Correre di mattina: alcuni consigli per iniziare

4 Marzo 2019
Adattarsi a nuovi orari non è sempre facile, soprattutto per chi non è abituato a fare regolarmente esercizio fisico e decide di praticare running. Correre di mattina richiede, tra le tante cose, molta forza di volontà.

Per molte persone che abitualmente corrono il pomeriggio o la sera, cambiare la routine e iniziare a correre di mattina produce dei benefici quasi inaspettati.

La lista dei vantaggi degli allenamenti mattutini va dal piano fisico a quello emotivo. I muscoli sono più riposati, liberi dalla tensione e agiscono positivamente sul cervello. Quando si inizia a correre di mattina, lo stress accumulato viene rilasciato e si inizia la giornata con un atteggiamento più positivo.

Prima regola: dormire bene

Rispettare le ore di sonno è un requisito indispensabile per godere di una buona salute. Assieme ad una dieta equilibrata e routine di esercizio regolari, costituisce parte di un triangolo vitale. Se volete iniziare a correre di mattina, questa regola è più che necessaria.

Dormire bene

Dormire tra le sette e le otto ore è l’ideale per riposare bene dopo una giornata lunga e stancante. Per riposare al meglio è necessario trovarsi in una stanza scura e spegnere qualsiasi aggeggio elettronico che possa disturbare il sonno: computer, tablet o televisori inclusi.

Guardare il cellulare prima di addormentarsi non è una buona idea. È preferibile leggere un libro, ascoltare musica leggera o fare esercizi di rilassamento.

Una cena leggera e nutriente

Un altro requisito essenziale per dormire bene è fare una cena leggera due ore prima di andare a dormire. L’aspetto positivo è che l’apparato digerente avrà completato la digestione e così il corpo potrà riposare meglio.

L’ultimo pasto della giornata deve includere carboidrati da digerire facilmente e proteine, che forniranno la carica necessaria per iniziare la giornata successiva.

Preparare tutto in anticipo

Alzarsi dal letto alle cinque del mattino richiede uno sforzo maggiore rispetto a correre cinque chilometri rapidamente. Per questo, cercate di ridurre tutto ciò che può rappresentare una scusa per non farlo e rimanere a letto.

La strategia da seguire in questi casi è preparare tutto la sera precedente. Anche se ancora assonnati, i corridori mattutini devono sapere di avere tutto a portata di mano per raggiungere i propri obiettivi.

Quindi, dovrete preparare i vestiti e l’acqua da mettere in frigo, caricare il cellulare e sapere esattamente dove sono le chiavi, il portafogli o qualsiasi cosa di cui abbiate bisogno.

correre

Correre a digiuno?

Su questo tema c’è da dire molto. Ci sono quelli che difendono i benefici del correre di mattina senza aver fatto colazione e poi c’è chi la pensa diversamente, per cui correre a digiuno è negativo per l’organismo.

In qualsiasi caso, se allenarsi di mattina non è parte di una routine stabilita, è meglio mangiare un piccolo snack prima di iniziare a correre.

Inoltre, la carica di zuccheri fornita da una banana aiuta a risvegliare il corpo. Anche una tazza di caffè senza zucchero è utile per dare ai muscoli uno stimolo in più al movimento.

Iniziare a correre di mattina: meglio farlo in gruppo

Chi è abituato ad allenarsi nel tardo pomeriggio, probabilmente non desidera compagnia. Ma per chi vuole iniziare a correre di mattina, avere dei compagni di corsa è sicuramente un qualcosa in più.

Quando si formano gruppi numerosi, realizzare la routine non è più un obiettivo individuale, bensì fa parte dello scopo del gruppo. Inoltre, avere l’appoggio di qualcun altro è sempre utile quando si è tentati di abbandonare.

Vestirsi adeguatamente

È un’idea comune quella di iniziare ad allenarsi a gennaio come proposito dell’anno nuovo. Ma fare running in inverno richiede alcune considerazioni speciali che possono portare i principianti a desistere ancor prima di iniziare.

Tralasciando le nevicate d’inverno, uscire a correre con troppi vestiti pesanti non è una buona idea. Quando il sole sorge, infatti, l’aumento delle temperature dell’ambiente e del corpo provocano una forte sensazione di stanchezza.