La supinazione: cos’è e perché è importante nell’allenamento

29 Luglio 2019
È importante conoscere tutti gli aspetti della supinazione. Con queste informazioni potrete introdurre dei nuovi esercizi nelle vostre routine e prevenire gli infortuni.

Oggi vi spiegheremo cosa è la supinazione e vi proporremo alcune considerazioni che potranno esservi utili quando praticate sport.

In passato abbiamo parlato della pronazione elencandovi alcuni esercizi che potevano essere eseguiti con una presa prona. Abbiamo anche visto l’impatto che ha una falcata pronatrice sulla corsa e i possibili rischi di lesioni se viene ripetuta in modo eccessivo.

Cosa è la supinazione?

La supinazione è un movimento dell’avambraccio in base al quale il palmo della mano viene rivolto verso l’alto ed il dorso verso il basso. In campo medico il termine “supino” indica qualsiasi posizione in cui la parte “ventrale” o anteriore del corpo è rivolta verso l’alto.

Nel linguaggio medico, si parla di “decubito supino” quando si vuole indicare una posizione in cui la parte frontale del corpo è rivolta verso l’alto.

La supinazione nello sport

In ambito sportivo, la supinazione e la pronazione sono importanti per vari aspetti. Ci permettono di allenare determinati muscoli quando siamo in palestra, quando pratichiamo il CrossFit o facciamo ginnastica artistica.

Anche nella corsa è necessario conoscere che tipo di appoggio del piede abbiamo. Essendo informati sulla modalità di appoggio (supinatore o pronatore) potremmo evitare possibili lesioni.

La supinazione dell’avambraccio

La supinazione dell’avambraccio (il movimento in base al quale il palmo della mano è rivolto verso l’alto) è molto importante quando ci alleniamo in palestra. Andiamo a vedere alcuni esercizi da eseguire con la presa supina.

  • L’allenamento dei bicipiti e degli avambracci è fatto con una impugnatura supina. È il modo migliore per eseguire il “curl” con il bilanciere o con i manubri. Con questa impugnatura i muscoli del braccio hanno la massima stimolazione e il maggior rendimento.
barbell-curl come esercizio di supinazione

  • Una variante delle trazioni, le “chin up”, si realizzano con una presa supina. È un ottimo esercizio per chi non riesce ancora a fare le trazioni con l’impugnatura prona (pull-up) . Per realizzare le “chin up” si impiega anche la forza dei bicipiti, cosa che non accade con le trazione con presa prona che utilizzano solamente i dorsali.
  • Sebbene la presa prona sia generalmente usata per eseguire gli esercizi a peso morto (gli stacchi), per sollevare un peso di una certa entità, potete utilizzare una presa mista che conferisce all’esercizio maggiore sicurezza. Consiste nell’impugnare il bilanciere utilizzando con una mano la presa supina e con l’altra la presa prona. In questa maniera sarà più difficile che il bilanciere possa scivolarvi dalle mani.
  • La presa prona è utilizzata dai sollevatori di pesi olimpici, mentre quella supina dai ginnasti che praticano gli anelli. In realtà questi ultimi usano entrambe le prese, ma la presa supina permette loro un potenziamento maggiore delle braccia.

L’appoggio supinatore

L’appoggio supinatore è l’opposto dell’appoggio pronatore. In questo tipo di appoggio, quando si cammina, si effettua una sorta di rotazione esterna della caviglia. Quando si appoggia il piede a terra, tutto il peso del corpo grava sulla parte esterna del piede, con tutti i rischi che comporta.

Se non viene corretto, l’appoggio supinatore aumenta il rischio di lesioni (cosa che non accade per l’appoggio pronatore). Le più comuni sono le distorsioni alla caviglia, le fratture e la fascite plantare.

ragazza fa running

Misure di correzione per l’appoggio supinatore

Per evitare il rischio di lesioni, bisogna adottare una serie di misure per correggere il modo di appoggiare il piede. Queste misure sono simili a quelle impiegate per gli iperpronatori perché entrambi i tipi di appoggio possono procurare delle lesioni.

  • Per prima cosa è consigliabile fare un visita per determinare il grado di supinazione quando si cammina o quando si stanno effettuando degli allenamenti.
  • Nel caso in cui si riscontrino dei problemi, è consigliabile comprare delle suolette o delle calzature speciali per i supinatori.

Vi ricordiamo che in questi casi è importante consultare uno specialista. Questo esperto potrà indicarvi gli esercizi utili a rafforzare la muscolatura al fine di evitare possibili lesioni causate dall’appoggio supinatore.

 

  • Kapandji, A. (2001). Biomechanics of pronation and supination of the forearm. Hand Clinics, 17(1), 111–22, vii. Retrieved from http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11280154
  • Hernández-Díaz, C., Saavedra, M. Á., Navarro-Zarza, J. E., Canoso, J. J., Villaseñor-Ovies, P., Vargas, A., & Kalish, R. A. (2012). Clinical Anatomy of the Ankle and Foot. Reumatología Clínica, 8, 46–52. https://doi.org/10.1016/j.reuma.2012.10.005
  • Lundberg, A., Svensson, O. K., Bylund, C., Goldie, I., & Selvik, G. (1989). Kinematics of the ankle/foot complex–Part 2: Pronation and supination. Foot & Ankle, 9(5), 248–253. Retrieved from http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2731838