Il Power Walking e l’alimentazione corretta per praticarlo

· 16 novembre 2018
Sebbene camminare sia la base del Power Walking, implica molto di più. Per essere veramente efficace e salutare richiede determinate condizioni specifiche. Stretching, ritmo, respirazione, postura del corpo, sono alcuni degli aspetti da considerare quando si pratica il Power Walking

Il Power Walking è uno sport molto alla moda che ogni giorno ha più seguaci. Parente stretto del running, questa attività fisica si presenta come uno sport sano particolarmente indicato per gli sportivi con un determinato background.

Il Power Walking offre gli stessi vantaggi della corsa, ma non richiede troppa preparazione all’inizio.

Il corpo nel Power Walking

Ogni volta che esponiamo il corpo ad un’attività differente, è necessario conoscere bene le necessità che dovrà affrontare. A prima vista, coloro che pensano di dedicarsi al Power Walking potrebbero immaginare che ” si tratta di camminare ed io non ho nessuna difficoltà al camminare”.

Tuttavia, questa è una premessa che può portare ad errori che danneggiare la salute.

Il fatto di camminare come sport non è la stessa cosa che camminare facendo shopping o nel nostro giardino. Dunque, in che consiste una sessione di Power walking?

Sessione di Power Walking

  • Durata. In genere si cammina per almeno quarantacinque minuti. La  camminata è costante, non ci si ferma in nessun momento. Se la persona non è abituata all’attività fisica, è meglio iniziare con meno tempo ed aumentarlo poco a poco.
  • Distanza da percorrere. Quando viene raggiunto un certo livello di allenamento, la distanza aumenta fino a raggiungere i cinque chilometri circa. Il ritmo medio arriverà a nove minuti al chilometro.
  • Il tronco del corpo. La postura è molto importante. La schiena dovrebbe stare dritta, con le spalle indietro e rivolte verso il basso. L’addome e i glutei si contraggono leggermente.
  • I piedi. Uno dei vantaggi del Power Walking è che le articolazioni non soffrono. Per questo è essenziale che uno dei piedi stia sempre in contatto con il suolo. In questo modo si evita l’impatto che danneggia le articolazioni.
  • Le braccia. Si consiglia di posizionarle flesse formando un angolo di 90 gradi rispetto ai fianchi. Camminando si muovono alternativamente avanti e indietro.
  • La respirazione. L’intensità della respirazione deve raggiungere il 75% della frequenza cardiaca massima. Questa frequenza varia per ogni persona e dipende da molti fattori. L’uso di un cardiofrequenzimetro ci consente di conoscere questa informazione in ogni momento.
  • Il Power Walking si pratica all’aperto.

Attenzione all’alimentazione

Oltre alle linee guida per svolgere l’attività, è essenziale prendere in considerazione gli aspetti riguardanti la dieta dello sportivo:

  • Come in tutte le attività fisiche, l’idratazione è essenziale. Pertanto, è necessario bere molta acqua prima di ogni sessione, in modo che il corpo non soffra per mancanza di liquidi.
  • Si consiglia di portare una bottiglia o una borraccia per bere lungo il cammino, soprattutto se fa molto solo e se il caldo è intenso. Se la camminata è lunga, i sali idratanti nell’acqua vi consentiranno di recuperare quelli persi nella sudorazione.
  • Per quanto riguarda i cibi solidi, una camminata di meno di un’ora non ha requisiti calorici speciali. Pertanto, una dieta normale, sana ed equilibrata sarà sufficiente per mantenere l’organismo in condizioni ottimali.
  • Se la sessione supera i sessanta minuti, il suggerimento è di consumare carboidrati in modo che non manchi l’energia. Tutto dipenderà dall’intensità del ritmo e del fisico di ogni persona. Se possibile, meglio consultare un nutrizionista.
I benefici del Power Walking

Vantaggi del Power Walking per la salute

Questi sono i benefici salutari che il Power Walking offre al nostro corpo:

  • Favorisce la combustione dei grassi e quindi aiuta a dimagrire. È facile praticare l’attività giusta per riuscirci, questa è determinata dalla frequenza cardiaca e dalla respirazione.
  • Tonifica la muscolatura, specialmente delle gambe e della zona centrale. Gemelli, glutei e addome svolgono gran parte dell’attività. Il movimento ritmico delle braccia consente anche di far lavorare i muscoli degli arti superiori.
  • La pratica del Power Walking all’aperto fornisce vitamina D, che è legata al metabolismo di calcio e fosforo.
  • È un’attività che promuove la salute mentale e processi psichici sani.

Il Power Walking ha il grande vantaggio di essere adatto a tutti, indipendentemente dall’età e dalla condizione sportiva. Inoltre, può adattarsi alle esigenze di ognuno.