5 consigli per prepararvi ad un ritiro yoga

· 1 Marzo 2019
Siete mai stati ad un ritiro yoga? Nel caso in cui non ci foste mai stati, vi diremo di cosa potreste aver bisogno per godervi questa meravigliosa esperienza

Andare ad un ritiro yoga è un’ottima scelta per liberare la mente dallo stress provocato dalla routine quotidiana e per rafforzare il legame tra il vostro corpo e questa disciplina. Vi ricordiamo che prima di partecipare ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione.

Fare un ritiro yoga significa trascorrere del tempo in un luogo in cui è possibile connettersi con se stessi, meditare e praticare lo yoga. In questa maniera è possibile eliminare i pensieri negativi, rafforzare il legame tra corpo e mente, rilassarsi ed essere in pace con se stessi.

Prima di partecipare ad un ritiro, molte persone tendono ad avere delle preoccupazioni. Forse perché è un’esperienza inusuale e completamente nuova. Per questi motivi vi suggeriamo alcuni consigli per poter godere appieno di questa esperienza.

Consigli per partecipare ad un ritiro yoga

1. Fatelo per voi stessi

Prima di partire per un ritiro yoga è molto comune sentire dei commenti negativi nei confronti di questa esperienza. Non prestate attenzione a questo tipo di commenti, è proprio da queste energie negative che volete allontanarvi. Ricordatevi che lo state facendo per voi stessi e non per gli altri.

Per lo stesso motivo, cercate di lasciare tutte le preoccupazioni a casa. Si presuppone che il ritiro sia un momento per aprire la porta della vostra anima ed esplorare ciò che c’è dentro. Pertanto, è necessario mettere da parte i pensieri sul lavoro, la casa e qualsiasi altra preoccupazione che possiate avere. Dovete concentrarvi sulla ricerca della vostra tranquillità.

2. Preparate bene il vostro bagaglio

Di solito non si parte per un ritiro da un giorno all’altro. Si sceglie un periodo adatto in base ai nostri impegni. Ma anche se abbiamo pianificato tutto, può capitare, una volta arrivati a destinazione, di aver dimenticato qualcosa di importante a casa. Per evitare questo problema, vi forniamo una lista di oggetti importanti da portare con voi:

  • Vestiti comodi adatti per praticare yoga.
  • Tappetino da yoga.
  • Maglione e calze.
  • Costume da bagno.
  • Taccuino e penna, per scrivere o prendere appunti.
  • Spazzolino da denti.
sessione yoga all'aperto

  • Crema solare e repellenti per zanzare.
  • Scarpe (sandali e scarpe da ginnastica).
  • Asciugamano.
  • Torcia elettrica.
  • Farmaci per il mal di testa, per i dolori muscolari e contro le allergie.

Questa è una lista generica che comprende degli oggetti che possono servirvi e aiutarvi a rendere la vostra esperienza rilassante e serena. Ricordatevi che i ritiri yoga non sono tutti uguali e potrebbero esserci delle esigenze specifiche a seconda del luogo in cui andrete. In questo caso, potete aggiungere degli oggetti che ritenete necessari o che vi sono stati indicati da chi ha organizzato il ritiro.

3. Non rifiutate le nuove esperienze

In un ritiro yoga è possibile fare nuove esperienze e svolgere svariate attività che vi aiutano a conoscervi meglio. Quindi, non siate riluttanti a provare cose nuove e approfittate di tutte le attività che vi verranno presentate durante il periodo di permanenza.

In genere i ritiri si svolgono in luoghi silenziosi e ricchi di vegetazione dove è possibile trovare delle aree nelle quali praticare le sessione di yoga.

Abbiate un atteggiamento aperto e curioso e relazionatevi con l’ambiente e le persone che vi circondano. Fare yoga stimola i diversi chakra e vi aiuta ad essere delle persone migliori. Inoltre, vivrete delle esperienze uniche ed imparerete molte cose nuove.

4. Concentratevi sullo yoga

Durante le lezioni di yoga non fatevi distrarre da altro e rimanete concentrati. Non permettete, ad un pensiero o ad una persona di interferire con la vostra attività e di decidere per voi.

Non siete obbligati a stare sempre in compagnia. Se volete dedicare del tempo a fare delle posizioni yoga da soli potete farlo. Non dimenticate che uno degli obiettivi del ritiro è proprio il rafforzamento del vostro legame con voi stessi e con lo yoga.

ritiro yoga

5. Godetevi l’esperienza

Fate pure delle domande agli istruttori e impegnatevi al massimo per assimilare il maggior numero di informazioni possibile. Esplorate i luoghi del ritiro e fate amicizia con le persone che condividono il vostro stesso amore per questa disciplina.

La cosa più importante di un ritiro yoga è vivere appieno questa esperienza. Non sono delle attività che si fanno tutti i giorni, sfruttatele al massimo e godetevi il momento.

Lo yoga è una pratica che coinvolge la parte fisica, muscoli e flessibilità, e quella spirituale di un individuo. Un ritiro è come un rituale “sacro”, un viaggio speciale nel quale conoscere un mondo nuovo tutto da scoprire. Che aspettate? Provate ad andare ad un ritiro yoga!