Tutti i benefici dello zucchero di betulla

14 Agosto 2019
Lo zucchero di betulla è un sostituto molto interessante dello zucchero tradizionale, dato che permette di dimezzare le calorie.

Lo zucchero di betulla è un prodotto naturale che non ha nessuna controindicazione, ed è un’alternativa edulcorante perfetta per le persone che soffrono di diabete

Per coloro che cercano un dolcificante naturale che possa consumarsi senza paura di ingrassare, lo zucchero di betulla è l’opzione ideale. La lista dei suoi benefici è lunga. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo zucchero di betulla.

Lo zucchero di betulla, un prodotto naturale

Il principale componente dello zucchero di betulla è lo xilitolo. Fa parte dei polialcoli ed è stato scoperto alla fine del XIX secolo dal chimico tedesco Emil Fischer, vincitore del premio Nobel nel 1902.

Questo prodotto si ottiene dalla corteccia di betulla, un albero di grande dimensioni che proviene dal sudest asiatico, però al giorno d’oggi cresce in tutti i continenti. Si tratta di una sostanza che il corpo umano produce in piccole dosi, attraverso la metabolizzazione degli idrati nel fegato.

Uno dei vantaggi che presenta questo zucchero è che per ottenere la polvere cristallina, dall’aspetto molto simile allo zucchero tradizionale bianco estratto dalla canna, si deve semplicemente pestare la corteccia dell’albero. Non si utilizza alcun processo chimico.

Zucchero di betulla: zero carie

Questo ingrediente naturale è molto apprezzato dai dentisti. Nel non fermentare a contatto con la saliva, i batteri che circolano tra i denti e le gengive non possono alimentarsi, quindi muoiono.

Lo zucchero di betulla appare tra i principi attivi di molti colluttori, e tra i suoi benefici c’è quello di contribuire alla mineralizzazione dello smalto dentale. Il risultato è un sorriso bianco e splendente, libero da carie.

La metà delle calorie, un basso indice glicemico e lo stesso sapore

Lo zucchero di betulla contiene il 50% in meno delle calorie di quello che si tiene normalmente in casa. Per questo si è convertito in un valido alleato per perdere peso. Si usa come un edulcorante comune: per addolcire il tè, il caffè o le tisane. Si mette anche nelle torte o nei gelati.

D’altro canto, il suo indice glicemico è molto basso: appena 7 contro il 64 dello zucchero tradizionale. Questa misura indica la capacità degli alimenti di innalzare i livelli di glucosio nel sangue. Più è elevato, più si hanno difficoltà a controllarli.

Inoltre, questo prodotto ha un sapore dolce molto gradevole, per nulla amaro e che accompagna forse il dolcificante più popolare: la stevia.

ciotola di zucchero con foglie

Lo zucchero di betulla è ideale per diabetici

Oltre ad avere un indice glicemico abbastanza basso, lo xilitolo non viene metabolizzato attraverso l’insulina. Grazie a ciò, se viene consumato anche in eccesso, non si producono delle alterazioni brusche nei livelli di glucosio nel sangue.

Un alleato dell’apparato digerente

Gli effetti positivi dello zucchero del legno si percepiscono anche nell’apparato digerente. La sua proprietà probiotica permette l’aumento dei batteri che facilitano una migliore elaborazione degli alimenti; inoltre, previene anche la stitichezza.

Fortifica il sistema immunitario

Grazie alle sue proprietà alcaline, lo xilitolo favorisce l’equilibrio del pH nel corpo, che fa bene al sistema immunitario e alle funzioni basiche dell’organismo.

Oltre ad evitare la proliferazione della Candida albicans, un fungo relazionato alle carie, i componenti dello xilitolo migliorano la risposta dell’organismo contro i processi infettivi.

Per tutto il corpo, sia dentro che fuori

Lo zucchero di betulla aumenta il livello del collagene, una proteina responsabile del rafforzamento e dell’elasticità della pelle e delle articolazioni; è un principio attivo relazionato alle unghie e alla brillantezza della pelle.

La sua presenza è importante anche per i muscoli e per il sistema osseo. Riduce il rischio di soffrire di lesioni ai tendini e previene la comparsa di malattie degenerative delle ossa, come l’osteoporosi.

Il collagene rappresenta circa il 30 % delle proteine presenti nell’organismo; però la sua produzione naturale diminuisce progressivamente con l’età. Per questo, non è strano trovare dei complessi proteici con lo xilitolo, delle pomate o delle creme cicatrizzanti destinate a rigenerare e a restaurare la salute della pelle.

donna che si mette crema allo specchio

Senza controindicazioni

Non si tratta di un prodotto tossico. Se preso in eccesso può convertirsi in un potente lassativo, generando diarrea. Tuttavia, i suoi effetti spariranno dopo un periodo di tempo generalmente non superiore a 24 ore.