. La sua fonte principale è l’esposizione alla luce solare, quindi è sempre bene prendere un po’ di sole. Ora possiamo capire perché uno stile di vita sedentario contribuisce al degrado della nostra struttura.

L’importanza delle articolazioni

Il passare del tempo influisce anche sulle articolazioni. Il rischio più grande è l’artrosi o l’infiammazione articolare. La sua origine va ricondotta nella perdita precoce della cartilagine e nell’indebolimento dei muscoli associati ad essa.

Questi disagi si verificano quasi sempre in aree localizzate: gambe, ginocchia o parti delle braccia. Nel caso degli atleti, questa condizione può generare una certa rigidità; le prestazioni sportive vengono notevolmente influenzate dall’osteoporosi e dall’artrosi.

Tuttavia, questo tipo di disturbi può essere prevenuto. L’esercizio fisico può essere la chiave per evitare questi dolori. In questo senso, il riscaldamento e la corretta attività fisica saranno le chiavi del successo.

Prendersi cura delle articolazioni e delle ossa

L’esercizio fisico è, anche nel caso di articolazioni, un meccanismo di protezione a condizione che venga fatto correttamente. È necessario un riscaldamento adeguato per evitare lesioni. Allo stesso modo diventa indispensabile la realizzazione degli esercizi attraverso le posture e le procedure appropriate.

Praticare sport

Le lesioni articolari possono essere molto più gravi e ricorrenti durante l’età adulta avanzata. In questo senso, le persone con più di 40 anni dovrebbero essere molto consapevoli dei loro limiti fisici.

Oltre a questo, è necessario mantenere alcune condizioni per prendersi cura delle articolazioni e delle ossa. Ad esempio, mantenere il giusto peso ed evitare sovraccarichi sono requisiti prioritari.

Sono inoltre necessarie delle cure speciali. Questo è il caso della somministrazione di calore, dei massaggi e altri elementi di fisioterapia. Anche gli stati di depressione e stress devono essere evitati.

Lo sport in età adulta: praticarlo con buon senso

Quando siamo giovani, è normale andare un po’ oltre i nostri limiti. In effetti, il nostro corpo ha le caratteristiche necessarie in quel momento per superare certi limiti. Ma con l’arrivo della vecchiaia, siamo responsabili della gestione delle nostre risorse energetiche e corporee.

Il riposo è un fattore determinante nel recupero e nella gestione del nostro fisico. Ogni allenamento deve essere fatto con intelligenza e buon senso. In questa fase così delicata, anche la protezione delle nostre articolazioni e delle nostre ossa è una questione di intelligenza.

Zazula, F. C., & dos Santos Pereira, M. A. (2003). Fisiopatologia da osteoporose e o exercício físico como medida preventiva. Arquivos de Ciências da Saúde da UNIPAR, 7(3).

de Souza Duarte, V., dos Santos, M. L., de Abreu Rodrigues, K., Ramires, J. B., Arêas, G. P. T., & Borges, G. F. (2017). Exercícios físicos e osteoartrose: uma revisão sistemática. Fisioterapia em Movimento, 26(1).